Romanzo storico

LA REGINA MALEDETTA

Kalogridis Jeanne

Descrizione: La sovrana è sola nei suoi appartamenti. Ha congedato anche le dame di compagnia, contravvenendo a ogni etichetta di corte: l’incontro che sta per avvenire non deve avere testimoni. Perché l’ospite di Caterina de’ Medici, quell’ometto zoppicante dai lunghi capelli grigi, è messer Nostradamus, maestro dell’occulto. A lui Caterina vuol chiedere l’interpretazione dei sogni di morte che la tormentano sin dall’infanzia, a lui vuol chiedere una rassicurazione per il futuro dei propri figli, ma soprattutto da lui vuole una spiegazione sulla trentacinquesima quartina delle Profezie, che, ne è sicura, riguarda suo marito, Enrico II di Francia, destinato a morire giovane «di crudele morte». La risposta dell’astrologo è criptica, come le sue quartine: lui scrive quello che deve, ma non pretende di comprenderne il significato. Dentro di sé però Caterina conosce la verità, chiusa in quella perla insanguinata posata sul suo cuore: il destino non può essere ingannato, e il sangue versato chiama solo altro sangue...

Categoria: Romanzo storico

Editore: Longanesi

Collana: La Gaja scienza

Anno: 2010

ISBN:

Trama

Le Vostre recensioni

Era solo una bambina quando fu costretta a fuggire di casa con la zia Costance, sua tutrice sin dalla morte prematura dei genitori. La latitanza non ebbe però lunga durata. La notte stessa fu catturata dagli uomini che le davano la caccia.

Il suo nome è Caterina de’ Medici e il suo bisnonno era il grande Lorenzo il Magnifico.

Caterina non era una bambina come le altre: vedeva qualcosa nel sonno, aveva visioni oscure e piene di sangue e di morte.

Cosimo Ruggeri, un astrologo fiorentino che aveva previsto con settimane di anticipo il pericolo cui andava incontro la famiglia de’ Medici, fu in grado di vedere anche il glorioso futuro che attendeva Caterina e, allo stesso tempo, ebbe sentore delle grandi sofferenze che avrebbe necessariamente dovuto sopportare. Legato indissolubilmente a Caterina, Ruggeri l’accompagnerà per tutto il corso della sua vita.

Jeanne Kalogridis è molto brava a narrare le mille difficoltà che Caterina deve affrontare sia in giovinezza che dopo l’ascesa al trono di Francia.

La storia ha sempre (o almeno per molti secoli) considerato Caterina una regina oscura e sanguinaria, origine del massacro della notte di San Bartolomeo durante la quale migliaia di ugonotti furono massacrati per le strade di Parigi.

L’autrice dà una propria lettura alla vita di Caterina, descritta come una donna fortemente attaccata alla propria famiglia, per la quale è disposta addirittura a tramare col demonio.

Furono propria le sue scelte macchiate dal sangue a tormentare la vita della regina, continuamente combattuta tra il senso di colpa per le morti causate e i benefici ottenuti per la propria famiglia.

Specializzata nello scrivere romanzi storici ambientati nel rinascimento, l’opera dell’autrice risulta molto ben riuscita, sortendo l’effetto di coinvolgere il lettore nella ricerca delle verità storiche celate dietro agli eventi narrati.

Un libro consigliato agli appassionati del genere romanzo storico.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Jeanne

Kalogridis

Libri dallo stesso autore

Intervista a Kalogridis Jeanne

Intervista a Charlie Risso

Una vincita insperata in un casinò sul confine cambogiano-thailandese, e Robert, giovane insegnante inglese in vacanza, decide di non tornare più al torpido grigiore del Sussex e restare invece in Cambogia, come «barang» a tempo indeterminato - uno dei tanti espatriati occidentali che «cacciano al buio», cercando a tentoni la felicità in un mondo che non potranno mai comprendere appieno, e finiscono per lasciarsi semplicemente trascinare alla deriva. Ma anziché la chiave d'accesso a una nuova vita, quella vincita si rivelerà l'innesco di una reazione a catena, destinata a coinvolgere un americano incongruamente elegante, un poliziotto locale dal lugubre passato e la rampolla di un ricco cambogiano.

Cacciatori nel buio

Osborne Lawrence

Lunedì o martedì, un racconto di Virginia Woolf

In una Barcellona avvolta nella nebbia, l'architetto e restauratore Gabriel Grieg riceve la visita di una sconosciuta, che gli dà una notizia sconvolgente: entro ventiquattr'ore il suo destino cambierà radicalmente. E in effetti, la sua vita sarà rivoluzionata dalla scoperta dell'oscuro potere della Chartam, un oggetto misterioso che gli esperti definiscono "il segreto meglio custodito degli archivi vaticani". Sulla Chartam, infatti, si fonda da secoli l'ordine gerarchico della Curia, emblematicamente raffigurato nel dipinto "La Torre di Babele" di Pieter Bruegel il vecchio. Grieg e la sua nuova compagna d'avventure si lanceranno così in un'indagine senza sosta, seguendo un tortuoso percorso che li porterà sulle tracce di una setta religiosa e di uno spregiudicato cardinale, fino a perdersi nei vicoli bui della città - dal Barrio Gotico al Montjuïc - e nei misteri iniziatici contenuti nelle opere del massimo rappresentante dell'architettura catalana: Antoni Gaudí.

Il labirinto sepolto di Babele

De Lys Francisco J.