Letteratura femminile

LA SPOSA NUDA

Gemmell Nikki

Descrizione: Trentacinquenne londinese, la protagonista di questo romanzo è considerata una brava moglie. Devota e innamorata, vive in modo consapevole la nuova vita coniugale con i suoi alti e bassi, mai però dimentica del passato da single. Ma un giorno la brava moglie incappa in un sospetto. Un sospetto indicibile, che fa crollare in un soffio le certezze conquistate a fatica e il legame ventennale con la migliore amica. Il momento di crisi le dischiude però una possibilità, le apre una strada che lei percorre con coraggio e che la porta a scendere nel profondo di se stessa, a tu per tu con i desideri inconfessabili, con la più sincera scoperta del sesso. Passo dopo passo, sino a quel fondo che molte donne riescono solo a intravedere, seguiamo la protagonista nelle sue tappe più scabrose. Dopo aver ammesso di non essere mai riuscita a raggiungere l'orgasmo con il marito, di essere stata pavida nella scelta professionale, di riconoscere nel proprio compagno un uomo ordinario e un po' noioso, rivela di sognare un amante che la leghi al letto e donne che la tocchino. Risponde "voglio fare sesso" a un taxista che le domanda la destinazione, si tuffa in una relazione clandestina con un ragazzo più giovane... Esplorando l'universo femminile nelle sue pieghe più segrete, dando voce a quello che molte donne non riescono a dire, nemmeno a se stesse, questo romanzo raggiunge esiti di particolare, persuasiva verità.

Categoria: Letteratura femminile

Editore: Guanda

Collana: Narratori della Fenice

Anno: 2013

ISBN: 9788823503816

Recensito da Marika Piscitelli

Le Vostre recensioni

Pubblicato in forma anonima in Inghilterra nel 2003 e ripubblicato lo scorso anno con la firma di Nikki Gemmell, nota autrice australiana, “La sposa nuda” é diventato subito un bestseller. In Italia ce lo fa scoprire Guanda, con una bella traduzione a cura di Eva Kampmann.

Il tema, riassumibile nel classico “matrimonio = tomba del sesso e della passione”, é quasi un cliché, e anche la trama non può certo dirsi innovativa: la brava moglie, delusa nelle sue certezze più profonde, finalmente si ribella e decide per la prima volta di dare spazio e libero sfogo ai propri desideri nascosti. Eppure “La sposa nuda” é un libro eccitante e soprattutto seducente, che in più passaggi saprà travolgere i vostri sensi.
Si compone di 138 lezioni, che però non hanno la pretesa di istruire nessuno: la trentacinquenne protagonista del romanzo semplicemente si confessa per curare le proprie ferite, denudando (appunto) un’anima che non vanta purezza e innocenza ma mira a conoscersi e accettarsi.
Tuo marito non sa che stai scrivendo queste cose. É abbastanza facile scrivere sotto il suo naso. Probabilmente facile come andare a letto con altri uomini. Ma nessuno saprà mai chi sei, né quello che hai fatto, perché sei sempre stata considerata la brava moglie“.Placida e arrendevole, “attenta a non ferire” anche quando viene ferita, si crede appagata e ama Cole “di un amore tranquillo, che arde come la fiamma di una candela anziché luccicare” e ha una migliore amica, Theo, dalla cui sfrontatezza è attratta e imbarazzata al tempo stesso.

Quando il classico scossone sconvolge il suo piccolo, perfetto universo, riesce finalmente ad aprire gli occhi e reagire alla propria insoddisfazione: “Per la prima volta dopo anni ti sei smaltata le unghie: te ne dimentichi sempre e con la coda dell’occhio cogli quei tentacoli ricurvi che sembrano dotati di vita propria. Ti fanno scrivere con una calligrafia più nitida e mangiare di meno e con più eleganza. Stai dimagrendo, adesso hai un buon motivo per farlo, e ti sei tagliata i capelli corti perché vuoi che la gente veda la nuova luminosità del tuo viso. T procuri lenti a contatto. Senza occhiali ti senti più alta, più audace. Per molti versi sei diventata pigra, hai smesso di affannarti. Ti senti in forma smagliante, da capo a piedi, quando cammini un tenue splendore ti avvolge“.

Dall’avventura con un uomo più giovane e inesperto arriverà alle pericolose orge anonime, e la narrazione qui sfiora l’inverosimile… Ma non è criticabile per questo, anzi: la fantasia, si sa, per essere eccitante deve conservare aspetti surreali. Vivere appieno la sessualità non significa necessariamente mettere in pratica ogni perversione, bensì lasciar fluire liberamente l’energia che essa genera accantonando vergogna e pudore. Sognare di essere picchiate o legate, ad esempio, non equivale a desiderare davvero un rapporto violento: la Gemmell si fa interprete delle fantasie femminili e libera le proprie; la sua non è una storia vera, non vuole essere credibile, ma solleticare sensazioni calde nelle sue lettrici.

“La sposa nuda” invita a conoscersi, a parlare col partner in maniera schietta e sincera, a condividere con lui anche pensieri “sconci”, senza temere di turbare l’idea che si è costruito di noi o, peggio, quella che noi abbiamo di noi stesse. La Gemmell descrive finemente la trasgressione erotica come forma di espressione, di comunicazione, di libertà.

Consigliato a chi non ha pregiudizi, ama il sesso e sa lasciarsi andare.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Nikki

Gemmell

Libri dallo stesso autore

Intervista a Gemmell Nikki


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Primo Levi, reduce da Auschwitz, pubblicò "Se questo è un uomo" nel 1947. Einaudi lo accolse nel 1958 nei "Saggi" e da allora viene continuamente ristampato ed è stato tradotto in tutto il mondo. Testimonianza sconvolgente sull'inferno dei Lager, libro della dignità e dell'abiezione dell'uomo di fronte allo sterminio di massa, "Se questo è un uomo" è un capolavoro letterario di una misura, di una compostezza già classiche. È un'analisi fondamentale della composizione e della storia del Lager, ovvero dell'umiliazione, dell'offesa, della degradazione dell'uomo, prima ancora della sua soppressione nello sterminio.

Se questo è un uomo

Levi Primo

Christophe Douvier è un corriere di diamanti per la multinazionale olandese De Weld. Dopo anni di irreprensibile lavoro ha deciso che quello alle miniere del Botswana sarà l'ultimo incarico. Non ha più tempo da perdere. Per lui non c'è più speranza. La diagnosi del suo medico non concede aspettative: tumore al polmone. C'è una sola cosa che Christophe Douvier vuole fare: assicurare un avvenire sereno a Isabeau, l'amata sorella. Come le altre volte ritira il prezioso carico, stavolta però con l'obiettivo di farlo sparire. Prima di lasciare il Sudafrica però Douvier, surfista appassionato, vuole realizzare un ultimo desiderio. Una spiaggia di Durban è il posto giusto per l'ultima sfida alle onde. Ma il destino si materializza sotto forma di uno squalo, pronto a sovvertire ogni verità creduta e ad accendere la miccia di un complotto che vede coinvolti gli spietati vertici della De Weld, una branca deviata dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il popolo di un'isola misteriosa della Polinesia e uno spietato mercenario - Chimera - al soldo del miglior offerente.

IL PAZIENTE ZERO

Zarini Gianpaolo

David, orfano di padre, vive una infanzia felice con la madre, ma questa poi si risposa con il signor Murdstone, un uomo crudele che la porta alla tomba. Privo di affetti, David sperimenta la dura scuola del maestro Creakle. Il patrigno gli impone un lavoro avvilente in un negozio di Londra. Disperato fugge a piedi a Dover, dove una zia, Betsey, accetta di occuparsi di lui. Lo manda a Canterbury, per educarlo, in casa del suo avvocato, padre di Agnes, una dolce fanciulla. Divenuto cronista parlamentare e conquistata anche fama letteraria, David sposa Dora che pochi anni dopo muore. Il giovane allora si accorge della dolce Agnes che sposa, dopo aver salvato il futuro suocero dalle trame del suo amministratore.

David Copperfield

Dickens Charles

Miles Halter, solitario collezionista di Ultime Parole Famose, lascia la tranquilla vita di casa per cercare il suo Grande Forse a Culliver Creek, prestigiosa scuola dell'Alabama. È qui che conosce Alaska Young: brillante, svitata, imprevedibile e molto sexy. Per Miles sarà un enigma, un pensiero fisso, una magnifica ossessione... Età consigliata: da 14 anni

Cercando Alaska

Green John