Letteratura americana

LACRIME DI TENEBRA

Hamilton Laurell K.

Descrizione:

Categoria: Letteratura americana

Editore: Nord

Collana: Narrativa Nord

Anno: 2011

ISBN: 9788842918875

Trama

Le Vostre recensioni

Le avventure di Meredith Gentry sono giunte alla settima puntata econtinuano a stupirci.

Nella realtà umana Merry è un’investigatrice, ma nel mondo magico di Faerie è la futura regina e per questo è in pericolo. La ritroviamo in dolce attesa: aspetta due gemelli dai suoi numerosi uomini ed è stata vittima della violenza dello zio Taranis, che sperava di avere da lei un erede e di impossessarsi del trono.

Ma è giunto troppo tardi.

Merry giace in un letto d’ospedale e si affida alle cure degli umani e dei suoi amanti, tutti corrisposti in modo molto originale e con una morale condivisibile.

La lotta che si scatena è spietata e avviene all’insegna dei passaggi dalla dimensione umana, tranquilla e confortante, a quella più caotica della fantasia.

In questo vortice le passioni dei personaggi sono il nucleo dell’azione. Merry agisce in nome dell’amore, che è senso e sentimento. Si arma in prima persona, perché sente tutta la responsabilità di futura madre/regina. Da vittima si trasforma in un’eroina dolce e terribile allo stesso tempo.

La principessa ha la forza di una vera sovrana e si fa guidare dai fiori della Dea protettrice. Acquista una potenza micidiale, pur mantenendo una bellezza che ricorda in qualche modo la pittura rinascimentale. L’autrice non risparmia particolari descrittivi raffinati, come quando, avvinta al suo Sholto con tralci che legano le loro mani, Merry diventa un’arma potentissima di vendetta.

C’è un senso del bello tutto particolare, che trascende l’aspetto esteriore; le descrizioni sono condizionate dallo stato d’animo di chi le vive, suscitando sensazioni cangianti in chi le legge.

I miei occhi furono assaliti da una confusione di colori: gialli, rossi, arancioni, e soprattutto l’oro. […] L’aria stessa era piena di scintille, come se un polvere d’oro vi fosse sospesa in permanenza e la si potesse inalare a ogni respiro…”

Questo è un libro da leggere, sì, ma soprattutto da immaginare.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

K.

Laurell

Hamilton

Libri dallo stesso autore

Intervista a Hamilton Laurell K.


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

«Chiamatemi Tiresia. Per dirla alla maniera dello scrittore Melville, quello di Moby Dick. Oppure Tiresia sono, per dirla alla maniera di qualcun altro…». Questo l’inizio folgorante della Conversazione su Tiresia, un racconto articolato che ricostruisce la storia del celebre indovino attraverso i secoli, con 63 versioni del mito declinato in età antica e moderna da scrittori, poeti, filosofi, drammaturghi. E discorrendo dell’indovino cieco Camilleri si abbandona al racconto, narra di miti e di dèi, di libri e scrittori, di uomini e donne, di teatro e personaggi, di sé e dell’oggi, di cecità e preveggenza, e lo fa nel modo mirabile che i lettori gli conoscono. Il destino di un protagonista letterario si snoda dalla tragedia greca - ben quattro raccontano la storia di Tiresia - a Omero, Dante, Eliot, Apollinaire, Primo Levi e tanti altri; persino Woody Allen lo fa apparire in un suo film. Indossando i panni di Tiresia Camilleri, con la potenza del mito e la forza della sua narrazione, conferma l’incrollabile passione per il teatro, la formidabile cultura, e ci regala un’opera unica, preziosa.

Conversazione su Tiresia

Camilleri Andrea

Eveline Crone, studiosa di psicologia dello sviluppo, spiega sulla base delle ricerche più recenti delle neuroscienze le logoranti turbolenze che si verificano durante la pubertà. E mostra con esempi illuminanti come il comportamento, spesso terribilmente irritante, dei più giovani dipenda da un processo molto particolare: la progressiva riorganizzazione del cervello durante l'adolescenza. Crone non solo fa capire perché ragazzi e ragazze sono così inclini a eccessi e sbalzi emotivi e a comportamenti pericolosi, finendo non di rado per essere disorientati o bruciarsi, ma mostra anche i limiti e le opportunità propri di questa fase della vita. Un libro chiaro e tranquillizzante per insegnanti, educatori e genitori, che non riescono più a capire i loro figli. Un libro che promuove la comprensione e la pazienza, ma solleva anche interrogativi su come gli adulti possono trattare con gli adolescenti nel modo più adeguato.

Nella testa degli adolescenti

Crone Eveline

In una Milano annichilita dalla crisi, il commissario Libero Cattaneo indaga sull'omicidio di due banchieri, per scoprire che i problemi dell'Italia hanno origini lontane. Un romanzo giallo originale e coinvolgente, che guida il lettore nella comprensione dei meccanismi di banche e finanza.

La pesca dello spada

Tornaghi Eugenio

Padre Matteo è stanco. Il suo sogno di pace, ciò in cui ha creduto e per cui ha combattuto, sembra essersi spento, sepolto dai conflitti, dal disinteresse di chi gli sta intorno. Per questo decide di abbandonare tutto: il ruolo di Custode di Terra Santa, la sua amata Gerusalemme. Lo hanno invitato a Roma e a Istanbul, e il viaggio potrebbe essere l'occasione per cambiare vita. Prima di partire, però, padre Matteo viene coinvolto in due strani incidenti. Inizialmente non se ne cura, ma quando un rabbino suo amico viene assassinato dopo avergli rivelato di essere sulle tracce dell'ultimo erede dei Camondo, potente famiglia ebrea sterminata ad Auschwitz, padre Matteo comprende di essere di fronte a una verità che fa paura a molti e che potrebbe mettere in pericolo la sua stessa vita.

L’erede del tempo

Scaglia Franco