Letteratura americana

LACRIME DI TENEBRA

Hamilton Laurell K.

Descrizione:

Categoria: Letteratura americana

Editore: Nord

Collana: Narrativa Nord

Anno: 2011

ISBN: 9788842918875

Trama

Le Vostre recensioni

Le avventure di Meredith Gentry sono giunte alla settima puntata econtinuano a stupirci.

Nella realtà umana Merry è un’investigatrice, ma nel mondo magico di Faerie è la futura regina e per questo è in pericolo. La ritroviamo in dolce attesa: aspetta due gemelli dai suoi numerosi uomini ed è stata vittima della violenza dello zio Taranis, che sperava di avere da lei un erede e di impossessarsi del trono.

Ma è giunto troppo tardi.

Merry giace in un letto d’ospedale e si affida alle cure degli umani e dei suoi amanti, tutti corrisposti in modo molto originale e con una morale condivisibile.

La lotta che si scatena è spietata e avviene all’insegna dei passaggi dalla dimensione umana, tranquilla e confortante, a quella più caotica della fantasia.

In questo vortice le passioni dei personaggi sono il nucleo dell’azione. Merry agisce in nome dell’amore, che è senso e sentimento. Si arma in prima persona, perché sente tutta la responsabilità di futura madre/regina. Da vittima si trasforma in un’eroina dolce e terribile allo stesso tempo.

La principessa ha la forza di una vera sovrana e si fa guidare dai fiori della Dea protettrice. Acquista una potenza micidiale, pur mantenendo una bellezza che ricorda in qualche modo la pittura rinascimentale. L’autrice non risparmia particolari descrittivi raffinati, come quando, avvinta al suo Sholto con tralci che legano le loro mani, Merry diventa un’arma potentissima di vendetta.

C’è un senso del bello tutto particolare, che trascende l’aspetto esteriore; le descrizioni sono condizionate dallo stato d’animo di chi le vive, suscitando sensazioni cangianti in chi le legge.

I miei occhi furono assaliti da una confusione di colori: gialli, rossi, arancioni, e soprattutto l’oro. […] L’aria stessa era piena di scintille, come se un polvere d’oro vi fosse sospesa in permanenza e la si potesse inalare a ogni respiro…”

Questo è un libro da leggere, sì, ma soprattutto da immaginare.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

K.

Laurell

Hamilton

Libri dallo stesso autore

Intervista a Hamilton Laurell K.

“Vera” è una storia su come si può impazzire d'amore, una storia che seguiamo con gli occhi del protagonista, consumato da una gelosia immotivata. Il romanzo descrive la vita di ogni giorno di Vera, sposata all'alcolizzato Nikolai che soffre di una gelosia patologica. L'autore descrive i sentimenti distruttivi resi ancora più forti dall' alcol con realismo e brutalità. Ma dietro questa storia di gelosia e di una donna sottomessa emerge strisciante la critica al passato sovietico. Un romanzo che mostra una parte della società Russa di cui si parla raramente L'approfondimento psicologico di Vera, il suo stile, i flash allucinatori, i passaggi che descrivono gli stati mentali dei personaggi rendono “Vera” un romanzo che non si dimentica. Vera racconta di un universo allucinato popolato da pensieri ossessivi e uomini violenti e crudeli, mentre le loro compagne, dalla bellezza sconvolgente, sono donne gentili e votate al sacrificio. Un mondo i cui personaggi oscillano costantemente tra sogno e realtà, pazzia e lucidità. Mentre il libro si inserisce nella tradizione dei grandi romanzi russi, la scrittura sognante di Skorobogatov ha spinto la critica ad accostarlo a David Linch e Roman Polanski.

VERA

Skorobogatov Aleksandr

Per salvare la vita di sua madre, Clary è costretta ad andare nella Città di Vetro, l'antica capitale degli Shadowhunters, i Cacciatori di demoni... e non importa che entrare senza autorizzazione nella città sia contro la Legge e infrangere la Legge possa significare la morte, per lei. Come se non bastasse, la ragazza scopre che Jace (suo fratello, e molto più di un fratello, in realtà) non la vuole assolutamente in città e che il suo amico Simon è stato chiuso in carcere dagli Shadowhunters, che guardano con estremo sospetto un vampiro che sopporta la luce del sole. Con il malvagio Valentine che mette in campo tutto il suo potere per distruggere la stirpe degli Shadowhunters, l'unica possibilità dì sconfiggerlo è che i Cacciatori di demoni combattano fianco a fianco con i mortali nemici di sempre, i Nascosti. Ma è possibile che gli eterni avversari mettano da parte l'odio per lavorare finalmente insieme? Età di letura: da 13 anni.

Shadowhunters. Città di vetro

Clare Cassandra

«Humanitas. Ecco quello che si troverà in queste poesie. Semplicemente l'uomo; l'uomo che vaga alla ricerca di sé e delle cause ultime e prime sin dalla notte dei tempi; l'uomo che aspira al cielo e all'infinito pur rimanendo nel suo platonico carcere di carne e apparenze; l'uomo che accende l'intelletto, va oltre la realtà, addentrandosi nelle pianure dell'anima e del pensiero, per elevarsi dalla propria condizione terrena e raggiungere un'armonia e un equilibrio spirituale apparentemente lontani e difficilmente afferrabili».

Una presentazione per Riccardo Magni

Magni Riccardo

New York, 1871. Nella casa delle vergini, dove Miss Everett provvede all'educazione di prostituire giovanissime, Moth cerca di sottrarre il proprio corpo e la propria anima al suo ineluttabile destino.

La casa delle vergini

McKay Ami