Letteratura femminile

L’AMANTIDE. Nizza, Francia

Di Martino Antonella

Descrizione: Le sue clienti la chiamano l’Amantide. Detesta questo soprannome. È così banale. E poi lei non è un’assassina. Come sanno bene gli usurai, i morti non pagano i loro debiti. È a Nizza, nel cuore della Costa Azzurra, in compagnia di un omuncolo che si illude di essere in vacanza con la sua amante. L’atmosfera sembra quella giusta, l’illusione si accende. Ma la fiaba erotica dura poco. La realtà torna a mostrare il suo vero volto, fatto di sopraffazione. Il divertimento è finito, è arrivata l’ora di tirare fuori i punteruoli da ghiaccio. L’Amantide deve portare a termine il suo lavoro.

Categoria: Letteratura femminile

Editore: AC Edizioni - lite editions

Collana:

Anno: 2012

ISBN: 9788866652380

Recensito da Donatella Perullo

Le Vostre recensioni

 

L’Amantide non è un’assassina, è molto di più. Lei è più di un banale killer e accetta solo clienti donne. L’Amantide gode della sofferenza delle proprie vittime. E’ crudele, spietata, alla continua ricerca di vendetta e giustizia per le committenti, ma anche di piacere fisico per se stessa. Per sua stessa ammissione non è un’assassina. E’ molto di più.

Con questo racconto velatamente erotico Antonella Di Martino ci conduce in un luogo di vendetta, di rancore, dove la meschinità e l’oppressione vengono punite con perfidia e spietata freddezza. Ci mostra la carnefice prendere per mano la sua vittima ed eccitarlo lambendolo con il suo tocco sensuale fino a condurlo in cima alla vetta del piacere per poi spingerlo giù dal burrone verso una forra infernale, con freddezza e meticolosità quasi demoniache.

“L’Amantide” è una novella cruda, dal sapore amaro, che narra di chi cerca rivalsa sulla vessazione calpestando a sua volta e traendone piacere. Antonella Di Martino ha uno stile lucido e deciso, tagliente quanto lo sguardo della sua vendicatrice.

Nata ad Aosta nel 1963, ha pubblicato numerose opere di narrativa didattica tra cui “La Rana Gamma” (Mursia Ediziore, 2007) “PopPixie” (Hachette Livre, 2011) e “La gran signora dei Tonti” (Audodafé Edizioni, 2011) già recensito da i-LIBRI.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Antonella

Martino

Di

Libri dallo stesso autore

Intervista a Di Martino Antonella

Seminario diverso

LA SCUOLA E’ FINITA

Grevet Yves

Antonello Centanin, in arte Aldo Nove, ha trascorso tutte le estati, dall’infanzia alla prima adolescenza, in Sardegna, un’isola che nel suo immaginario poetico si è trasformata in una terra magica e misteriosa, popolata dalle presenze ancestrali di antichi isolani. Il racconto di Nove segue un doppio registro narrativo, realistico e fantastico allo stesso tempo. Da un lato il giovanissimo Antonello, bambino alla scoperta di una terra lontana e in parte sconosciuta, dall’altro il piccolo Sartàlo, giovane di una tribù indigena perennemente in lotta per la sopravvivenza. Una vicinanza curiosa e inaspettata legherà per sempre le esistenze fragili dei due protagonisti, separati dal tempo, ma non dal destino. Il nonno di Antonello e un vecchio Sikh, Giò, faranno da guida al piccolo. Un romanzo poetico ed evocativo, fantastico e almeno in parte autobiografico.

Un bambino piangeva

Nove Aldo

Magda Tiller era una moglie felice. Ora non più. Suo marito l’ha tradita e deve pagare il suo tradimento. Nella villa isolata nella campagna toscana dove i due coniugi trascorrono da anni le vacanze, non è difficile commettere un crimine senza essere visti. E nascondere un cadavere… Magda ha pianificato tutto nei minimi dettagli. Finché un piccolo granello non inceppa la catena perfetta delle sue azioni…

DORMI PER SEMPRE

Thiesler Sabine