Racconti

L’amore dietro ogni cosa

Di Matteo Simone

Descrizione: Attraverso dodici affreschi, tracciati come pennellate su tele, l'autore ci traghetta in un viaggio tra i sentieri dell'amore, verso situazioni d'analisi introspettiva e, talvolta, di disagio interiore. Perché amare è gioire e piangere. Benedire e maledirsi. Sussurrare e strillare. Sanguinare e curarsi. Sussultare e lenirsi. Perché amare...

Categoria: Racconti

Editore: Edizioni DrawUp

Collana:

Anno: 2016

ISBN: 9788893690140

Recensito da Redazione i-LIBRI

Le Vostre recensioni

L’amore dietro ogni cosa di Simone Di Matteo

In quell’aula bianca la lezione si tenne in piedi. Solenne ed austera. Priva d’appunti. Senza lavagne né banchi.
Era un giorno normale, il professore salì in cattedra con la voce baldanzosa di un critico letterario. Parlò a tutti, forse per
sfogarsi. Aprì il sipario davanti agli occhi sgomenti di chi giunse di corsa, alla ricerca di una qualche cura.
L’aula, silente, udì dell’amore
come se fosse per la prima volta.

Attraverso dodici affreschi, tracciati come pennellate su tele che ognuno potrà poi completare, Simone Di Matteo ci trasporta in un viaggio tra i sentieri dell’amore, verso situazioni d’analisi introspettiva e, talvolta, di disagio interiore. Perché amare è gioire e piangere, benedire e maledirsi, sussurrare e strillare, sanguinare e curarsi, sussultare e lenirsi; perché amare, in fondo, non è altro che vivere e, per dirla alla Di Matteo, vivere realmente, senza ingannare se stessi in una dimensione di oblio e false costruzioni.

Con ritmi ragionati, parole assortite ad arte come in un negozio di cristalli preziosi, il lettore è condotto per mano all’interno di una dimensione fiabesca, di dodici infinite spirali intorno alle quali i pensieri si annodano e si deformano per poi tornare, alla fine, alla propria origine, senza essere, però, più uguali a se stessi.

Un libro che riflette per riflettere, condotto da personaggi differenti o, forse, in realtà identici, poiché ognuno di loro, dal mito all’attuale, dal nero all’amore più roseo, nasconde un pezzo del suo unico e univoco autore.

Edizione Speciale
Isbn:  978-88-9369-014-0
Anno di pubblicazione: 2016
Pagine: 160
Dimensioni: 21 × 13,5 × 1.1 cm
Cover plastificata in soft touch
Edizione illustrata (a cura di Simone Di Matteo)

La pagina web di DrawUp Edizioni dedicata all’opera 

L’autore: Di Matteo Simone

Editore, autore, scrittore e illustratore grafico.
Affascinato da sempre dal mondo dell’arte e dell’editoria, nel 2010 fonda la DiamonD EditricE (www.diamondeditrice.eu), diventando a tutti gli effetti uno tra i più giovani editori italiani.
I suoi racconti sono presenti in diverse antologie: tra le ultime, “Buon Natale e Felice Anno Nuovo”, edito da Castelvecchi Editore.
“La vedova d’amore”, storia di fantasmi e cavalieri sospesa tra i giardini di Ninfa e le sue rovine, uno dei suoi primi romanzi, è stato adottato nelle scuole del Lazio ed è alla quarta ristampa.
È inoltre autore di “Pensieri e Parole”, una trilogia tra prosa e poesia (Edizioni Il Rovescio 2006), e del romanzo epistolare “La Venere Rea” (DiamonD EditricE 2010), una favola crudele e violenta, tragica e burlesca, apocalittica e fortunata, come le favole vere.
Nel 2015 pubblica quello che è definito da molti il libro più frizzante dell’anno: “No Maria, io esco!”, scritto a quattro mani con Tina Cipollari, storica opinionista del programma pomeridiano di Canale5 “Uomini e Donne”, di Maria De Filippi.
Da settembre a novembre 2016 partecipa, in coppia con la stessa Tina Cipollari, alla trasmissione televisiva di successo “Pechino Express”, in onda ogni lunedì sera su RaiDue.
“L’amore dietro ogni cosa” (Edizioni DrawUp 2016) è un viaggio attraverso i luoghi dell’amore e il tempo della libertà.

La pagina web di DrawUp Edizioni dedicata all’autore

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Simone

Matteo

Di

Libri dallo stesso autore

Intervista a Di Matteo Simone


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

REGINALD E TINA: SIAMO IN UN LIBRO!

Willems Mo

I morti tentano di consolarci/ ma il loro tentativo è incomprensibile;/ sono i lapsus, gli inciampi, l’indicibile/ della conversazione. Sanno amarci/ con una mano – e l’altra all’Invisibile.

In che luce cadranno

Galloni Gabriele

Milano, anno del Signore 1576. Sono giorni oscuri quelli che sommergono la capitale del Ducato. La peste bubbonica è al suo culmine, il Lazzaretto Maggiore rigurgita di ammalati, i monatti stentano a raccogliere i morti. L'aria è un miasma opaco per il fumo dei roghi accesi ovunque. In questo scenario spettrale il notaio criminale Niccolò Taverna viene convocato dal capitano di Giustizia per risolvere un difficile caso di omicidio. La vittima è Bernardino da Savona, commissario della Santa Inquisizione che aveva il compito di far valere le decisioni della Corona di Spagna sul suolo del Ducato di Milano. Bernardino aveva ricevuto l'incarico di occuparsi degli ordini ecclesiastici in odore di eresia, come quello misterioso degli Umiliati, messi al bando dall'arcivescovo Carlo Borromeo e desiderosi di vendetta. Contemporaneamente, Niccolò Taverna deve riuscire a individuare il responsabile del furto del Candelabro del Cellini trafugato dal Duomo di Milano. Ma ben presto si accorge che sta seguendo una pista sbagliata perché un altro oggetto, ben più prezioso, è stato sottratto... Nella Milano piagata dalla peste e su cui grava l'incubo della Santa Inquisizione, Taverna deve fare appello a tutte le sue sorprendenti capacità investigative per venire a capo di questi casi che rischiano di compromettere la sua carriera e la sua stessa incolumità, ma che conducono anche sul suo cammino la giovane e intrigante Isabella, nei cui occhi Niccolò ha l'impressione di annegare. Ventiquattro ore, non una di più: questo è il tempo incalzante nel quale si svolge l'indagine, e con essa l'intero romanzo. Un libro in cui l'esattezza della ricostruzione storica si unisce alla descrizione di tecniche investigative antiche incredibilmente simili a quelle sofisticate di oggi. Il notaio criminale Niccolò Taverna si prepara a sezionare con il bisturi della logica e l'intelligenza del cuore misteri oscuri e inquietanti, che allungano la loro ombra fino a noi...

IL SEGNO DELL’UNTORE

Forte Franco

Stephen Hawking, Arianna Huffington, Coco Chanel, Brunello Cucinelli, Temple Grandin, Malala Yousafzai, Muhammad Yunus, Christopher Reeve, Giusy Versace, Franco Baresi, Christopher Gardner, Alessandro Zanardi: questi sono solo alcuni dei protagonisti delle 50 storie che compongono il nuovo volume di Roberto Cerè, autore best seller e coach i cui corsi sono seguiti da oltre centomila partecipanti ogni anno. Le "Storie Impossibili" raccontano di persone che si sono trovate in situazioni estreme: nate con invalidità o costrette dalla vita ad affrontare un trauma improvviso, hanno conosciuto la tragedia, il dolore, sono state gettate al tappeto. Ma si sono rialzate, grazie alla forza di volontà, alla tenacia, alla fiducia in se stesse, alla loro incrollabile voglia di vivere. Laddove altri si sarebbero lasciati andare, sprofondando nella disperazione, all'incrocio decisivo queste persone sono riuscite a trovare la giusta direzione. Sostenute anche dalla fede, l'arma in più di chi vuole reagire a una sorte avversa, cambiare e trasformarsi. "Storie Impossibili" è una guida al cambiamento e alla trasformazione, un libro per chi sta cercando la propria direzione nella vita, attraverso l'esempio di chi ha saputo rispondere - con successo - alla sfida degli eventi. Alla fine di ogni storia un protocollo di coaching da usare per se stessi o per aiutare gli altri.

Storie impossibili

Cerè Roberto