Narrativa

L’AMORE E’ UN DIFETTO MERAVIGLIOSO

Simsion Graeme

Descrizione:

Categoria: Narrativa

Editore: Longanesi

Collana: La Gaja scienza

Anno: 2013

ISBN:

Trama

Le Vostre recensioni

Ho trentanove anni, sono alto, intelligente, il mio fisico è ben tenuto, godo di ottima salute e ho una posizione professionale relativamente elevata, in quanto professore associato, e un reddito superiore alla media. In base alla logica, dovrei risultare attraente a un’ampia varietà di donne. Nel regno animale, avrei subito successo nella riproduzione“.

Ma l’amore non ha niente in comune con la logica: è il regno del caos, dell’imprevedibilità; non lo si può indirizzare né controllare. E infatti arriva sempre quando meno te lo aspetti e, cosa ancor più sorprendente, il più delle volte l’anima gemella è completamente diversa dall’idea che domina il tuo immaginario.

Don Tillman, però, professore di genetica all’Università di Melbourne, non crede nel destino e, soprattutto, non è abituato ad affidarsi al caso.

Non c’è di che stupirsi, quindi, se deciderà di cercare la sua compagna per la vita, la sua futura moglie servendosi di… “Un questionario! La soluzione era così evidente. Uno strumento costruito ad hoc, validato dal punto di vista scientifico, comprendente gli ultimi sviluppi della scienza dei test, per scremare le inconcludenti, le disorganizzate, quelle che discriminavano in base al gusto del gelato o si lamentavano per come qualcuno le guardava, quelle che credevano ai tarocchi o all’oroscopo, quelle ossessionate dalla moda, le fanatiche religiose, le vegane, quelle che guardavano lo sport in tv, le creazioniste, le fumatrici, quelle che di scienza non sapevano nulla, quelle che credevano nell’omeopatia. In linea teorica, sarebbe rimasta soltanto la partner ideale o quanto meno, realisticamente, una plausibile classifica di candidate“.

Troppo esigente? Può darsi. Maschilista? No, non direi. Don è semplicemente unico. Divertente, goffo, sotto certi aspetti ingenuo. Un alienato timido e asociale, preciso e puntuale, presuntuoso come soltanto gli uomini che si sentono soli sanno essere, ma al tempo stesso sincero e affidabile, onesto e intelligente. In una sola parola: adorabile.

Ve ne innamorerete quasi subito. Una parte di voi spererà persino che quel bizzarro questionario esista davvero, e con esso il suo ideatore un po’ pazzo.      

Come potete facilmente intuire anche dal titolo, la protagonista femminile del romanzo, Rosie, è una donna che sin dal primo momento vi apparirà con assoluta evidenza incompatibile con il modello a cui aspira Don, almeno stando al perfetto algoritmo su cui poggia la buona riuscita del Progetto Moglie. “Una cameriera. Ritardataria, vegetariana, disorganizzata, irrazionale, fumatrice – fumatrice! – per niente attenta alla propria salute e forma fisica, con problemi psicologici, che non sa cucinare, incompetente in matematica, con un colore di capelli innaturale“.

E infatti con lei Don non ha alcuna intenzione di metter su famiglia.

D’altronde è stato il suo amico e collega Gene a fargliela conoscere, un incallito dongiovanni che colleziona donne di ogni nazione. E Gene ha toppato alla grande, ignorando palesemente i requisiti indicati nel questionario: Rosie non è certo la persona adatta a Don. Però, se può darle una mano con quella faccenda che la angoscia tanto… perché non farlo?

Probabilmente il libro di esordio di Graeme Simsion, sceneggiatore cinematografico australiano, sarà un successo anche in Italia. “L’amore è un difetto meraviglioso” è una brillante commedia romantica, dal ritmo concitato e coinvolgente, con dialoghi frizzanti e protagonisti veramente simpatici che sapranno tenervi incollati alle pagine.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Graeme

Simsion

Libri dallo stesso autore

Intervista a Simsion Graeme


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Una grande storia sulla possibilità di cambiare il proprio destino. Ma soprattutto una favola, una delle più commoventi che siano mai state scritte. Protagonista è il vecchio e tirchio finanziere Ebenezer Scrooge - personaggio che servirà da modello per il Paperon de' Paperoni disneyano - che nella notte di Natale viene visitato da tre spettri. Lo indurranno a un cambiamento radicale, a una conversione che ne farà uno dei più grandi personaggi letterari di tutti i tempi. Ma forse parte del segreto, della magia ineludibile di questo romanzo è nella ricomposizione dei ricordi, nella restituzione di senso alla storia, nella ridefinizione del posto dell'uomo nel tempo.

Un canto di Natale – A Christmas Carol

Dickens Charles

Stoccolma, 1767. Deve lasciare la città, subito. Per il giovane compositore, l’unica possibilità di salvezza è affrontare un lungo cammino e rifugiarsi a Trondheim. Lì cambierà identità e, con il nome di Jon Blund, potrà dedicarsi anima e corpo al suo grande amore: la musica. Ma il destino è sempre in agguato e, alla fine, le strade della vita conducono tutte alla stessa destinazione: la morte… Trondheim, oggi. Il detective Odd Singsaker stenta a crederci. Eppure è proprio lì: un antico carillon – risalente al XVIII secolo – adagiato sul petto di una donna barbaramente assassinata, cui sono state asportate le corde vocali. Oltre a quell’indizio inquietante, i suoi uomini non hanno trovato nulla: non ci sono impronte digitali né tracce di DNA, né testimoni che possano fornire un identikit del killer. Per risolvere il mistero, Singsaker deve quindi aggrapparsi a quell’unica, flebile traccia: l’ipnotica melodia suonata dal carillon. E ben presto scopre non solo chi l’ha composta – un certo Jon Blund –, ma anche che, nel corso dei secoli, è stata considerata una musica maledetta. Perché promette il sonno eterno a chiunque l’ascolti…

IL SILENZIO DEL CARNEFICE

Brekke Jørgen

Il delicato incanto del primo bacio, il fascino antico delle lettere d'amore, la magica irruenza del colpo di fulmine, quegli imprevedibili giochi di sguardi, le dolci frasi che fan battere più forte il cuore. In una parola.. l'amore. L'amore che sboccia dolcemente come un fiore o ci coglie all'improvviso sconvolgendo la nostra vita; che va oltre ogni distanza o che deve nascondersi come se non fosse più amore; che ci riga il volto di lacrime o ci illumina di sorrisi; che ci pone di fronte a scelte difficili ma ci fa fare ciò che non avremmo mai osato fare; che ci dà una costante sensazione di vertigine e richiede sempre il coraggio di provarci. Dalla brughiera dello Yorkshire all'Italia, dalla California a Tokyo e alla Spagna. Dal romantico all'epistolare, dal passionale al drammatico. Dallo scoprire giovanile al rinascere della maturità fino all'amore senile. In ogni luogo, in ogni modo, ad ogni età& cosa c'è di più meravigliosamente irrinunciabile dell'amore?

IMPRONTE D’AMORE

AA.VV.

Christophe Douvier è un corriere di diamanti per la multinazionale olandese De Weld. Dopo anni di irreprensibile lavoro ha deciso che quello alle miniere del Botswana sarà l'ultimo incarico. Non ha più tempo da perdere. Per lui non c'è più speranza. La diagnosi del suo medico non concede aspettative: tumore al polmone. C'è una sola cosa che Christophe Douvier vuole fare: assicurare un avvenire sereno a Isabeau, l'amata sorella. Come le altre volte ritira il prezioso carico, stavolta però con l'obiettivo di farlo sparire. Prima di lasciare il Sudafrica però Douvier, surfista appassionato, vuole realizzare un ultimo desiderio. Una spiaggia di Durban è il posto giusto per l'ultima sfida alle onde. Ma il destino si materializza sotto forma di uno squalo, pronto a sovvertire ogni verità creduta e ad accendere la miccia di un complotto che vede coinvolti gli spietati vertici della De Weld, una branca deviata dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il popolo di un'isola misteriosa della Polinesia e uno spietato mercenario - Chimera - al soldo del miglior offerente.

IL PAZIENTE ZERO

Zarini Gianpaolo