Giallo - thriller - noir

L’amore negato Di Giancarlo Vitagliano

Vitagliano Giancarlo

Descrizione: Assunta Noci, capoclan dell’omonima famiglia camorristica, è rinvenuta cadavere nella propria vasca da bagno. Sebbene tutto sembri indicare una morte accidentale, il commissario incaricato delle indagini, Bruno Reinhard, dalle caratteristiche fisiche e dagli umori poco concordi con il cognome non è convinto. Per lui, è raro che questa gente muoia in modo così stupido. Alcuni elementi finiranno per dargli ragione. Fra indagini, amore e un passato che ritorna il commissario Reinhard si ritroverà invischiato in una storia senza tregua.

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Lettere Animate Editore

Collana: -

Anno: 2014

ISBN: 9788868821555

Recensito da Donatella Perullo

Le Vostre recensioni

Il commissario Bruno Reinhard è chiamato a intervenire sul ritrovamento del corpo di una donna annegata nella sua vasca da bagno. Il cadavere è quello di Assunta Noci, boss della malavita napoletana e figlia dell’ex capoclan Luigi Noce. Agli occhi dei più, la morte appare come la conseguenza di un disgraziato incidente, ma per l’acuto commissario Reinhard la vicenda è poco chiara e il risultato dell’autopsia gli darà ragione.

Si apre così la delicata indagine di un commissario testardo e di gran cuore.  Bruno Reinhard annullerà ogni priorità, anche personale, pur di scoprire il colpevole dell’omicidio. Lavorerà a fondo in nome della verità, portando alla luce la personalità e le debolezze di Tina Noci, una donna controversa e all’apparenza crudele che nasconde fragilità inattese.  Il commissario Reinhard risolverà il caso dando tutto se stesso, grazie anche al suo sesto senso e alla capacità di immedesimarsi totalmente nella vittima fino a sognarne attimi di vita.

Giancarlo Vitagliano torna al giallo dopo il romanzo Che musica ascolti, lo fa con la sua consueta delicatezza di espressione e con la confermata capacità di donare ai suoi personaggi un’umanità che li rende imperfetti e quindi credibili e realistici.

L’amore negato è un romanzo gradevole, un giallo che si dipana seguendo il filo di un’indagine basata soprattutto sul fattore umano, sui sentimenti e sul coinvolgimento emotivo del suo protagonista.

Giancarlo Vitagliano è medico cardiologo. Vive a Napoli, dove lavora e coltiva le sue molteplici passioni tra le quali spicca quella per la scrittura. Esordisce nel 2009 con il romanzo Fantasmi dentro (Cicorivolta Edizioni), seguito nel 2011 da Che musica Ascolti (Edizioni Photocity). L’amore negato è il suo terzo romanzo.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Giancarlo

Vitagliano

Libri dallo stesso autore

Intervista a Vitagliano Giancarlo


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Nidi di periferia

Nel cuore della Bombay degli anni ottanta, in Suklaji Street, una strada di bordelli e di poveri coperti di stracci, capita un giorno Dom Ullis, un cristiano siriano che si è messo nei guai a New York ed è stato rispedito nella turbolenta metropoli indiana per rimettersi in sesto.

NARCOPOLIS

Thayil Jeet

Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un'anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l'ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfetto. La notte di San Valentino, Giò trova un biglietto che sua nonna aveva scritto all'angelo custode, per ringraziarlo. Con lo sconforto, ma anche il coraggio, di chi non ha niente da perdere, Giò ci prova: scrive anche lei al suo angelo. Che, incredibilmente, le risponde. E le fa una promessa: avrò cura di te. L'angelo ha un nome: Filemone, ha una storia. Soprattutto ha la capacità di comprendere Giò come Giò non si è mai compresa. Di ascoltarla come non si è mai ascoltata. Nasce così uno scambio intenso, divertente, divertito, commovente, che coinvolge anche le persone che circondano Giò. Uno scambio che indaga non solo le mancate ragioni di Giò: ma le mancate ragioni di ognuno di loro. Perché a ognuno di loro, grazie a Filemone, voce dell'interiorità prima che dell'aldilà, sia possibile silenziare la testa e l'istinto. Per ascoltare il cuore. Anche e soprattutto quando è chiamato a rispondere a prove complicate, come quella a cui sarà messa davanti Giò proprio dal suo fedele Filemone, in un finale sorprendente che sembrerà confondere tutto. Ma a tutto darà un senso.

Avrò cura di te

Gramellini Massimo Gamberale Chiara

Un pianista che fa il portiere di notte. Un albergo e le sue stanze, perfette per nascondere i segreti. Un'enigmatica receptionist, con «un sorriso negli occhi» al quale è impossibile resistere. Un gioco di presenze e fughe, di sguardi e tradimenti. Un romanzo conturbante sul potere invincibile di chi sa dire al mondo - semplicemente - sí. Con una scrittura che intrappola il lettore nella medesima veglia forzata vissuta dal protagonista, Luca Ricci ci consegna il ritratto indimenticabile di una donna disposta a mettere da parte «quell'illusione di unicità che anche il legame piú abietto non è disposto a negoziare».

MABEL DICE SI’

Ricci Luca