Teatro

Le madri atroci

Dazieri Sandrone

Descrizione:

Categoria: Teatro

Editore: Feltrinelli

Collana:

Anno: 2012

ISBN:

Recensito da Stefania De Lucia

Le Vostre recensioni

C’era una volta il radiodramma. Una frase che lascerebbe presagire una velata nostalgia per forme di scrittura che fino a qualche anno fa costituivano, insieme al cinema e al teatro, l’unica possibilità per un testo letterario di travalicare i confini della pagina scritta.

Oggi, nell’epoca della comunicazione digitale, in cui i libri si sfogliano trascinando le dita su uno schermo e la radio si ascolta dal proprio cellulare, Feltrinelli sostiene una preziosa iniziativa di Fonderia Mercury e, partecipando al progetto dal titolo AutoreVole, combina il fascino dell’opera scritta alla immediatezza di un testo orale. Ad alcuni autori italiani viene chiesto di scrivere un racconto acustico, una storia originale da adattare e trasformare in un audiodramma. Siamo nel regno della più pura oralità che tuttavia possiamo comprare in libreria, al costo di pochi euro, ricevendo in cambio un centinaio di pagine di carta e inchiostro.

Un anacronismo? Assolutamente. Piuttosto un esperimento coraggioso e riuscitissimo di combinare lingua parlata e testo scritto in una doppia operazione editoriale, che raccoglie dunque prima il testo letterario e, a seguire, la sua riscrittura audiodrammatica, acquistabile online, nella sua versione orale, sul sito della Fonderia Mercury.

Le madri atroci è il titolo che Sandrone Dazieri, celebre scrittore noir della contemporanea scena letteraria del nostro paese, attribuisce al testo pensato per il progetto. La storia presenta le caratteristiche principali della sua scrittura: si sviluppa, infatti, attorno a un mistero da risolvere, quello della scomparsa di Daria, storica italiana, trovata morta suicida in un albergo di Amsterdam.

A condurre le indagini non c’è un ispettore o un detective, ma il marito, Fabio, commercialista, che vola nella capitale olandese per immergersi, forse per la prima volta, nel mondo delle ricerche della moglie e seguire le sue tracce nella città, per scoprire cosa l’ha spinta al gesto folle.

Poche pagine e un grande pathos, che ci lascia sbirciare tra gli eventi della vita di coppia di Daria e Fabio che potrebbero in qualche modo aver influenzato le scelte della donna ma che non si dimostrano essere stati i fattori scatenanti della decisione finale. Si scoprirà così che è stato il lavoro a uccidere Daria, quella sua ricerca attenta e profonda, forse troppo, nei meandri delle pagine della storia più buia del secolo scorso, tra le vite spezzate degli ebrei nei campi di sterminio e la folle mente deviata degli aguzzini.

Il testo, costellato di suggerimenti musicali che accompagnano il senso claustrofobico e l’angoscia di alcuni passaggi della storia, si dimostra riuscitissimo anche nella riscrittura di Sergio Ferrentino che, nel rispondere alle esigenze dell’oralità propone delle leggere variazioni alla trama principale, aggiunge flashback che arricchiscono il tessuto narrativo senza alterare la potenza del finale.

Un testo assolutamente raccomandato, bello, forte, arricchente.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Sandrone

Dazieri

Libri dallo stesso autore

Intervista a Dazieri Sandrone


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Marcus Goldman ha conosciuto la gloria letteraria ma da qualche tempo è in piena crisi di ispirazione; per questo si rivolge a Harry Quebert, il suo anziano professore di letteratura che già anni prima l'aveva salvato da un percorso pericoloso, per chiedergli aiuto. Harry gli offre subito uno spunto narrativo: gli racconta infatti di una ragazza, Nola, con cui oltre trent'anni prima ebbe una storia tormentata (segnata dalla grande differenza d'età), che a un certo punto - era il 1975 - sparì all'improvviso. Pochi giorni dopo essere rientrato a New York, Marcus viene però a sapere che il cadavere della ragazzina è stato ritrovato proprio nel giardino di Harry e che quest'ultimo, accusato dell'omicidio, rischia ora la pena di morte. Ma Marcus non può credere a questa ipotesi e decide di indagare per scoprire la verità e scagionare il suo amico.

La verità sul caso Harry Quebert

Dicker Joël

Succede in Provenza, d'autunno, stagione che mescola le prime umide nebbie con un lungo strascico di calore quasi estivo. I borghi e le ville si stanno vuotando di abitanti e turisti. Ancora un grande evento però si prepara. Quasi a sorpresa, sul locale campo di aviazione, si terrà il concerto di una celebre band inglese, i Bebonkers, un po' per fini umanitari, un po' per celebrare il terzo matrimonio di Nick Cruickshank, vocalist del gruppo e carismatico leader. I preparativi fervono, tutti organizzati con piglio fermo da Aileen, futura moglie di Nick. In paese c'è una gelateria gestita da Milena Migliari, una giovane donna italiana che i gelati li crea, li pensa, li esperimenta con tensione d'artista. Un rovello continuo che ruota attorno all'equilibrio instabile del gelato, alla sua imperfetta meraviglia perché concepita per essere consumata o per liquefarsi, per non durare. Milena ha detto addio agli uomini e convive da qualche anno con Viviane. Un rapporto solido, quasi a compensare l'evanescenza dei gelati, l'appoggio di una donna stabile e forte, al punto che, tra qualche giorno, Milena si sottoporrà alla fecondazione assistita. Eppure, in fondo, Milena non ha voglia di farlo davvero questo passo che forse non ha proprio deciso. Incerta senza confessarselo, Milena. Come Nick, che si domanda da quando il suo rapporto con Aileen ha perso l'incanto dei primi tempi.

L’imperfetta meraviglia

De Carlo Andrea

La carriola

Ferrara attende il Natale, la neve copre i marciapiedi del centro storico e le tracce dei rapitori di Iago, factotum alla Libreria Girondi. Luchino - ex fotografo della Scientifica di Milano - e il pastore belga Poirot saranno costretti a intervenire nell'affannosa ricerca. Quale segreto si nasconde tra i volumi di seconda mano dei Girondi e tra le rughe degli strambi abitanti di casa de Bon? Riuscirà la questura ferrarese a ritrovare l'uomo scomparso e a rimettere ordine tra le tante comparse? Una vicenda on the road nella fredda provincia farà luce su trame di potere e trame letterarie. Un romanzo in cui fanno capolino altri romanzi, una caccia al tesoro a bordo di un Fiorino, una città addobbata a festa.

Pasticcio padano

Conventi Gaia