Narrativa

LE PAROLE CHE NON TI HO DETTO

Sparks Nicholas

Descrizione: Theresa Osborne, giornalista di Boston, divorziata e madre di un ragazzino dodicenne, raccoglie sulla spiaggia, durante una vacanza, una bottiglia contenente una lettera. Garrett, l'uomo che la firma, ha perso la donna amata e le strazianti parole del suo messaggio insinuano in Theresa una sottile curiosità. Profondamente turbata da emozioni che non riesce a frenare, Theresa si avventura, grazie anche a fortunate coincidenze, in una località turistica della costa alla ricerca del protagonista di questo amore infelice.

Categoria: Narrativa

Editore: Frassinelli

Collana:

Anno: 1998

ISBN: 9788876845369

Recensito da Erica Angelini

Le Vostre recensioni

Ti voglio bene. Te ne voglio tanto da spaventarmi. Era molto tempo che non provavo nulla di simile; mi ero quasi dimenticato di quanto possa essere importante avere un’altra persona. Non credo di poterti lasciar andare e dimenticare, e non lo voglio fare.”

Era il lontano 1998 quando Nicholas Sparks regalò alla letteratura rosa una delle perle più preziose dal titolo originale “Message in a bottle”. Il romanzo venne tradotto in italiano e, con il titolo “Le parole che non ti ho detto”, è considerato tuttora, a distanza di molti anni, uno dei libri più belli di questo filone letterario, grazie alla storia intensa e struggente che narra.

Theresa Osborne è una giornalista di Boston, divorziata e madre di un ragazzino di dodici anni, e durante una vacanza raccoglie sulla spiaggia una bottiglia contenente una lettera. Porta la firma di Garrett, un uomo che – scopre Theresa – ha perso la donna amata; le parole, piene di amore e dolore contenute nel suo messaggio, insinuano in lei una grande curiosità. Profondamente turbata dalle emozioni che questa figura suscita in lei attirandola quasi a sé, Theresa si avventura in una località turistica della costa alla ricerca del protagonista di questo amore.Grazie al destino, che sembra spingere l’uno verso l’altra con la forza del vento, Theresa e Garrett s’incontrano e tra loro sboccia una grande, travolgente passione, che tuttavia non è mai al riparo dalle tempeste della vita, proprio come la barca a vela che Garrett sempre conduce.

Chi ha mai detto che dopo aver scoperto veramente il significato della parola “amore” poi non si possa riviverlo un’altra volta? Anche Garret dovette ricredersi: da quando era morta sua moglie aveva sempre vissuto soltanto insieme a suo padre, il suo negozio e le sue lettere indirizzate a lei, e   non aveva mai nemmeno pensato che, prima o poi, avrebbe potuto incontrare una persona tanto speciale da fargli nuovamente scoprire questo meraviglioso sentimento. Poi l’incontro con Theresa cambierà le cose: anche se sono molto diversi l’uno dall’altra, anche se entrambi hanno perso la fiducia nell’amore, si lasceranno sorprendere e stupire da quel sentimento che ormai credevano perduto. Tra loro inizia una relazione che resiste a tante sfide,fino a quando un improvviso dramma cambia totalmente la loro storia … Ed è a quel punto che l’amore si trasforma in forza e coraggio.

Un libro passionale e intenso, che si distingue per la fragilità e la forza dei veri sentimenti di questa storia piena di speranza e impregnata della magia che avvolge i luoghi segreti del cuore, scritto con lo stile di chi si appresta a diventare un grande scrittore di romanzi, e con l’abilità di chi sa emozionare e parlare al cuore dei lettori.

Agli amanti di questo genere non può non piacere la lettura di questo romanzo che, senza dubbio, riaccende la fiducia nel destino e nella possibilita’, per coloro che sanno amare veramente, di riconoscersi e di incontrarsi, non importa dove e quando…

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Nicholas

Sparks

Libri dallo stesso autore

Intervista a Sparks Nicholas


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Boscobasso, succulento borgo in provincia di Cremona, è in subbuglio. Non solo il liutaio Arcari è stato trovato morto in circostanze imbarazzanti, ma pare che la sua perfetta mogliettina si sia messa a intrallazzare col becchino, mentre l'ex sindaco è "fuggito" dalla sua tomba: è troppo persino per il maresciallo Bellomo e per i suoi due obbedienti sottoposti. Nel breve volgere di due giorni, mezzo paese viene preso dalla febbre dell'intrigo, che non risparmia nessuno: dalla segretaria comunale Gigliola, zelante in tutto tranne che nel lavoro, al ruvido macellaio milanista Primo Ruggeri, per non parlare della bella barista Elena, contesa tra due uomini e ben decisa a conquistarne un terzo. L'indagine si complica, finché il maresciallo perderà, se non la testa, perlomeno il cappello... Una commedia degli equivoci sul filo del giallo che mette in scena con gusto la provincia italiana, i suoi caratteri, la sua allegria e i suoi misteri, in un intreccio che coinvolge e trascina come una sarabanda.

Il cappello del maresciallo

Ghizzoni Marco

Uno degli aspetti più straordinari dei disturbi dello spettro autistico è l'elevata frequenza di abilità speciali che in essi si rileva. È frequente che molte delle persone affette da questi disturbi possiedano abilità speciali nel campo della musica, dell'arte, del calcolo o della memoria. Perché soggetti con gravi compromissioni sul piano sociale e comunicativo sembrano predisposti a sviluppare l'orecchio assoluto, una memoria fotografica o la capacità di eseguire calcoli a velocità lampo? Questo libro esplora l'enigma del talento e il suo stretto legame con l'autismo indagando le numerose questioni che esso pone: esistono effetti genetici simili che predispongono al talento e all'autismo? Cosa c'è di speciale nei cervelli delle persone con abilità savant? Qual'è il modo migliore di promuovere i talenti in bambini e adulti con difficoltà comunicative e sociali? Con il contributo di alcune delle maggiori autorità mondiali, il volume cerca di districare il mistero delle abilità savant e di riflettere sul modo molto diverso in cui le persone con autismo vedono e comprendono il mondo. Una lettura stimolante per un pubblico interessato e scienze, arti e discipline umanistiche.

Autismo e talento

Happé Francesca

Piccolo blu e piccolo giallo adorano giocare insieme. Ma quando si abbracciano diventano tutti verdi.

Piccolo blu e piccolo giallo

Lionni Leo

Il ballo ha la perfezione esemplare di un piccolo classico, poiché riesce a mescolare, pur nella sua brevità, i temi più ardui: la rivalità madre-figlia, l’ipocrisia sociale, le goffe vertigini della ricchezza improvvisata, le vendette smisurate dell’adolescenza – che passano, in questo caso eccezionale, dall’immaginazione alla realtà. Perché è proprio una vendetta, quella della quattordicenne Antoinette nei confronti della madre: non premeditata, e per questo ancora più terribile. In poche pagine folgoranti, con la sua scrittura scarna ed essenziale, Irène Némirovsky condensa, senza nulla celare della sua bruciante crudeltà, un dramma di amore respinto, di risentimento e di ambizione. Nel 1929, quando Némirovsky pubblica David Golder, il suo primo romanzo (a cui l’anno dopo seguirà Il ballo), la critica manifesta tutta la sua sbalordita ammirazione di fronte a questa giovane donna elegante e mondana, appartenente a una ricca famiglia di émigré russi di origine ebrea, che si rivela una brillante scrittrice. Per tutti gli anni Trenta Irène Némirovsky continuerà a pubblicare con immutato successo. Nel dopoguerra, tuttavia, sulla sua opera cala il silenzio. Solo a partire dall’autunno del 2004 la critica, ma soprattutto i lettori, hanno cominciato a restituire a Irène Némirovsky il posto che le spetta fra i più grandi, e i più amati, narratori del Novecento.

Il ballo

Némirovsky Irène