Fantasy

LIMBUS

Semprini Luana

Descrizione: E se avessimo davvero una seconda possibilità? Cinque giovani si ritrovano sospesi in una dimensione parallela, prigionieri del gioco crudele di un’oscura creatura che si fa chiamare il Millantatore. Perché l’enigmatico personaggio li ha riuniti e chiede proprio a loro di combattere il suo acerrimo nemico? Possono davvero fidarsi di lui? Per scoprirlo, i cinque protagonisti dovranno intraprendere un viaggio allucinante nel proprio passato e leggere in un’altra luce le vicende che li hanno portati fin là; un viaggio che metterà a dura prova anche la fiducia reciproca. Tra vertiginose sequenze di prospettive e trame sapientemente intrecciate, la giovanissima Luana Semprini conduce i lettori in uno scenario inquietante, sempre in bilico tra il mondo reale e un aldilà mai esplorato.

Categoria: Fantasy

Editore: Libro/mania

Collana:

Anno: 2013

ISBN: 9788898562015

Trama

Le Vostre recensioni

L’autrice, pur giovanissima, riesce a imbastire una storia accattivante, a metà tra il thriller e il distopico, che sembra avere solidi radici di ispirazione in “Hunger games” e nei reality show estremi tanto in auge in questi anni, ma anche in un serial televisivo cult che ha avuto milioni di proseliti in tutto il mondo, “Lost”, con una strizzatina a un classico della letteratura gialla “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie.

I protagonisti, cinque ragazzi di diversa nazionalità ed estrazione sociale si ritrovano in un luogo astratto dopo aver perso la vita in circostanze tragiche . Il Millantatore promette loro una seconda possibilità ed è per questo che essi sono confinati in un limbo in attesa di sapere cosa sarà delle loro esistenze.

Giada, la voce narrante, l’unica italiana della storia, conduce il lettore in una situazione inquietante e angosciosa, esplorando molte situazioni estreme, come la droga e la violenza, ma anche rileggendo i significati autentici di amicizia, amore, solidarietà.

Giovani vite stroncate che lottano per riavere il diritto a giocarsi l’esistenza.

Un romanzo appassionante, a tratti angosciante, da leggere e rileggere perché ogni pagina, ogni parola nasconde un significato recondito .

Ciascun ragazzo finito in questo non luogo è apparentemente pentito della vita precedente ed è pronto a ritornare per dimostrarlo, ma come in tutti i gialli che si rispettano (e Limbus offre appunto una commistione di generi) c’è chi in realtà vorrebbe tornare sulla terra per continuare la propria opera negativa.

Buon approfondimento psicologico dei personaggi, forse con qualche eccessiva concessione a un non ben delineato manicheismo (anche se i buoni e i cattivi reali si svelano soltanto verso la fine, senza togliere la suspense a chi legge); dialoghi serrati come le situazioni immaginate dalla scrittrice.

Incubo o distopica realtà, sogno cosciente, possibile supposizione di una vita oltre la vita. “Limbus” potrebbe incuriosire e appassionare molte categorie di lettori grazie all’abilità di scrittura della Semprini, che sicuramente avrà modo di stupire ancora il mondo dell’editoria con altri interessanti romanzi.

Lettura adatta dall’adolescenza in su, buona in ogni stagione, forse da evitare prima di addormentarsi se si è un po’ troppo sensibili.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Luana

Semprini

Libri dallo stesso autore

Intervista a Semprini Luana


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Uno strumento pratico, che permette a insegnanti, educatori e genitori di gestire con efficacia i litigi tra bambini della scuola dell’infanzia e primaria. Il programma proposto è una novità assoluta nel campo della pedagogia internazionale. Si basa sul metodo maieutico, che riconosce il conflitto come un elemento ineliminabile delle relazioni, e come una straordinaria occasione di apprendimento sostanziale ed efficace. I bambini sono decolpevolizzati e questo consente loro di attivare risorse e competenze che migliorano le dinamiche di interazione tra loro e si trasformano in capacità relazionali e sociali. Dopo la presentazione dei riferimenti teorici e della modalità operativa del metodo maieutico, gli autori presentano numerosi esempi di litigio infantile sui quali il metodo è stato sprimentato con successo.

Litigare con metodo

Di Chio Caterina

Può l’insegnante riappropriarsi del suo ruolo e nello stesso tempo parlare un linguaggio più vicino a quello degli studenti? E’ possibile sfruttare tutte le informazioni che sono già accessibili agli studenti tramite i diversi canali dell’era della comunicazione? E’ possibile tornare ad essere quelle figure di riferimento e orientamento fondamentali nella società civile in modo da essere la guida capace di insegnare ad apprendere da soli? E’ possibile fare in modo che i ragazzi si sentano più responsabili del loro apprendimento? Il flipped learning, l’approccio proposto in questo volume, consiste nell’invertire il luogo dove si segue la lezione (a casa propria anziché a scuola) con quello in cui si studia e si fanno i compiti (a scuola anziché a casa). In queste pagine gli autori presentano questa modalità didattica, dando ampio spazio al racconto di esperienze e buone prassi realizzate a livello nazionale e internazionale.

La classe capovolta

Maglioni Maurizio Biscaro Fabio

Un negozio di scarpe in cui scorrono sogni proibiti e aspirazioni segrete. Una festa esclusiva e due sorellastre crudeli. Un fratello combinaguai e una portinaia adorabile come fata madrina. Se Cenerentola vivesse ai giorni nostri, probabilmente dovrebbe scegliere fra il principe dei suoi sogni conosciuto via mail e un vicino molto sexy ma molto meno romantico. E di sicuro non si accontenterebbe di una scarpetta che non abbia almeno un tacco quindici. Una commedia romantica per sorridere, emozionarsi e sognare. Perché andare alla ricerca dell’anima gemella e andare alla ricerca della scarpa giusta non è poi tanto diverso. E Mara Roberti ci insegna che con un paio di scarpe da sogno ai tuoi piedi, nessun desiderio è impossibile.

LE SCARPE SON DESIDERI

Roberti Mara

La testimonianza storica di un'esperienza unica e devastante, quale fu per l'esercito italiano la campagna di Russia, e insieme la storia autobiografica di un uomo che in quella prova lotta per non perdere la propria dignità.

Il sergente nella neve

Stern Mario Rigoni