Saggi

L’intelligenza del denaro

Mingardi Alberto

Descrizione: Per una breve stagione, seguita al crollo del Muro di Berlino, in Italia le forze politiche si sono scoperte "liberali": la sinistra intestandosi alcune riforme (modernizzazione del welfare e del diritto del lavoro, privatizzazioni, liberalizzazioni), la destra adottando un vocabolario debitore alla stagione di Reagan e Thatcher. Questo libro restituisce al libero mercato la sua dimensione originaria e più appropriata: un sistema di idee, naturalmente alternativo e in concorrenza con altri, ma autonomo e coerente di per sé.

Categoria: Saggi

Editore: Marsilio

Collana: I Grilli

Anno: 2013

ISBN: 9788831713313

Recensito da Giacomo Robutti

Le Vostre recensioni

Questo pamphlet è l’appassionata apologia di un processo: il mercato. 

Il mercato non è, racconta infatti l’autore, un’istituzione che, per mezzo delle decisioni di un organismo direttivo, elabora programmi e persegue scopi deliberati. Al contrario, esso è il risultato involontario, sempre parziale, in evoluzione drammatica e tumultuosa, delle interazioni libere di tutti gli agenti che vi partecipano, ciascuno secondo i propri obiettivi e le proprie opinioni.

Le interazioni rilevanti per il mercato sono essenzialmente scambi volontari, attraverso cui un soggetto ottiene qualcosa (un bene, un servizio) che reputa soggettivamente più utile sia di ciò che cede a titolo di corrispettivo sia di qualsiasi altro bene o servizio che potrebbe ottenere in cambio di quello stesso corrispettivo.
I termini dello scambio – in particolare il prezzo nei sistemi moderni, in cui le transazioni avvengono normalmente mediante moneta – sono determinati dalle parti sulla base di tutte le informazioni e tutte le considerazioni disponibili a chi vi partecipa, e pertanto implicano conoscenza in materia economica.

Ogni scambio influenza quelli successivi ed è influenzato da quelli precedenti. Conseguentemente le informazioni e le conoscenze di uno scambio riecheggiano (a beneficio della sua efficienza) quelle che stanno alla base delle transazioni più remote, all’insaputa dei soggetti che ad esse hanno partecipato e partecipano. Gli scambi quindi coordinano le azioni di una moltitudine di soggetti che collaborano inconsapevolmente. 

In questo senso, le avventure imprenditoriali che vanno incontro a fallimenti sono assai istruttive: esse infatti indicano di riflesso la strada giusta, suggerendo agli agenti economici come produrre nuova e maggiore ricchezza. Ecco perché il mercato, secondo l’autore, ha ragione anche quando ha torto.

Chi propone di introdurre regole e divieti, di intraprendere politiche e varare programmi di intervento pubblico, deve prendere in considerazione che essi possono pregiudicare il processo di scoperta ed evoluzione del mercato.
La distorsione dei meccanismi di mercato attraverso politiche pubbliche ha avuto, per esempio, un ruolo centrale nel causare la crisi finanziaria.
Il governo americano, infatti, negli anni precedenti la crisi, ha esercitato una forte pressione sugli istituti di credito affinché concedessero con larghezza prestiti per l’acquisto di case di abitazione: una casa di proprietà è al centro del sogno americano. Inoltre, ha optato per una politica monetaria assai espansiva, anche per uscire dal rallentamento economico conseguente all’attentato dell’undici settembre, determinando così una riduzione dei tassi d’interesse ai quali le banche potevano ottenere credito dalla banca centrale. Tuttavia, tassi di interesse modesti hanno allentato la prudenza con la quale i banchieri valutavano in quali impieghi dovessero essere investite le somme prese a prestito.
Infine, il governo ha reso via via più chiaro di essere disponibile ad evitare i fallimenti bancari con qualsiasi mezzo.
A seguito di tutto ciò, le verifiche della meritevolezza del credito dei mutuatari americani si sono progressivamente rese più blande, fino a quando una valanga di insolvenze ci ha trascinato nella crisi nella quale ancora ci dibattiamo.

Questo pamphlet, che alterna parti “teoriche” di illustrazione delle dinamiche di funzionamento del mercato in astratto, e parti “pratiche”, di discussione di proposte politiche ed analisi di accadimenti economici, è una valida introduzione alle idee “liberiste”.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Alberto

Mingardi

Libri dallo stesso autore

Intervista a Mingardi Alberto


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Ksenia, giovane e bella siberiana, è costretta dalla povertà e dalla mancanza di prospettive a credere ciecamente a un fascinoso italiano che le ha promesso un matrimonio da favola. Un atroce inganno che la rende prigioniera del suo stesso sogno. Da sola non ce la farebbe a uscire dall'incubo ma con l'aiuto di Luz, Eva e di un'altra misteriosa donna, il riscatto può avere inizio e la vendetta compiersi. Senza esclusione di colpi.

Le Vendicatrici: Ksenia

Carlotto Massimo, Videtta Marco

QUANDO ERO UN’OPERA D’ARTE

Schmitt Eric-Emmanuel

Storia di Ciccio Pesce e dei suoi quattordici, quindici e sedici anni, un tempo letterario sufficiente a fare conoscenza con due asfissianti genitori che lo credono afflitto dalla sindrome di Asperger, con le sue quattro ragazze morte, con alcuni poliziotti e carabinieri che gli girano attorno senza che lui riesca a spiegarsene il motivo, con un’amica invisibile che ha occupato la sua testa e non c’è modo di sfrattarla, con uno zio erotomane che ha l’ossessione di battere un record che lo faccia entrare nel Guinness Book of Sexual Records. Francesco consiglia come cura un’unica compressa da 49.592 parole a base di eros e comicità, materie che hanno dimostrato di possedere una spiccata attività antidepressiva, stimolante e disinibitoria. Ingredienti: Emozioni primarie: rabbia, paura, tristezza, gioia. Emozioni secondarie: allegria, ansia, rassegnazione, gelosia, speranza. Indicazioni terapeutiche: Terapia sintomatica della noia acuta e cronica. Effetti indesiderati: Sono stati segnalati casi di Ilarità fatale (Fatal hilarity). Modalità d’uso: Si consiglia di assumerlo dopo una litigata con il partner o prima di un rapporto sessuale, con effetto stimolante.

LE MOLECOLE AFFETTUOSE DEL LECCA LECCA

Consiglio Francesco

Una figlia appena maggiorenne annuncia al padre che si trasferirà all'estero. Questo lo spunto per avviare una riflessione sulla paternità, sulle sue inadeguatezze, sull'amore che ne guida ogni slancio. E in particolare sul rapporto intenso e fuori da ogni definizione che lega un padre a una figlia femmina. Un viaggio intimo e ironico di un uomo che si mette sempre in discussione riconoscendo i propri errori e le contraddizioni della sua generazione. Parole non dette e recuperate, gesti mai completati, in un dialogo che si fa confessione. Un padre che torna a essere figlio, che inciampa ma che non smette mai di tenere per mano la sua bambina anche quando è ormai una donna dal sorriso disarmante.

Quando ridi

Terruzzi Giorgio