Romanzo storico

L’inverno del mondo

Follett Ken

Descrizione: Berlino nel 1933 è in subbuglio. L'undicenne Carla von Ulrich, figlia di Lady Maud Fitzherbert, cerca con tutte le forze di comprendere le tensioni che stanno lacerando la sua famiglia, nei giorni in cui Hitler inizia l'inesorabile ascesa al potere. Insieme a lei, tanti altri personaggi, Ethel Leckwith e suo figlio Lloyd, Volodja Peskov, destinato a un brillante futuro nei servizi segreti sovietici, e sua cugina Daisy, brillante frequentatrice dell'alta società, i due fratelli americani Woody e Chuck Dewar... Il destino li metterà a dura prova, così come le vite e le speranze di tanti altri verranno annientate dalla più grande e crudele guerra nella storia dell'umanità, che si scatenerà con violenza da Londra a Berlino, dalla Spagna a Mosca, da Pearl Harbor a Hiroshima, dalle residenze private alla polvere e al sangue delle battaglie che hanno segnato l'intero secolo.

Categoria: Romanzo storico

Editore: Mondadori

Collana: Omnibus

Anno: 2012

ISBN:

Recensito da Diego Manzetti

Le Vostre recensioni

Jackie Cooper, che ha recensito il libro per l’Huffington Post, ha intitolato il proprio articolo: Winter of the World Is Well Worth the Wait (L’Inverno del mondo vale bene l’attesa).
Il critico si riferisce ai due anni passati tra la pubblicazione de La caduta dei giganti e l’uscita in libreria di questo secondo volume della trilogia “The Century”. Posso confermare senza dubbio che l’attesa è certamente valsa il piacere di leggere questa nuova opera di Follett.

Protagoniste di questo secondo episodio della saga sono sempre le cinque famiglie del primo libro, che questa volta vivranno i momenti drammatici che vanno dall’ascesa di Hitler al potere, sino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, con le violenze brutali perpetrate prima dai nazisti e poi dalle truppe russe dopo la conquista di Berlino.
La giovane Carla von Ulrich, che in prima persona vive con la propria famiglia gli eventi del 1933, quando le camice brune di Hitler diffondono il terrore nella Germania; lo studente Lloyd Williams (figlio di Ethel – del primo libro), che lascia Londra per combattere i fascisti in Spagna – e accorgersi poi di quanto brutali siano anche le truppe sovietiche presenti in Spagna; Daisy Peskov (figlia di Lev – del primo libro), che si trasferisce nel Regno Unito alla ricerca di quel riconoscimento sociale che i soldi del padre non sono stati in grado di darle negli Stati Uniti, e che finisce per sposarsi con l’erede della famiglia Fitzherbert, filo fascista.
Anche qui le sorprese – come i colpi di scena – sono sempre dietro l’angolo. Ancora una volta l’autore è riuscito a creare un complicatissimo intreccio, calandolo in un contesto storico descritto con molta accuratezza.
Nel corso di un incontro durante il quale ho avuto il piacere di poter parlare con Follett, l’autore ha sottolineato come le ricerche dietro ogni suo libro richiedano interi mesi e il supporto di molti collaboratori, che, raccogliendo il materiale, consentono allo scrittore di immergersi nel periodo storico nel quale i fatti narrati hanno avuto luogo. D’altronde non avrebbe potuto essere che così, vista la precisione delle descrizioni e la capacità di far vivere al lettore l’emozione di fatti tanto drammatici.
Cosa attenderci dal prossimo volume? Come Follett ci ha confermato, il terzo e ultimo libro della trilogia avrà come argomento-chiave la guerra fredda e si concluderà con la caduta del muro di Berlino.
Non ci resta quindi che pazientare, considerando che la scrittura è già in fase avanzata, per cui, salvo intoppi, potremo quanto prima leggere la nuova parte di questa impressionante saga a cui Follett è riuscito a dar vita.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Ken

Follett

Libri dallo stesso autore

Intervista a Follett Ken


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Il tormento di Pedì

Roberto Dal Molin

La trilogia del mistero

Questo saggio nasce dalla passione dell'autrice per la psicoanalisi e per il canto, ed esplora la voce nel suo valore di legame sociale, di capacità inventiva e sublimatoria. È uno sguardo attento sulla voce mentre fa arte, in un'epoca, quella attuale, controversa e per molti cospetti anestetica, cioè sfavorevole all'estetica e alla sensibilità. All'interno di un discorso dominante in cui "la sicurezza è il bene supremo e l'unica audacia ammessa è quella del consumo", cantare può divenire un modo per affermare la propria unicità e contrastare la spinta all'omologazione del mondo contemporaneo. Come si manifesta nel canto la dimensione pulsionale che contraddistingue ogni atto creativo? In che senso un corpo che dà voce è metaforicamente femminile? Qual è il rapporto tra canto e godimento? A queste e altre domande il volume risponde spaziando dalle "voci narcise" a quelle sperimentali, da Tom Waits a Demetrio Stratos a Mina, dai castrati alla death voice (nata nell'universo heavy metal), dalle diplofonie al rumore bianco, al silenzio. Non mancano una rivisitazione del mito di Orfeo e l'esame coraggioso di tematiche quali la dislessia e le voci stonate, la relazione tra canto e anoressia, il vissuto del cambio della voce negli adolescenti, le voci trans.

Voci smarrite

Pigozzi Laura

James è un vero talento quando si tratta di suonare la cornamusa. È così bravo che ben presto è il suo stesso insegnante a rendersi conto che non ha più nulla da imparare, e che probabilmente si tratta del miglior suonatore di tutto lo Stato. Tuttavia, ci sono molte ragioni che rendono la Thornking-Ash la scuola perfetta per James: tanto per cominciare, ha il compito segreto di difendere i suoi studenti dalle mire di fate ed elfi. E poi c'è il vero motivo che lo ha spinto a iscriversi: la presenza della sua ex compagna di scuola Deirdre, Dee, di cui è ancora innamorato. Ma una fata di nome Nuala, che vuole succhiargli l'energia vitale, finisce per invaghirsi di lui, mettendo così a rischio il rapporto di James con Deirdre. Dee è al centro di un gioco mortale, e mentre James fatica a venire a capo dell'intricata situazione, Nuala lo segue di continuo, considerandolo una sorta di specchio della sua anima. Spera che prima o poi il suo affetto venga ricambiato, e che lui suoni per lei le sue bellissime musiche. Ma mentre James comincia a realizzare i suoi sentimenti per entrambe, Dee e Nuala stanno mutando e Samhain – meglio conosciuta come Halloween – si avvicina, con i suoi fuochi e i suoi riti, mortali per entrambe... E così James sarà costretto a salvare solo una delle due, e la scelta non sarà affatto facile.

DESTINY

Stiefvater Maggie