Letteratura inglese

LO SCANDALO MODIGLIANI

Follett Ken

Descrizione: Una tela che si riteneva perduta, dipinta da Amedeo Modigliani sotto l'effetto dell'hashish, scatena nel mondo dei falsari dell'arte un'insolita "caccia al tesoro" nella quale vengono coinvolti Dee Sleign, una brillante studentessa di storia dell'arte, Charles Lampeth, avido proprietario di una piccola galleria sommersa dai debiti, e una serie di personaggi disposti a tutto pur di mettere le mani sul dipinto. Un giallo accattivante e scanzonato i cui protagonisti, quasi tutti giovani, si lanciano in una quantità di imprese azzardate che quasi mai vanno a finire secondo le previsioni. Un romanzo avventuroso, vivace, effervescente, colorito e spiritoso. Il primo libro di Ken Follett.

Categoria: Letteratura inglese

Editore: Mondadori

Collana: Bestsellers

Anno: 1995

ISBN: 9788804334491

Trama

Le Vostre recensioni

 

Domenica mattina, in una splendida città di mare. Non ho più nulla da leggere. Camminando per la piazza principale, mi soccorre una bancarella di libri usati. Per euro 2 acquisto una vecchia edizione de “Lo scandalo Modigliani”, il primo romanzo di Ken Follett (scritto con lo pseudonimo di Zachary Stone).

Segni dell’età dell’opera: il prezzo in copertina era ancora in lire e le pagine appena 271. Allora Follett scriveva romanzi di meno di 1000 pagine e che costavano meno di un kg di Parma (di quello buono).

Parliamo di un romanzo del 1976, in effetti, uscito in Italia dieci anni dopo. Un romanzo che nello stile, nell’aggettivazione, nella paratassi spinta denuncia i suoi anni, ma fa sorridere con tenerezza, come certe foto in bianco e nero dei nonni. “Lo scandalo Modigliani” è il perfetto romanzo da ombrellone, non bisogna chiedergli di più. Un giallo avventuroso che diverte e non impegna, che si svolge tutto attorno a una misteriosa tela di Amedeo Modigliani, dipinta sotto l’effetto dell’hascisc. Per ritrovarla, si scatena nel mondo dell’arte una caccia al tesoro nella quale vengono coinvolti Dee Sleign, graziosa studentessa di storia dell’arte che indaga il rapporto tra droga e produzione artistica; suo zio, Charles Lampeth, avido proprietario di una galleria sommersa dai debiti; Julian Black, giovane squattrinato gallerista; Peter Usher, pittore troppo avanguardista e, per sua sfortuna, vivo; l’attrice Samantha Winacre, che pensa addirittura di lasciare il mondo della celluloide e condivide una passione con Modigliani (decidete voi se le droghe o la pittura). Sino al confezionamento di un falso clamoroso. Da parte di chi? Questa è la domanda del romanzo. Avrà influenzato l’impresa dei ragazzi “falsari” che confezionarono per scherzo la testa e la gettarono in un lago nel 1984? Questa la mia domanda. Vogliamo trovarci un messaggio? Il mondo dell’arte è in mano a una cricca di incompetenti che hanno fatto “sistema” e decretano il successo o la caduta degli artisti e, di fatto, il valore delle loro opere.

Rifletteteci un secondo… ecco, tornate a spalmarvi la crema solare. In definitiva: come dice Wikipedia, Lo scandalo Modigliani è certamente un’opera minore di Ken Follett. Ma mi ha regalato qualche ora di spasso per due euro. Meglio questo o 1.400 pagine di “La Caduta dei Giganti” per 25 euro? Ai lettori l’ardua sentenza.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Ken

Follett

Libri dallo stesso autore

Intervista a Follett Ken


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Il ritorno innamorato delle farfalle

Dopo una vacanza di qualche secolo Dio è tornato in ufficio, in Paradiso, e per prima cosa chiede al suo staff un brief sugli ultimi avvenimenti. I suoi gli fanno un quadro talmente catastrofico - preti che molestano i bambini, enormità di cibo sprecato e popolazioni che muoiono di fame... - che Dio si vede costretto a rimandare giù il figlio per dare una sistemata. JC (Jesus Christ) gli dice: "Sei sicuro sia una buona idea? Non ti ricordi cosa è successo l'altra volta?" Ma Dio è irremovibile. Così JC piomba a NY, dove vive con alcuni drop-out e ha modo di rendersi conto in prima persona dell'assurdità del mondo degli uomini. E cerca, come può, di dare una mano. Il ragazzo non sa fare niente, eccetto suonare la chitarra. E riesce a finire in un programma di talenti alla tv. Un gran bel modo per fare arrivare il suo messaggio a un sacco di gente. Ma, come già in passato, anche oggi chi sta dalla parte dei marginali non è propriamente ben visto dalle autorità.

A volte ritorno

Niven John

Oxford, oggi. Kendra Van Zant è una studentessa americana che si trova in Inghilterra per scrivere la tesi sulla seconda guerra mondiale. È così che conosce Isabel McFarland, un'anziana pittrice sopravvissuta ai bombardamenti di Londra. Ma quella che sembra una semplice intervista diventerà un racconto pieno di sorprese: Isabel ha infatti diversi segreti da rivelare, a cominciare dalla sua vera identità... Londra, 1940. Mentre la città è ridotta in macerie dalle bombe della Luftwaffe, centinaia di bambini vengono evacuati nelle campagne, in cerca di un rifugio sicuro. È il destino delle sorelle Emmy e Julia Downtree, che si ritrovano in un cottage sulle colline dei Cotswolds, mentre Anna, la loro madre, rimane a lavorare a Londra. Emmy ha solo quindici anni, ma è cresciuta in fretta e si prende cura della sorellina e della casa con quieta determinazione... almeno finché la signora Crofton, proprietaria del Primrose Bridal, non le offre l'opportunità di diventare la sua apprendista. Per Emmy, quel negozio è un autentico paradiso, anche perché disegnare abiti da sposa è da sempre il suo sogno. Ma lavorare lì significa tornare a Londra, di nascosto dalla madre, mettere Emmy in pericolo e rischiare la vita. La guerra non perdona: costrette a separarsi, le due sorelle andranno incontro a destini diversi. E l'unico scopo di Emmy sarà ritrovare Julia...

Il segreto di Isabel

Meissner Susan

Sebastian von Eschbung è cresciuto schiacciato da un dolore terribile e inspiegabile, con il quale fatica a venire a patti: il suicidio del padre quando lui era solo un bambino. Ora, da adulto, cerca di esorcizzare i fantasmi del passato attraverso l'arte. Con le fotografie che scatta e le installazioni video, tenta di dimostrare che la realtà e la verità sono due cose diverse, cerca di spiegare che cosa sono la bellezza, il sesso, la solitudine infinita dell'essere umano. Ma poi accade qualcosa di terribile, la scomparsa di una ragazza, che Sebastian conosce, dietro la quale si sospetta l'omicidio. Manca il corpo, ma Sebastian viene accusato di averla uccisa. La sua difesa viene assunta da un anziano avvocato, che aiutando il giovane artista cerca di aiutare anche se stesso...

Tabù

Schirach von Ferdinand