Narrativa

L’ORSO CHE VENNE DALLA MONTAGNA

Kotzwinkle William

Descrizione: Arthur Bramhall, un professore di letteratura dell’università del Maine, durante il suo anno sabatico lavora, in una fattoria, alla realizzazione di un libro. Ma quando la fattoria brucia il manoscritto segue la sua stessa fi ne. Con i soldi dell’assicurazione, Arthur si costruisce un rifugio dove comincia la seconda stesura del suo libro Destiny and Desire. Una volta fi nito il romanzo lo sotterra sotto un pino prima di andare a festeggiare in paese. Mentre Arthur se la spassa un orso affamato scopre la valigetta con il mascritto e dopo una veloce lettura decide che il libro può diventare un best seller. L’orso, Hal Jam, viaggia fino a New York dove viene acclamato come autore di successo e ospite d’eccezione per i party mondani, mentre la disperazione animalesca di Bramhall cresce sempre di più fino a portalo all’isolamento dai suoi vecchi amici.

Categoria: Narrativa

Editore: Zero91

Collana:

Anno: 2011

ISBN: 9788895381237

Recensito da Nicoletta Scano

Le Vostre recensioni

Potreste pensare di aver comprato un libro di favole per bambini iniziando a leggere il romanzo di Kotzwinkle William edito in Italia da Zero 91.

Uno scrittore ritiratosi in montagna in mezzo alla natura per ritrovare la giusta ispirazione e scrivere un best seller realizzando il sogno di una vita appoggia l’opera sotto un albero dentro una valigetta. Un orso la vede e se ne impossessa, scende in città e lo spaccia per suo.

E’ solo l’inizio della rocambolesca e spassosa storia raccontata dal narratore americano, con un umorismo che pare, perdonate il gioco di parole, molto inglese.
Il libro è divertente, e non risparmia nessun settore del mondo editoriale, né gli agenti, né gli editori, né gli scrittori, né i critici, né i lettori: un’opera dissacrante e molto democratica, molto scorrevole e fresca, una lettura perfettamente in sintonia con questo momento dell’anno che vede tutti più rilassati e in vacanza e capace di strappare più di un sorriso a chi riesce a superare la diffidenza iniziale.
Se cominciando a leggere il romanzo si può essere un po’ perplessi e disincantati, lontani da una favola che vi farà riscoprire, da adulti, il sapore dell’infanzia, nello svolgersi della vicenda sarà semplice lasciarsi trascinare dall’arguzia e dallo humor dell’autore, assaporando ogni battuta dell’orso protagonista Hal Jam che si fa beffe di tutti coloro che incontra.

Impossibile non provar simpatia per il vero autore del romanzo, coprotagonista della vicenda, che in una sorta di contrappasso percorrerà la strada a ritroso verso i propri istinti e le proprie radici naturali e ataviche, in un tracollo psicologico che gli farà ritrovar se stesso.

Per chi ama i libri umoristici, per chi crede alle favole.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

William

Kotzwinkle

Libri dallo stesso autore

Intervista a Kotzwinkle William


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Quattro amiche di lunga data decidono di fare una vacanza insieme. Lontano dai mariti, dai figli, dal lavoro, circondate dal paesaggio del Cile del Sud, si raccontano, senza inibizioni, le proprie personali esperienze.

Noi che ci vogliamo così bene

Serrano Marcela

Fece la sua apparizione nel 1932, facendo conoscere un grande scrittore capace di esprime le tensioni, la complessita, gli orrori e le smorfie in una forma sbalorditiva e con uno stile da subito unico e inconfondibile. Affresco di un'epoca, grido anarchico di rivolta, ma anche libro comico, in cui farsa e tragedia si mescolano in continuazione.

Viaggio al termine della notte

Céline Louis-Ferdinand

Un fiore non è solo un fiore. Ogni petalo, ogni foglia, ogni bocciolo comunicano un’emozione diversa e parlano di noi, di quello che proviamo o di quello che vogliamo esprimere agli altri. Fiducia con la primula, amicizia con la fresia, dichiarazione d’amore con il tulipano, ma anche rabbia, con la peonia, oppure odio, con il basilico. Ogni fiore parla un linguaggio segreto, che trova le sue antiche radici nell’epoca vittoriana. Allora, come adesso, i fiori accompagnano ogni occasione della nostra vita. per una promessa di fedeltà, un augurio di pronta guarigione, un matrimonio, un regalo di benvenuto. Questo libro ti aiuterà a trovare il fiore giusto per te e i tuoi regali. Contiene un dizionario dei fiori e un dizionario di tutte le emozioni che possiamo esprimere attraverso di loro, un selezione di fiori scelti per il loro significato storico e letterario e infine tantissime idee per creare il bouquet perfetto e anche più originale in ogni occasione della tua vita. perché a volte ciò che non riusciamo a comunicare con le parole si può dire con un fiore. E dietro la spina di un cactus potrebbe nascondersi inaspettatamente una confessione di amore appassionato…

I MESSAGGI SEGRETI DEI FIORI

Kirby Mandy

Mezzanotte. Nell'ascensore di un albergo una donna si alza la gonna per controllare le autoreggenti. Sta salendo al quinto piano. Ad attenderla, nella stanza 58, c'è un uomo che ha conosciuto un anno e mezzo prima. I due non si sono più visti da allora; per sei mesi non si sono nemmeno cercati, poi hanno cominciato a scriversi, per e-mail. La stanza è immersa nella penombra, così come hanno concordato. La donna entra. Si guardano, si spogliano. Lui le chiede di sdraiarsi sul letto. Lei cerca di trascinarlo con sé, lo desidera da troppo tempo. È questo l'inizio di un travolgente gioco al rialzo lungo sette notti di passione e disciplina della volontà, esplorazione reciproca del corpo e della mente. Sette notti in cui una donna e il suo amante si seducono e si scoprono, in una vertiginosa ascesa verso il culmine del piacere, verso una pienezza mai paga di se stessa.

LA SETTIMA NOTTE

Reyes Alina