Narrativa

L’UOMO CHE SMISE DI FUMARE

Wodehouse Pelham G.

Descrizione:

Categoria: Narrativa

Editore: Guanda

Collana:

Anno: 2010

ISBN:

Recensito da Nicoletta Scano

Le Vostre recensioni

Per chi non ha familiarità  con questo prolifico autore inglese (oltre novanta opere, ahimè  non tutte edite in Italia) la raccolta di racconti pubblicata in estate da Guanda, L’uomo che smise di fumare, potrà essere una felice scoperta.

L’opera, il cui titolo originale è Mr Mulliner speaking, appartiene ad uno dei cicli più noti e di maggior successo dell’umorista, individuato comunemente proprio con il nome del personaggio – narratore Mulliner, un loquace frequentatore di pub con l’abitudine di intrattenere gli avventori (dai nomi eloquenti e stravaganti, come ‘Doppio whisky e poca soda’,  ‘Birra scura alla spina’ e ‘Pesce persico’) rievocando salaci storielle sui numerosi e strampalati membri della sua famiglia e per il quale “qualsiasi assembramento di suoi simili che superasse l’unità formava un pubblico”.

Il senso dell’umorismo di Wodehouse si può davvero definire senza tempo, e a dimostrarlo sono sufficienti questi nove racconti, sorprendentemente attuali ed ironici anche per il lettore di oggi, seppur pubblicati per la prima volta nel 1929.

Tutti gli episodi sono spassosi, dall’inizio alla fine giocano con l’assurdo e il grottesco, prendono elegantemente in giro la borghesia dell’epoca (ma non è difficile svelare certe pose contemporanee sotto a tanti degli atteggiamenti presi di mira dall’implacabile sagacia di Wodehouse) e con sottile arguzia inducono il lettore a lasciarsi trasportare in un mondo dove lo spirito – magia dell’ironia – viene rinfrancato e alleggerito.

Fantastica anche la copertina, disegnata da Alberto Rebori. Consigliato, adatto a tutte le età

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

G.

Pelham

Wodehouse

Libri dallo stesso autore

Intervista a Wodehouse Pelham G.

Racconti sul tema dell'amore e dell'inganno in cui passione e abbandono, magia e perdizione, amori duraturi e amori fugaci, erotismo e romanticismo descrivono l'universo di questo sentimento nelle sue svariate forme.

AMORI STREGATI

Jelloun Tahar Ben

Un romanzo, attentamente documentato, che conserva l'immediatezza e l'emozione di una storia vera. Che cosa significa essere una geisha lo apprendiamo così dalla voce di Sayuri che ci racconta la sua storia: l'infanzia, il rapimento, l'addestramento, la disciplina, tutte le vicende che, sullo sfondo del Giappone del '900, l'hanno condotta a diventare la geisha più famosa e ricercata.

Memorie di una geisha

E' un libro, un semplice libro antico. Ma custodisce un segreto. Un segreto che è stato scritto col sangue nel 1297, da innumerevoli scrivani coi capelli rossi e con gli occhi verdi, forse toccati dalla grazia divina, forse messaggeri del diavolo. Che è riapparso nel 1334, in una lettera vergata da un abate ormai troppo anziano per sopportare il peso di quel mistero. Che, nel corso del XVI secolo, ha illuminato la strada di un teologo, i sogni di un visionario e le parole di un genio. È un libro, un semplice libro antico. Ma sta per scatenare l'inferno. Perché quel libro dovrebbe trovarsi nella Biblioteca dei Morti, la sconfinata raccolta di volumi in cui è riportata la data di nascita e di morte di tutti gli uomini vissuti dall'VIII secolo in poi. E, dopo essere rimasto sepolto sotto la polvere della Storia per oltre settecento anni, adesso è riemerso ed è diventato un'ossessione per Will Piper, deciso a cancellare il dolore che la Biblioteca ha portato nella sua vita; per Henry Spence, che ha dedicato la sua esistenza alla soluzione dell'enigma e che ormai ha i giorni contati; per Malcolm Frazier, il capo della sicurezza della Biblioteca, determinato a uccidere pur d'impedire al mondo di conoscere la verità. Un'ossessione che inevitabilmente porta altro dolore, altri enigmi, altro sangue. È un libro, un semplice libro antico. Ma è il Libro delle Anime. E il suo segreto è il nostro destino.

IL LIBRO DELLE ANIME

Cooper Glenn

Queste pagine sono state trattate con sostanze psicotrope in grado di generare dipendenza. Si consiglia di portare questo libro sempre con sé, per evitare pericolosi attacchi di astinenza. Le pagine 73, 110 e 121 possono essere rollate, nel rispetto delle vigenti normative in tema di fumo in luoghi chiusi. Massimiliano Zulli, in arte Uomo Morde, Cane, ripercorre gli anni della sua generazione, dalla nascita nel 1970 fino ai giorni nostri con racconti divertenti e pungenti che non fanno sconti a nessuno. Da leggere con animo leggero. Per lamentele e cagnare di ogni genere, l’autore scrive a tutt’oggi sul suo blog www.uomomordecane.it

IL VATICANO SMENTISCE OGNI COINVOLGIMENTO

Zulli Massimiliano