Narrativa

NIENT’ALTRO CHE AMARE

Di Cesare Amneris

Descrizione:

Categoria: Narrativa

Editore: Cento Autori

Collana:

Anno: 2012

ISBN: 9788897121428

Recensito da Monk

Le Vostre recensioni

Il romanzo d’esordio di Amneris Di Cesare, sebbene a tratti crudo e realistico, si può leggere come una fiaba. La protagonista Maria, detta “a’Zannuta” per via dei denti sporgenti, vive in un paesino arcaico e ottuso del Sud Italia, dove i pregiudizi sono più forti della compassione. A causa del suo fisico provocante, capace di risvegliare gli istinti più bassi negli uomini e il disprezzo nelle donne, e complice lo sguardo un po’ assente, Maria diventa la vittima designata di violenze, abusi e umiliazioni.

L’ignoranza è la prigione in cui l’eroina è rinchiusa e, come in una prigione, si perde il senso di causa ed effetto e si finisce con il subire il ritmo scandito da eventi predeterminati ad opera di un destino ineluttabile.

A una brutta, tutte le disgrazie che ci capitano nella vita è come se fossero meritate.

Maria non sa, però, odiare chi le fa del male, perché per lei gli esseri umani sono tutti degni di essere rispettati, soprattutto gliultimi, i reietti, come lei. Ed è fra questi che troverà conforto e comprensione; in questa fiaba crudele, forse, c’è spazio anche per eroi e principi azzurri.

Lo stile dell’autrice intreccia italiano e dialetto crotonese in una vivace alternanza di registri che aiuta ad immergersi nell’ambiente del racconto. Tuttavia la scelta di far narrare a Maria la sua storia in prima persona contrasta con l’uso di espressioni ricercate, che rischiano, in alcuni punti, di strappare il lettore all’immedesimazione in personaggi delineati come primitivi.

Avrebbe fatto piacere una maggiore cura nella revisione del testo, che presenta, qua e là, carenze dal punto di vista dell’uniformità redazionale e alcune ripetizioni, pur rimanendo complessivamente una lettura gradevole.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Amneris

Cesare

Di

Libri dallo stesso autore

Intervista a Di Cesare Amneris


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

In una fortezza ai limiti del deserto una guarnigione aspetta l'arrivo dei Tartari invasori. Ma sarà una lunghissima, vana, logorante attesa.

Il deserto dei tartari

Buzzati Dino

Un giallo-verità che l’autore racconta vent’anni dopo esserne venuto a conoscenza: questo è Il caso Piegari, coda imprevista di un vecchio libro che a suo tempo sollevò scandalo e indignazione, Mistero napoletano. Un omissis finalmente svelato? Proprio così, lungo soltanto sei brevi capitoli ma non meno drammatici e incalzanti di quelli relativi alla storia del suicidio di Francesca Spada. Raccontano la follia che colse il geniale fondatore del Gruppo Gramsci dopo la sua espulsione dal Partito comunista (1954) per volontà di Giorgio Amendola, accusato da Guido Piegari di essere l’ispiratore di un meridionalismo “perverso”. Una storia che sembra appartenere soltanto al passato e che in effetti si svolge in gran parte in un’Italia che non esiste più. Ma il presente, lo sappiamo, ha un cuore antico. Soprattutto in una città come Napoli dove il Gruppo Gramsci continua a sopravvivere, sia pure in forma traslata, attraverso l’Istituto italiano per gli studi filosofici fondato da Gerardo Marotta che fu, all’alba degli anni cinquanta, il braccio destro di Guido Piegari e magna pars del Gruppo stesso.

Il caso Piegari

Rea Ermanno

In un sobborgo di Tokyo il giovane Okada Toru ha appena lasciato volontariamente il suo lavoro e si dedica alle faccende di casa. Due episodi apparentemente insignificanti riescono tuttavia a rovesciare la sua vita tranquilla: la scomparsa del suo gatto e la telefonata anonima di una donna dalla voce sensuale. Toru si accorgerà presto che oltre al gatto, a cui la moglie Kumiko è molto affezionata, dovrà cercare Kumiko stessa. Lo spazio limitato del suo quotidiano diventerà il teatro di una ricerca in cui sogni, ricordi e realtà si confondono e che lo porterà a incontrare personaggi sempre più strani: dalla prostituta psicotica alla sedicenne morbosa, dal politico diabolico al vecchio e misterioso veterano di guerra. A poco a poco Toru dovrà risolvere i conflitti della sua vita passata di cui nemmeno sospettava l'esistenza. Un intrigante romanzo che illumina quelle zone d'ombra in cui ognuno nasconde segreti e fragilità.

L’UCCELLO CHE GIRAVA LE VITI DEL MONDO

IL MAESTRO E MARGHERITA – di Michail Bulgakov