Raccolte

IMPRONTE D’AMORE

AA.VV.

Descrizione: Il delicato incanto del primo bacio, il fascino antico delle lettere d'amore, la magica irruenza del colpo di fulmine, quegli imprevedibili giochi di sguardi, le dolci frasi che fan battere più forte il cuore. In una parola.. l'amore. L'amore che sboccia dolcemente come un fiore o ci coglie all'improvviso sconvolgendo la nostra vita; che va oltre ogni distanza o che deve nascondersi come se non fosse più amore; che ci riga il volto di lacrime o ci illumina di sorrisi; che ci pone di fronte a scelte difficili ma ci fa fare ciò che non avremmo mai osato fare; che ci dà una costante sensazione di vertigine e richiede sempre il coraggio di provarci. Dalla brughiera dello Yorkshire all'Italia, dalla California a Tokyo e alla Spagna. Dal romantico all'epistolare, dal passionale al drammatico. Dallo scoprire giovanile al rinascere della maturità fino all'amore senile. In ogni luogo, in ogni modo, ad ogni età& cosa c'è di più meravigliosamente irrinunciabile dell'amore?

Categoria: Raccolte

Editore: Butterfly Edizioni

Collana:

Anno: 2013

ISBN: 9788897810148

Recensito da Daniela Frascati

Le Vostre recensioni

Butterflay edizioni è una piccola casa editrice che predilige storie di sentimenti e fa spazio agli autori esordienti. Una narrativa del cuore che ha sempre un pubblico pronto ad accoglierla.

Impronte d’Amore si muove in questo filone. È una raccolta di racconti nata da un concorso la cui tematica è appunto l’amore. E chi dell’amore ne volesse fare una scorpacciata si faccia avanti; ce n’è per tutti i gusti.

Un buon livello di scrittura e di articolazione narrativa dentro storie molto diverse tra loro,  ognuna con una propria originalità, stile e capacità d’emozionare.

Un libro fitto fitto a cui, forse, un impaginazione un po’ più snella – anche l’occhio del lettore, non solo il cuore, vuole la sua parte – avrebbe dato maggior leggerezza. Nell’insieme delle storie e della loro diversità il titolo coglie bene il senso che ciascuno degli autori e delle autrici vuole dare della parola amore. Infatti spesso sono proprio le impronte i segni di questo sentimento che ritroviamo in storie che raccontano anche d’altro.

Come in Verso l’ignoto, di Alessandro Mosconi, nel quale la protagonista, condannata da una malattia che lavora nel tempo e non perdona, segna e trattiene ogni traccia d’amore che incontra come un bene prezioso che non bisogna lasciar disperdere o soffocare dentro il dolore. O come la storia, Miraggio d’estate, di Grazia Gironella, dove l’amore leggero adolescenziale ha lasciato un segno difficile da dimenticare, del quale all’improvviso la protagonista ha consapevolezza rivedendo colui che quel segno aveva lasciato. Atre impronte d’amore hanno però segnato la vita del giovane, e queste ben più profonde e difficili da cancellare. Oppure ci sono le tracce dolorose, macchiate dall’abitudine e dall’indifferenza che la Casalinga del bel racconto L’ascensore, di Donatella Perullo, lava via da sé e dalla sua vita per tornare a respirare a pieni polmoni la propria libertà di donna.

Insomma le impronte dell’amore si ritrovano sempre e ovunque nella vita di ognuno, nella passione come nell’innamoramento, nel dramma come nella leggerezza del primo bacio.

Chi è innamorata/innamorato dell’amore e chi, in tempi tanto difficili e pieni di problemi, vuole abbandonarsi alle ragioni del cuore e dimenticare gli affanni del quotidiano, troverà in queste 34 storie il coinvolgimento e, chissà, anche la memoria di un’impronta d’amore che aveva dimenticata in un angolino buio della propria vita.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Aa.vv.

Libri dallo stesso autore

Intervista a AA.VV.


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Il Messico crudele e violento dei narcotrafficanti. E la California accogliente e libertaria della marijuana e del vivi e lascia vivere. I due mondi che Don Winslow conosce e ha saputo raccontare come nessun altro, in un solo, affascinante, adrenalinico noir.

LE BELVE

Winslow Don

Sette racconti, sette ritratti di donna. Ragazze in lotta per l'amore, la maternità, il lavoro; donne che fanno carriera o ereditano fortune; donne che perdono il lavoro, vengono tradite e lasciate, provano a fare i conti con la sconfitta; che ricominciano, si ribellano, navigano a vista tra le tempeste del quotidiano. Accanto a loro uomini disorientati, capaci solo di lasciarsi vivere, privi del coraggio, dell'ironia ma certe volte anche della solitudine che circonda le loro compagne. Con uno stile asciutto Paolo Cognetti descrive, tra educazioni sentimentali e racconti di formazione, i capitoli di un immaginario "manuale per ragazze di successo": sette modi di trovare o perdere la felicità, sette storie che parlano con la voce di una nuova femminilità.

Manuale per ragazze di successo

Cognetti Paolo

New York City, 1926. I vetri dei grattacieli risplendono dei bagliori di mille feste animate da balli sfrenati a ritmo di charleston e dal tintinnio delle perle sui vestiti luccicanti. L'alcol scorre a fiumi nonostante i divieti e, a giudicare dall'effervescenza di Manhattan, il mondo sembra destinato a un futuro radioso. È qui che in seguito all'ennesima eccentricità viene spedita dai genitori l'irriverente Evie O'Neill, una ragazza dell'Ohio che non aspetta altro che tuffarsi tra le infinite possibilità offerte dalla metropoli. A ospitarla è lo zio Will, un professore, parente dei Fitzgerald, che dirige il Museo Americano del Folklore, delle Superstizioni e dell'Occulto, detto anche Musco del Brivido: un luogo magico dal fascino decadente, che custodisce nelle sue teche e tra i suoi bui corridoi le tracce del retroterra misterioso dell'America. Ma quando lo sfolgorio della città viene oscurato da una serie di delitti a sfondo esoterico, New York precipita in un vortice di paura ed Evie, che da subito assiste lo zio nella consulenza alla polizia, è chiamata a collaborare alle indagini, anche per quel suo dono di vedere il passato delle persone toccando un oggetto a loro appartenuto. Muovendosi tra fumosi jazz club e bassifondi urbani, scintillanti negozi e sale spettrali, la ragazza s'inoltrerà insieme a molti compagni di strada in un gorgo di eventi evocato dal passato, e che nel passato dovrà essere ricacciato, pena il sopravvento di un antico male oscuro.

La stella nera di New York

Bray Libba

Un investigatore infallibile, i suoi colleghi ottusi e altezzosi, un delitto raccapricciante la cui vittima è un bambino di sette anni e, infine, la rivelazione dell'assassino.

LA PROMESSA

Dürrenmatt Friedrich