Letteratura americana

PARANORMALMENTE

White Kiersten

Descrizione: Evie sogna una vita normale, ma quando a sedici anni si ha il dono di vedere i mostri e si è un'agente del Centro Internazionale del Contenimento del Paranormale anche la ricerca della normalità può essere un'avventura. Se poi ci si mette una sirena come amica del cuore, una fata dei boschi maschio come ex e una cotta per un aitante mutaforma, la missione diventa quasi impossibile... Ma fra mille avventure e qualche momento di romanticismo, dopo aver sconfitto un'oscura profezia delle fate, aver salvato il mondo del paranormale e aver fatto i conti con la sua vera identità, Evie, accoccolata sotto una coperta con Preston, il suo mutaforma, sentirà le loro anime fondersi e l'amore trionferà su tutto, nel mondo normale, e anche in quello un po' più strano. Ironico e dissacrante, ''Paranormalmente'' è un romanzo pieno di azione e di fantasmagorici colpi di scena. Una lettura divertente e originale che sfata i miti fantasy più in voga ridicolizzando i vampiri e ingentilendo i lupi mannari. Titolo originale: ''Paranormalcy'' (2010).

Categoria: Letteratura americana

Editore: Giunti

Collana: Y

Anno: 2011

ISBN: 9788809763159

Trama

Le Vostre recensioni

E’ da qualche settimana sugli scaffali di tutte le librerie, e a ragione. Questo romanzo urban fantasy, come apparirà ben chiaro dalla lettura del titolo e dalla copertina raffigurante un’adolescente sognante in mezzo a un bosco, è davvero una delle migliori pubblicazioni del genere degli ultimi mesi.

Senza pretese di esser un’opera diversa da quel che vuole rappresentare, una lettura gradevole e frizzante, scritta con spirito e vivacità e perfetta per le adolescenti, Paranormalmente racchiude come uno scrigno delle fiabe un piccolo mondo giovane dove si incontrano le creatura fantastiche più varie, condite con una avvincente trama di azione e mistero e accompagnate da un triangolo “amoroso” molto pulito e divertente.

In mezzo a una miriade di romanzi urban fantasy Paranormalmente si fa notare e sa intrattenere un pubblico sempre più appassionato, facendo onore a un genere recente che non sempre dimostra di saper rispondere alla richiesta dei lettori quanto a originalità.

Evie è una sedicenne che lavora per un’agenzia governativa per la quale cattura e porta al Centro creature paranormali. Per il resto è assolutamente uguale a milioni di altre ragazze, sogna l’amore, è fan del telefilm del momento, ama fare shopping e spettegola con la sua migliore amica (una sirena).

Una delle creature soprannaturali con cui lavora, una fata uomo, Reth, sembra ossessionato, innamorato di lei, ma Evie dovrà scoprire molti segreti e misteri sul suo conto che le apriranno gli occhi anche sulle proprie origini. Le scoperte saranno accompagnate dall’ultima creatura che la ragazza ha catturato per il Centro, Preston, un mutaforma di cui pare destinata ad innamorarsi…

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Kiersten

White

Libri dallo stesso autore

Intervista a White Kiersten


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Il principe della Marsiliana

Perodi Emma

Una città labirintica e misteriosa dove si ordiscono complotti e strategie, dove le biciclette giacciono arrugginite in cimiteri nascosti, dove i canali disegnano una ragnatela che intrappola i pensieri! Un eccentrico scrittore, un editore collerico, un'irriverente giovane donna e il suo cane breton l'attraversano in bicicletta, la guardano dall'alto dei suoi tetti e si perdono nel suo ventre sotterraneo a caccia di segreti che devono rimanere tali... perché Amsterdam è una farfalla.

Amsterdam è una farfalla

Magliani Marino

"I giorni scanditi da pensieri ordinati, la messa a fuoco di un'esistenza che sembra crollare da un giorno all'altro, le ansie, gli istanti, le paure e le insicurezze. La pioggia, le cicale, i toraci in fiamme e Gian Maria Volontè che prega in 'Todo Modo'. Una lunga ed attenta riflessione sul significato dell'esistenza, sul dolore, sull'odio e sull'oblio. Un unico racconto, una granitica e tortuosa discesa nella quotidianità che, per emersione, illumina i dettagli della nostra esistenza facendoli danzare tra loro."

Appunti per un discorso sull’odio

Di Carlo Andrea Alessandro

È una primavera strana, indecisa, come l’umore di Guido Guerrieri. Messo all’angolo da una vicenda personale che lo spinge a riflettere sulla propria esistenza, Guido pare chiudersi in sé stesso. Come interlocutore preferito ha il sacco da boxe che pende dal soffitto del suo soggiorno. A smuovere la situazione arriva un cliente fuori del comune: un giudice nel pieno di una folgorante carriera, suo ex compagno di università, sempre primo negli studi e nei concorsi. Si rivolge a lui perché lo difenda dall’accusa di corruzione, la peggiore che possa ricadere su un magistrato. Quasi suo malgrado, Guerrieri si lascia coinvolgere dal caso e a poco a poco perde lucidità, lacerato dalla tensione fra regole formali e coscienza individuale. In un susseguirsi di accadimenti drammatici e squarci comici, ad aiutarlo saranno l’amico poliziotto, Carmelo Tancredi, e un investigatore privato, un personaggio difficile da decifrare: se non altro perché è donna, è bella, è ambigua, e gira con una mazza da baseball.

La regola dell’equilibrio

Carofiglio Gianrico