Narrativa

PASSIONE VINTAGE

Wolff Isabella

Descrizione:

Categoria: Narrativa

Editore: Leggereditore

Collana:

Anno: 2011

ISBN:

Recensito da Laura Barbieri

Le Vostre recensioni

… Ciò che amo davvero degli abiti vintage… è il fatto che contengano la storia personale di qualcuno… Mi ritrovo a farmi domande sulle loro vite. Non riesco mai a guardare un capo, come questo tailleur… senza pensare alla donna che lo possedeva. Quanti anni aveva? Lavorava? Era sposata? Era felice?…”.

Se, come me, non avete molta dimestichezza con il mondo della moda vintage, vi consiglio di intervallare la lettura di questo romanzo con la ricerca su internet delle immagini degli abiti degli stilisti citati da Isabel Wolff in modo davvero preciso. Vi si aprirà un mondo incredibile e scintillante, dove la raffinatezza e il lusso vanno di pari passo con l’originalità e l’abilità nel trasformare stoffe in abiti che sono veri e propri capolavori. Emilio Pucci, Ossie Clark, Biba, Jean Muir, Balenciaga, Valentino, Madame Grès… Nomi di stilisti che hanno fatto la storia della moda, nomi di sarti che sapevano usare le proprie mani per creare abiti unici. Preparatevi, perché dopo la lettura di Passione Vintage, smanierete per andare a rovistare in qualche negozio specializzato o anche solo in un qualche mercatino dell’usato in cerca del vostro “pezzo unico”.

Il romanzo della Wolff non è ovviamente solo questo. Si tratta di un romanzo delicato e commovente, un romanzo sull’importanza dell’amicizia e sulla difficoltà di gestire relazioni affettive importanti quando ci si deve mettere in gioco sul serio e quando, inevitabili, emergono le piccolezze e gli egoismi che non riusciamo a tenere a bada. Phoebe ha perso Emma e sente forte il senso di colpa per non avere capito quanto la sua amica più cara avesse avuto bisogno di lei e della sua presenza. La signora Bell ha tradito, senza volerlo, Monique in un momento storico in cui una simile leggerezza poteva costare la vita. Ecco però che il destino, o il caso, offre ad entrambe una seconda possibilità: avvicinarsi, conoscersi, confessare finalmente il proprio dolore e il proprio tormento con la sicurezza di non essere giudicate ma solo comprese. Aiutando la signora Bell a scoprire la vera sorte di Monique, deportata in un campo di concentramento nazista, Phoebe affronta i fantasmi del proprio passato, riesce a perdonarsi, a trovare la forza di guardare alla propria vita con nuovo entusiasmo, con un desiderio rinnovato di amare e di essere amata.

“Passione Vintage” è un romanzo davvero piacevole e una lettura che coinvolge fin dalla prima pagina. L’autrice, Isabel Wolff, è stata paragonata a scrittrici del calibro di Marian Keyes e Cecilia Ahern.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Isabella

Wolff

Libri dallo stesso autore

Intervista a Wolff Isabella


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

DEDALUS – di James Joyce

Il piccolo libri del Natale; dal nascere al mondo e alla vita; l'enorme mistero della maternità. Una lettura della storia di Maria che restituisce alla madre di Gesù la meravigliosa semplicità di una femminilità coraggiosa, la grazia umana di un destino che la comprende e la supera.

In nome della madre

De Luca Erri

Fred e Mick, due amici alla soglia degli ottanta, trascorrono una vacanza in un hotel di lusso sulle Alpi. Fred è un direttore d’orchestra in pensione, Mick un regista ancora in attività. Sanno che il loro futuro si va esaurendo e decidono di affrontarlo insieme. Guardano con tenerezza alla vita confusa dei loro figli, a quanti sembrano poter disporre di un tempo che a loro non è dato. E mentre Mick si affanna a concludere la sceneggiatura di quello che sarà il suo ultimo e più significativo film, Fred, che da anni ha rinunciato alla musica, non intende assolutamente tornare sui propri passi. Ma c’è chi vuole ad ogni costo vederlo dirigere ancora una volta e ascoltare le sue composizioni.

Youth – La giovinezza

Sorrentino Paolo

Liber è un uomo in fuga, anzi no, è un uccello. Liber è un uomo libero, anzi no, è un assassino. Liber è uno solo, anzi no, Liber sono tanti. Un personaggio ricorrente, che come nei sogni attraversa città e dimensioni, tracciando ogni volta una storia diversa. Si ramificano così molteplici possibilità di vita e di narrazione. Liber è un personaggio che fugge dalle situazioni difficili, dai ricordi dolorosi, dalle città caotiche, ma ogni fuga non è altro che l'inizio di un viaggio. E così Liber sfugge alle trame dei racconti, si maschera da vecchio, da uomo volante, da miglioratore del mondo, da bambino sognante. Ogni alter ego racconta una storia in più. Trasformarsi, mutare, viaggiare, raccontare: tutto ciò permette a Liber di tenere fede al suo nome, di restare un essere libero.

Tanti modi di fuggire da una città

Casacca Stefano