Narrativa

Poco più di niente

Calamini Cosimo

Descrizione: Protagonisti sono Mosè e suo fratello Enrico, lo scatenato Vanni (appassionato di pesca subacquea) e Pedro, immigrato dall'Argentina. Hanno trentanni, sono amici da sempre e hanno molta voglia di divertirsi. Hanno anche tutti i problemi che può avere oggi un giovane cresciuto in una delle tante periferie italiane: il lavoro, i soldi, i rapporti di coppia (Viviana ha appena lasciato Enrico...). Vite qualunque e però piene di avventure sgangherate e divertenti, finché Enrico, improvvisato infermiere e badante, non inizia a occuparsi di Adelaide, un'anziana che, dopo essere stata rinchiusa per trentanni in manicomio, può finalmente tornare a casa propria. Quando entra nell'appartamento di Adelaide, resta sbalordito: la donna ha inciso tutte le pareti con scritte quasi illeggibili, fitte fitte: è il racconto di una vita, forse la traccia di un tesoro.

Categoria: Narrativa

Editore: Garzanti

Collana: Narratori Moderni

Anno: 2008

ISBN: 9788811686170

Recensito da Marika Piscitelli

Le Vostre recensioni

Enrico e Mosè  sono fratelli. “… diversi in tutto, nell’aspetto fisico, nel carattere, persino negli occhi, che a volte, si sa, rendono uguali anche due fratelli diversi”. Enrico ha un aspetto gradevole, è estroverso ed egocentrico; Mosè, invece, è timido è riservato, ma anche lucido e risoluto. Poi c’è Vanni, il leader, quello col fisico prestante e la boria e l’incoscienza coraggiosa di chi deve farsi rispettare. A descriverli nelle prime pagine del libro è Pedro, che ha appena discusso con la moglie ed è in via Baccio ad aspettare i suoi amici per il poker del giovedì al bar di Oreste “detto «Treccani» come l’enciclopedia, perché lui sa sempre tutto.

Quattro amici, quindi, con quattro storie in un certo senso simili: storie di delusioni, tradimenti, frustrazioni, difficoltà economiche e smaniosa speranza di trovare una soluzione al più presto, perché “… trent’anni sono l’ultima età disponibile per scommettere. Hai strada alle spalle, ma non sufficiente per dire basta. Ci sono ancora nodi da sciogliere e luoghi da scoprire. Trent’anni sono un soffio di mantice quando il fuoco non è ancora grosso”.

La svolta verrà  casualmente da Enrico, che per sbarcare il lunario si troverà a lavorare come infermiere per un’anziana “fulminata”, di nome Adelaide.

Adelaide ha trascorso gran parte della vita in un ospedale psichiatrico ed ora i medici la ritengono pronta per un reinserimento in società, o meglio, pronta a finire i suoi giorni nella tranquillità della propria casa.

E sono proprio le pareti di casa a racchiudere il suo segreto: versi e disegni incisi col ferro le tappezzano di mistero, dolore e commozione, creando… che cosa? Un lungo diario? Un’opera letteraria? Un messaggio da trasmettere?

Cosimo Calamini esordisce con un romanzo di grande spessore, e per lo stile chiaro e ricercato, e per una trama ricca di sorprese ma senza esagerazioni della fantasia. La storia è vissuta al presente e raccontata alternativamente dai quattro protagonisti, che la colorano chi di cinismo o di ingenuità, chi di ironia o di paura.

“Poco più di niente” è coinvolgente, divertente, commovente e originale: apritelo con fiducia e lo chiuderete con un sorriso…

 

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Cosimo

Calamini

Libri dallo stesso autore

Intervista a Calamini Cosimo