Fantascienza

UN PONTE TRA LE STELLE

Williamson Jack

Gunn James

Descrizione:

Categoria: Fantascienza

Editore:

Collana:

Anno: 1955

ISBN:

Recensito da Sara Barbieri

Le Vostre recensioni

Il romanzo Star bridge, scritto a quattro mani da Jack Williamson e James Gunn, segna un passaggio fondamentale nella storia della fantascienza. La vicenda narra le avventure del cavaliere Alan Horn, baluardo della resistenza contro i “Dorati”, fondatori di una nuova società sulla Terra dopo la colonizzazione di altri pianeti e ideatori di un sistema di trasporto attraverso lo Spazio che rende possibile una civiltà interstellare. L’eroe (o antieroe, essendo il nostro protagonista tremendamente umano e imperfetto) tenterà di minare alla base il nuovo Ordine, nella speranza di rendere possibile la liberazione del genere umano e la Creazione di un nuovo concetto di Costituzione.

Il genere fantascientifico, da sempre guardato con sospetto e giudicato “inferiore”, “commerciale” (nel senso dispregiativo del termine) e di mero intrattenimento, ha avuto la sua fortuna, in Italia, grazie alla Collana Urania (lanciata dalla casa editrice Mondadori nel 1952), che presentava gli autori più importanti in edizioni integrali. Tra questi, Williamson e Gunn, appunto: due personalità che rappresentano una parte fondamentale della fantascienza e la cui collaborazione ha prodotto un romanzo assolutamente epico nei personaggi e nelle situazioni, carico di un valore simbolico e sociologico che trascende il successo ottenuto (fino agli anni Settanta; in seguito, purtroppo, Star bridge è caduto nell’oblio).

Il merito principale di Star bridge consiste nel fatto di costituire (insieme ad altre opere del periodo o di poco antecedenti, come Breakdown (Civiltà che crolla), 1941, dello stesso Williamson) un esempio del passaggio dalla fantascienza avventurosa a quella sociologica: il romanzo, infatti, tratta dello sviluppo della società industriale, all’epoca al suo picco, e delle conseguenze che esso può provocare. La ciclicità degli eventi storici e l’impossibilità di apportare un reale cambiamento evidenzia il profondo pessimismo che pervade la storia: “…gli uomini sono spinti da forze di cui non sospettano neppure l’esistenza. I pezzi si incastrano al loro posto. Lo schema diventa chiaro“, afferma uno dei personaggi. Assolutamente moderno nel simbolizzare le paure e le ansie dovute al cambiamento della società, in piena transizione negli anni Cinquanta, Star bridge ha ottenuto un immediato consenso di critica e pubblico, alla sua uscita, venendo considerato un passaggio tra due differenti epoche. La sua capacità di analisi a livello sociologico del pensiero moderno, adattabile anche a quello contemporaneo, dovrebbe portare alla riscoperta di questo misconosciuto gioiello.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Jack

Williamson

Libri dallo stesso autore

Intervista a Gunn James

James

Gunn

Libri dallo stesso autore

Intervista a Gunn James


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Natalia, bellezza prorompente, ribelle per natura ma madre giovanissima. Suo marito, chiuso "per indole naturale o per disperazione nei confronti di quella moglie bambina troppo bella e altrettanto indomabile, dedito al gioco e al bere". Loro figlio Renzo, sempre serio ma felice, con il privilegio di avere una madre tutta per sé quando i genitori si separano. Cominciamo a conoscerli dall'album di famiglia, quando ancora abitavano in Istria, immortalati in tanti istanti di vita felice. Poi, per tutti, viene l'esilio, che porta i loro corpi a trasferirsi in un luogo alieno, mentre la vita non vuole saperne di staccarsi dall'Istria, angolo incantato di Adriatico. Ecco, quindi, che Natalia, Renzo e gli altri personaggi si ritrovano muti nell'animo e paralizzati nei sentimenti. La voce narrante passa così prima alle case testimoni di vita ormai lontana e di desolazione presente -, poi addirittura agli oggetti - una credenza, un pettine, un orologio... -, divenuti unici depositari della memoria. Perché le anime sono rimaste altrove.

L’anima altrove

Mori Anna Maria

Mara Abbiati, scultrice italiana, e suo marito Craig Nolan, famoso antropologo inglese, hanno una piccola casa di vacanza vicino a Canciale, paesino ligure arrampicato tra il mare e l’Appennino. Un mattino d’estate Craig sale sul tetto per controllare da dove sia entrata la pioggia di un temporale estivo, e la vecchia copertura gli cede sotto i piedi. I Nolan, alla ricerca di qualcuno che gli aggiusti la casa, vengono in contatto con Ivo Zanovelli, un costruttore dall’aspetto ribelle e con molte ombre nella vita. Nel corso di pochi giorni di un luglio incandescente l’equilibrio già precario di ognuno dei tre si rompe, facendo emergere con violenza dubbi, desideri, contraddizioni fino a quel momento dormienti.

Cuore primitivo

De Carlo Andrea

L'arte della gioia è il libro scandalo di una scrittrice straordinaria. È un romanzo d'avventura. È un'autobiografia immaginaria. È un romanzo di formazione. Ed è anche un romanzo erotico, e politico, e sentimentale. Insomma è un'opera indefinibile, piena di febbre e d'intelligenza, che conquista e sconvolge.

L’ARTE DELLA GIOIA

Sapienza Goliarda

Questa storia inizia nel 1919, con il trattato di St Germain che avanza il confine italiano sul crinale alpino, stabilendo che gli altoatesini, pur essendo di lingua e cultura tedesca, non sono più austriaci ma italiani. È soltanto l’inizio di un’assurdità che dura un secolo, dall’“italianizzazione forzata” del Fascismo alla collaborazione coi nazisti in fuga, fino alle bombe negli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta. Una regione in cui la politica, di ogni colore, anziché eliminare i contrasti li ha lasciati proliferare insieme all’odio. Vassalli ripercorre questo paradosso e arriva ad oggi con una proposta concreta per chiudere i conti con la Storia e andare finalmente avanti.

Il confine

Vassalli Sebastiano