Giallo - thriller - noir

IL PREZZO DELLA BELLEZZA

Teruzzi Rosa

Descrizione:

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Rusconi

Collana: Narrativa Rusconi

Anno: 2013

ISBN: 9788818030112

Trama

Le Vostre recensioni

Esplode una fiammante Porsche. Al suo posto resta un cratere, le finestre delle case sono in frantumi, il cancello vicino è divelto. Tra le macerie campeggia una scritta: “Avanti il prossimo…”.

È mattina presto e i primi giornalisti che arrivano sono Irene, cronista di nera de La Città, e Angelo, fotografo.

Tra i rottami si delinea un intreccio degno dei migliori romanzi gialli.

L’automobile era di Edoardo Pincio, rinomato chirurgo plastico, e Irene collega l’attentato alle tre lettere ricevute in redazione qualche giorno prima. Erano state firmate infatti dalle fantomatiche Brigate Antisilicone e minacciavano “i chirurghi estetici, avidi macellai, dispensatori di false illusioni, bastardi prezzolati”.

La giornalista veste i panni di commissario e inizia un’indagine personale grazie al suo dono, un sesto senso che le permette di entrare in empatia con le persone che sfiora.

Irene è l’indiscussa protagonista della storia e tutta la vicenda scorre secondo il suo punto di vista. Con lei conosciamo le ansie dei personaggi, donne e uomini vittime delle pressioni della società odierna che schiaccia i deboli per problemi di sussistenza ma condiziona anche i vincenti con regole di perfezione fagocitanti.

Il romanzo ricorda la moderna tradizione poliziesca francese, con i forti riferimenti al vissuto sociale, con i problemi di integrazione di Uang, cinese immigrato senza arte né parte, con le ambientazioni urbane grottesche, come il parco trasformato in orto da Romina, exmondina ultraottantenne.

Sul vertice della piramide campeggiano uomini insulsi e donne di gomma che pagano inesorabilmente il prezzo della loro (ma sarà vera?) bellezza.

Nelle vicende personali di Irene però si avverte un barlume di speranza, un’ancora di salvezza. Basterebbe abbandonarsi ai sentimenti sopiti sotto le macerie dell’esistenza per ritrovare la vita autentica.

Ora camminano fianco a fianco. Senza toccarsi, Irene la percepisce, l’onda tiepida di gioia che lui sparge intorno. E sente che l’amore è proprio questo: non il teorema cervellotico di una canzone da hit parade. Non la passione disperata di certe piccole melò. Ma la possibilità di essere se stessi, perfetti come si è, con la persona perfetta in quel momento. Senza bisogno di parole.”

Questa sì che è una bella bomba!

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Rosa

Teruzzi

Libri dallo stesso autore

Intervista a Teruzzi Rosa


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

1° agosto 1937, una sfilata piena di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa morta su un campo di battaglia che proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto. È stato lui a insegnarle l'uso della Leica e poi sono partiti assieme per la Guerra di Spagna. Nella folla seguono altri che sono legati a Gerda da molto prima che diventasse la ragazza di Capa. Ruth Cerf, l'amica di Lipsia, con cui ha vissuto nei tempi più duri a Parigi, dopo che entrambe erano fuggite dalla Germania. Willy Chardack, che s'accontenta del ruolo di cavalier servente da quando l'irresistibile ragazza gli aveva preferito Georg Kuritzkes, che ora combatte nelle Brigate Internazionali. Per tutti Gerda Taro rimarrà una presenza più forte e viva dell'eroina antifascista celebrata dai discorsi funebri. Gerda li ha spesso delusi e feriti, ma la sua gioia di vivere, la sua sete di libertà, erano scintille capaci di riaccendersi a distanza di decenni. Basta che Willy e Georg si risentano per tutt'altro motivo. La telefonata intercontinentale avvia un romanzo caleidoscopico, incardinato sulle fonti originali, di cui Gerda Taro è il cuore attivo.

La ragazza con la Leica

Janeczek Helena

Nel cuore della Bombay degli anni ottanta, in Suklaji Street, una strada di bordelli e di poveri coperti di stracci, capita un giorno Dom Ullis, un cristiano siriano che si è messo nei guai a New York ed è stato rispedito nella turbolenta metropoli indiana per rimettersi in sesto.

NARCOPOLIS

Thayil Jeet

In una Parma innevata, il marcio sembra nascondersi ovunque: la corruzione dilaga, il crimine è fuori controllo e la rabbia cresce. Soneri è il più arrabbiato di tutti perché crede ancora nella giustizia e se la vede sfuggire. Il commissario, infatti, segue una serie di piste confuse: un telefonino abbandonato sul greto del fiume; un vecchio morto di freddo nei sotterranei di un ospizio; la misteriosa scomparsa del sindaco. Sembrano indizi scollegati, eppure Soneri sente che dietro tutti quei casi si cela un'unica strategia. La strategia della lucertola, che depista i predatori lasciandosi dietro la coda. Ma questa volta l'inseguitore non si fa ingannare.

Il commissario Soneri e la strategia della lucertola

Varesi Valerio

Un'ombra di avventura e di pericolo piomba sulla vita felice ed ovattata di un giovane medico e di sua moglie. Da questo romanzo è stato tratto il film "Eyes wide shut, di Stanley Kubrick.

Doppio sogno

Schnitzler Arthur