Narrativa

Quando saremo liberi

Cogni Sarah

Descrizione: La domanda “Quando saremo liberi” se la pongono ripetutamente i personaggi di questa vicenda. Nell’estate del 1942 Richard e Tilde insieme al padre, notaio ebreo, sono costretti ad abbandonare Parigi per rifugiarsi a Marsiglia per sfuggire alle persecuzioni naziste...

Categoria: Narrativa

Editore:

Collana:

Anno: 2020

ISBN: 9781654572204

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

Quando saremo liberi

Sarah Cogni, dopo aver pubblicato i romanzi Il coraggio di Angela, Il sentiero di Emma, La signora dei gabbiani, La finestra sul ciliegio (ndr: clicca sui titoli per essere indirizzato sulle schede delle opere), si ripropone ai suoi affezionati lettori con Quando saremo liberi (ndr: clicca sul titolo per acquistare l’opera su Amazon), un libro che affronta, con serietà e determinazione, temi importanti quali le leggi antisemitiche, la deportazione degli ebrei, la sofferenza, la tragedia, la morte.

Il libro è liberamente tratto da una storia vera.

La domanda Quando saremo liberi se la pongono  ripetutamente i personaggi di questa vicenda. Nell’estate del 1942 Richard e Tilde insieme al padre, notaio ebreo, sono costretti ad abbandonare Parigi per rifugiarsi a Marsiglia per sfuggire alle persecuzioni naziste. Lì rimane la loro madre, di cui ben presto si perdono le tracce. Inizia in questo modo il racconto di una fuga, che è un viaggio avventuroso e tragico al contempo, dalla Francia per giungere fino alle nostre montagne cuneesi. Una libertà anelata, forse raggiunta o no?

Un bel racconto, breve ma denso. Il libro è ben elaborato, costruito con una prosa semplice, ma fresca e intensa. Ricco di pathos, di emozioni e di sentimento, il romanzo si distingue per chiarezza espositiva, per precisione e correttezza storiografica. Il testo trasmette e si fonda su valori precipui della società, quali l’amicizia, la solidarietà, la speranza, e in primis la libertà quale anelito verso una vita più bella e serena. Il libro è particolarmente  indicato, per contenuti e struttura, anche a un pubblico di adolescenti o ragazzi. Per non dimenticare mai i valori fondanti di una società priva di qualsivoglia totalitarismo.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Sarah

Cogni

Libri dallo stesso autore

Intervista a Cogni Sarah


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Così è la vita, Amore mio

Maria Sardella

Sulle sedia sbagliata

Sara Rattaro

Mariangelo mastica amaro. Il cadavere di padre Giovanni Rossi, noto alle cronache per i suoi affari con la malavita locale e l'accoglienza dei migranti, viene trovato nella piscina della sua lussuosa villa. Mentre le alte sfere ecclesiastiche chiedono una rapida risoluzione del caso, il maresciallo Mariangelo e il brigadiere Fascia si fanno largo tra prostituzione, mafia, traffico di migranti e un progetto di accoglienza per orfani. Finiranno in una fiaba nera come la notte più buia, un inferno dal quale non vi è uscita e le nefandezze umane sono lame nel costato dei giusti. Nell'oscurità del crepuscolo le acque del lago si increspano. Una sirena, catturata nelle reti di un pescatore, è costretta a vivere lì, mentre un mostro a sei zampe la osserva, pronto a stringerla nella sua morsa. È proprio il mostro a stuzzicare la voglia di giustizia del maresciallo. Sullo sfondo della città di Barcellona Pozzo di Gotto, tra i sapori di una Sicilia che profuma di Zagare, granite, mentre il sole ottunde le menti e il sangue scorre, invadendo il letto del Longano, Gianluca dovrà sfidare la sua angoscia per il mare e salvare quel che resta del suo matrimonio con Giuseppina, desiderosa di un figlio e di vivere nella sua città natale: Lipari. È proprio nel mare della paura che si nasconde la soluzione alla prima indagine del maresciallo Mariangelo.

Scirocco e zagara

Genovese Antonino

LE BRACI – Sàndor Màrai