Poesia

Quore

Spinosa Claudio

Descrizione: Alchimia e poesia, o meglio poesia alchemica, questo ciò che "Quore" offre al lettore. Versi dal sapore ermetico a volte criptico che inducono ad un arduo lavoro di introspezione e di sgrossamento. Un percorso alchemico appunto fatto di varie fasi fino alla scoperta e la conoscenza del proprio vero sé.

Categoria: Poesia

Editore: Youcanprint

Collana:

Anno: 2019

ISBN: 9788831614504

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

Claudio Spinosa, Quore, Youcanprint 2020.

Claudio Spinosa pubblica Quore, un libro di poesie che trascina il lettore verso le più alte vette del narrato e del linguaggio. Poesie scritte con un’eleganza che colpisce, poiché l’autore gioca con le parole con abile maestria e indiscusso talento.
La poesia è ricca di metafore, trascende la realtà per mutarsi in messaggio letterario da assaporare con gusto e da leggere tra le righe. Poetica di valore, semplice e delicata, un’indagine perspicace sull’essere umano e sul suo vivere e sentire. Claudio Spinosa compone splendidi versi sulla scia di una poesia ermetica e della poesia haiku giapponese che distingue la composizione dei versi. Eccone un esempio:

“Svelati di misteri inconsueti ranocchio di vecchi stagni Alberga tra le rive il sogno inspiegabile di cento giorni. Una barca incagliata mi ricorda una vita. La scarpa rotta che galleggia i passi perduti per assecondarla. Ho un mistero da svelare: l’amore per il tempo che tace adombrato di smaniosi ricordi. Cammino a ritroso fra le fronde di notte”.

L’esistenza è da vivere appieno, i sentimenti da analizzare e da esprimere con poche, incisive parole:

Rosa smania il profumo e le narici Le spine nel sangue ti offro in dono cadendomi fra le mani ti stringo per sempre. Diventi pelle. Il mondo è un riflesso e tu sei fuori dal mondo. Effluvio perenne che tocchi ogni dimora”

Le sfumature della vita sono incise nell’albero della vita stessa, i cui segni concentrici sono da esplorare e da vivere.

Nasce in questo modo un percorso di conoscenza di sé, definito alchemico, che procede per tappe, gettando uno sguardo fugace ai tempi passati, per superare il gelo emotivo dell’oggi e tornare al caldo rassicurante del domani. Per veri intenditori, un’eccellenza da gustare con soavità.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Claudio

Spinosa

Libri dallo stesso autore

Intervista a Spinosa Claudio


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Limonov non è un personaggio inventato. Esiste davvero: «è stato teppista in Ucraina, idolo dell'underground sovietico, barbone e poi domestico di un miliardario a Manhattan, scrittore alla moda a Parigi, soldato sperduto nei Balcani; e adesso, nell'immenso bordello del dopo comunismo, vecchio capo carismatico di un partito di giovani desperados. Lui si vede come un eroe, ma lo si può considerare anche una carogna: io sospendo il giudizio» si legge nelle prime pagine di questo libro. E se Carrère ha deciso di scriverlo è perché ha pensato «che la sua vita romanzesca e spericolata raccontasse qualcosa, non solamente di lui, Limonov, non solamente della Russia, ma della storia di noi tutti dopo la fine della seconda guerra mondiale». La vita di Eduard Limonov, però, è innanzitutto un romanzo di avventure: al tempo stesso avvincente, nero, scandaloso, scapigliato, amaro, sorprendente, e irresistibile. Perché Carrère riesce a fare di lui un personaggio a volte commovente, a volte ripugnante – a volte perfino accattivante. Ma mai, assolutamente mai, mediocre. Che si trascini gonfio di alcol sui marciapiedi di New York dopo essere stato piantato dall'amatissima moglie o si lasci invischiare nei più grotteschi salotti parigini, che vada ad arruolarsi nelle milizie filoserbe o approfitti della reclusione in un campo di lavoro per temprare il «duro metallo di cui è fatta la sua anima», Limonov vive ciascuna di queste esperienze fino in fondo, senza mai chiudere gli occhi, con una temerarietà e una pervicacia che suscitano rispetto. Ed è senza mai chiudere gli occhi che Emmanuel Carrère attraversa questa esistenza oltraggiosa, e vi si immerge e vi si rispecchia come solo può fare chi, come lui, ha vissuto una vita che ha qualcosa di un «romanzo russo».

LIMONOV

Carrère Emmanuel

Un primo romazo sugli effetti - alcuni prevedibili, altri del tutto inattesi - che un drammatico avvenimento può avere sulla vita di una ragazza fino a quel momento del tutto in pace con se stessa. Ellis ha 21 anni e sta facendo una tranquilla passeggiata in un parco di New York quando viene avvicinata da uno sconosciuto che la minaccia con una pistola. Dopo averla fatta sedere per alcuni minuti con sé su una panchina, lo sconosciuto la lascia inspiegabilmente andare.

E ADESSO PUOI ANDARE

Vida Vendela

Una bella donna dalla condotta scandalosa approda sullo sgabello di un bar degli Champs-Élysées, con la testa confusa dall’alcol. Che cosa c’è dietro? Per lo meno una magistrale indagine nelle zone più remote e più torbide della psiche femminile.

BETTY

Simenon Georges

Lezioni americane

Calvino Italo