Poesia

Quore

Spinosa Claudio

Descrizione: Alchimia e poesia, o meglio poesia alchemica, questo ciò che "Quore" offre al lettore. Versi dal sapore ermetico a volte criptico che inducono ad un arduo lavoro di introspezione e di sgrossamento. Un percorso alchemico appunto fatto di varie fasi fino alla scoperta e la conoscenza del proprio vero sé.

Categoria: Poesia

Editore: Youcanprint

Collana:

Anno: 2019

ISBN: 9788831614504

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

Claudio Spinosa, Quore, Youcanprint 2020.

Claudio Spinosa pubblica Quore, un libro di poesie che trascina il lettore verso le più alte vette del narrato e del linguaggio. Poesie scritte con un’eleganza che colpisce, poiché l’autore gioca con le parole con abile maestria e indiscusso talento.
La poesia è ricca di metafore, trascende la realtà per mutarsi in messaggio letterario da assaporare con gusto e da leggere tra le righe. Poetica di valore, semplice e delicata, un’indagine perspicace sull’essere umano e sul suo vivere e sentire. Claudio Spinosa compone splendidi versi sulla scia di una poesia ermetica e della poesia haiku giapponese che distingue la composizione dei versi. Eccone un esempio:

“Svelati di misteri inconsueti ranocchio di vecchi stagni Alberga tra le rive il sogno inspiegabile di cento giorni. Una barca incagliata mi ricorda una vita. La scarpa rotta che galleggia i passi perduti per assecondarla. Ho un mistero da svelare: l’amore per il tempo che tace adombrato di smaniosi ricordi. Cammino a ritroso fra le fronde di notte”.

L’esistenza è da vivere appieno, i sentimenti da analizzare e da esprimere con poche, incisive parole:

Rosa smania il profumo e le narici Le spine nel sangue ti offro in dono cadendomi fra le mani ti stringo per sempre. Diventi pelle. Il mondo è un riflesso e tu sei fuori dal mondo. Effluvio perenne che tocchi ogni dimora”

Le sfumature della vita sono incise nell’albero della vita stessa, i cui segni concentrici sono da esplorare e da vivere.

Nasce in questo modo un percorso di conoscenza di sé, definito alchemico, che procede per tappe, gettando uno sguardo fugace ai tempi passati, per superare il gelo emotivo dell’oggi e tornare al caldo rassicurante del domani. Per veri intenditori, un’eccellenza da gustare con soavità.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Claudio

Spinosa

Libri dallo stesso autore

Intervista a Spinosa Claudio

In una Milano in cui non piove mai, il corpo di una donna giace accanto a un antiquato telefono. Poco distante, nell'appartamento al terzo piano, un brutto quadro immortala una seconda donna; e se la prima è una perfetta sconosciuta, quella ritratta potrebbe essere la madre di Luchino Girondi, fotografo ferrarese in forze alla Scientifica. Se è davvero lei, allora ha posato senza veli e quella crosta è finita nella casa di un morto. Un morto? Ma non avevamo detto che accanto al telefono c'era il corpo di una donna? Il mistero s'infittisce, le donne diventano tante e lavorano a L'amore corre sul filo. A investigare sull'omicidio saranno Luchino e Poirot, pastore belga a cui manca solo la parola. E forse è meglio così. Ma i due dovranno anche venire a capo del mistero del ritratto, per tacitare gli sfottò in ufficio e per rimettere ordine in famiglia.

Misfatto in crosta

Convento Gaia

C'è una fanciulla che tutte le sere spazzola i suoi soffici capelli color di corallo, prima che il Sonno la conduca tra i Sogni della sera. A occhi chiusi, immagina la storia di un'amicizia, quella tra Jim, un piccolo ometto con la passione per il disegno, e Graf, un drago di grafite che vive confinato in un pezzo di carta. Il Tempo, inesorabile, muta il loro legame e il loro aspetto. I contorni di Graf sbiadiscono e quelli del suo compagno di giochi si allungano impedendogli di entrare nel foglio. Sentendosi trascurato, Graf diventa esigente. Chiede a Jim di dargli un nuovo look - magari facendolo diventare di plastica come quei soldatini che non ridono mai -, amici con cui non si sentirà mai solo e un castello dorato nel quale nascondersi al bisogno. La vita, però, imprevedibile come al solito, cambierà le sorti di Graf e del suo creatore, tracciando i confini di un'avventura tutta da scoprire tra matite colorate, clessidre mangiapolvere e una sirena appassionata di moda.

Il drago di carta

Pozzati Simone - Cerilli Valeria

Berenice di Edgar Allan Poe

Liber è un uomo in fuga, anzi no, è un uccello. Liber è un uomo libero, anzi no, è un assassino. Liber è uno solo, anzi no, Liber sono tanti. Un personaggio ricorrente, che come nei sogni attraversa città e dimensioni, tracciando ogni volta una storia diversa. Si ramificano così molteplici possibilità di vita e di narrazione. Liber è un personaggio che fugge dalle situazioni difficili, dai ricordi dolorosi, dalle città caotiche, ma ogni fuga non è altro che l'inizio di un viaggio. E così Liber sfugge alle trame dei racconti, si maschera da vecchio, da uomo volante, da miglioratore del mondo, da bambino sognante. Ogni alter ego racconta una storia in più. Trasformarsi, mutare, viaggiare, raccontare: tutto ciò permette a Liber di tenere fede al suo nome, di restare un essere libero.

Tanti modi di fuggire da una città

Casacca Stefano