Narrativa

Uno splendido disastro

McGuire Jamie

Descrizione: Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università, ha tutta l'intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio. C'è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un'inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all'anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…

Categoria: Narrativa

Editore: Garzanti

Collana: Narratori Moderni

Anno: 2014

ISBN: 978881168444-2

Recensito da Ornella Lodin

Le Vostre recensioni

Osannato come un fenomeno editoriale negli USA, con le migliori case editrici a contendersene i diritti, salito sempre più in alto nelle classifiche e in rete e su Goodreads – social network dedicato ai lettori – toccando cifre da record per i commenti tra i più alti mai registrati, scala la classifica della top ten del NewYork Times e in Italia alcuni blogger organizzano addirittura una petizione per chiederne la traduzione in italiano il prima possibile. Nel 2012 la Warner Bros decide che lavorerà alla sceneggiatura per la trasposizione cinematografica. La Garzanti ne acquisisce i diritti esclusivi per l’Italia.

Il libro si presenta quindi con ottime referenze ma, a dispetto delle grandi aspettative, si rivela un compendio di cliché ormai sdoganati, con l’aggravante di un linguaggio elementare e spesso ripetitivo.

Eastern University, tra lo studentato Morgan Hall, la mensa, le aule del college, la sede della confraternita Sigma Tau e un appartamento, si svolgono le vite di Abby, all’apparenza candida e immacolata studentessa modello con i suoi maglioncini di cachemire e le perle; Travis, il macho bello e dannato della situazione che passa da una ragazza all’altra refrattario all’amore; Finch, l’amico gay; la coppia costituita da America, la migliore amica di Abby, e Shap, il cugino e coinquilino di Travis; Parker, il bravo ragazzo di buona famiglia perfetto Mister Charming.

Ovviamente Travis si innamorerà a prima vista di Abby, l’unica ragazza che lo evita e non vuole avere nulla a che fare con lui. Ma non perchè Travis sia all’apparenza un poco di buono, quanto perchè ella stessa nasconde un passato burrascoso da cui fugge e che ha paura di rivivere: lei è la famigerata tredici fortunato. Alle spalle il quadretto perfetto su cui ricamare il profilo psicologico dei due protagonisti: Trav, orfano di madre da bambino, costretto a combattere con le unghie e con i denti per non soccombere ai fratelli più grandi e divenuto uno da fight club; Abby con una madre alcolizzata e un padre, ex giocatore professionista di poker caduto in disgrazia, inaffidabile.

Avventure inverosimili e i soliti colpi di scena che si susseguono con la scansione precisa di un diapason fino a culminare in un finale improbabile seppur scontato. Uno splendido disastro è il classico prodotto hollywoodiano dalle grandi lenti rosa a forma di cuore, un Harmony per adolescenti – il linguaggio lo rievoca molto – con troppi baci, troppe braccia che cingono la vita, asciugamani su fianchi virili, tatuaggi, motociclette, tacchi alti.

La passione che viene descritta è la tipica passione adolescenziale, l’amore assoluto che solo a quell’età si prova, quella del “con te è per sempre, senza di te non posso vivere”. Per un pubblico più adulto, che ha tolto le lenti rosa da diverso tempo, la storia appare “una bozza raffazzonata e tirata per le lunghe” che poteva essere elaborata in modo migliore.

Un prodotto del genere, creato da un autore italiano, difficilmente sarebbe stato accettato da una casa editrice.

Non paga, Jamie McGuire ha messo in commercio la medesima storia dal punto di vista di Trav “Il mio disastro sei tu”.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Jamie

Mcguire

Libri dallo stesso autore

Intervista a McGuire Jamie


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

“Voci di famiglia” è un titolo che allude alla storia narrata, dove parlano tre persone distintamente, quelle che in un'unica scena del romanzo formano una famiglia.Sofia si reca al cimitero a portare un fiore a sua madre, Ashley. Era una scrittrice, e prima di morire aveva chiesto che all'interno della cappella dove avrebbe dimorato la sua salma, ci fosse un ripiano dove collocare una copia di ogni suo libro. Chi avesse voluto prenderne uno da leggere, in cambio avrebbe dovuto lasciare un fiore. Sofia vede una rosa rossa. Vede che non c'è La musica del silenzio, l'unico che non ha letto. Torna a casa, prende il libro, si accomoda sul letto e inizia a leggere una storia che non conosceva. Nel libro che Sofia legge segue una pagina bianca; intuisce che la seconda parte non è stata scritta da sua madre. Quando Sofia torna al cimitero vede che il libro è stato riportato, ma ce n'è anche un altro mai visto prima. Si intitola “Il risveglio” ed è firmato solo con un nome: Luciano. Sofia si guarda intorno ma non vede nessuno. Torna a casa per leggerlo.Poi si reca al cimitero, e lo inserisce accanto ai libri scritti da sua madre. Sente un rumore alle sue spalle. Si volta, e lo vede.

Voci di famiglia

Giubilei Vincenza

Tre viaggi nel corso di un anno. Turchia, Iraq, Siria, per documentare la vita della resistenza curda in una delle zone calde meno spiegate dai media mainstream. Zerocalcare realizza un lungo racconto, a tratti intimo, a tratti corale, nel quale l'esistenza degli abitanti del Rojava (una regione il cui nome non si sente mai ai telegiornali) emerge come un baluardo di estrema speranza per tutta l'umanità.

Kobane calling

Zerocalcare

Margherita Malventi si dedica a una cucina intima e riflessiva nel suo piccolo ristorante a Venezia, nel sestiere di Castello, ed è convinta che la luna le abbia salvato la vita più di una volta. Suo padre si chiama Achille, ha ottantasette anni, è alto un metro e cinquantaquattro, ed è stato uno dei più rinomati chef della città lagunare, finché non ha perso tutto a causa delle sue manie di grandezza. È un uomo rabbioso, in guerra contro il mondo, ma l'invito a partecipare come ospite d'onore a Chef Test, popolarissimo programma televisivo di cucina, sembra offrirgli la possibilità di una rivalsa pubblica. Margherita decide di accompagnarlo a Milano, dove il programma viene registrato, con la speranza assai poco realistica che il viaggio possa dischiudere tra loro una comunicazione che non c'è mai stata.

Una di Luna

De Carlo Andrea

Un ristorante di lusso. Un uomo e una donna iniziano a parlare. E’ la prima volta che si incontrano ma il loro non è un incontro normale. Lei è costretta a stare lì e a rispondere alle domande sempre più inquietanti e morbose dell’uomo. Vorrebbe andarsene, ma non può, intrappolata nel giro degli appuntamenti, l’ultima carta da giocare rimastale per salvare economicamente la sua famiglia. Più l’elegante sconosciuto si intrufola nella sua vita, più la donna si rende conto di avere davanti un mostro manipolatore e affamato di controllo. Dalle domande scabrose e imbarazzanti, si arriva a umiliazioni sempre più crudeli, in un gioco psicologico al massacro a cui la donna non può sottrarsi. Il ristorante diventa teatro di un dramma dove i due personaggi assumono il ruolo di vittima e carnefice. Ma quella sera una serie di rivelazioni ribalteranno drasticamente ruoli e copione, perché le apparenze ingannano e niente in quel ristorante è come sembra. Tra segreti, sesso e bugie, ci renderemo presto conto che l’appuntamento non è destinato a finire quella notte, perché quell'incontro fatale avrà terribili conseguenze nelle vite dei due personaggi.

L’appuntamento

Pulixi Piergiorgio