Saggi

Storia delle terre e dei luoghi leggendari

Eco Umberto

Descrizione: Dai poemi omerici alla fantascienza contemporanea, dai testi sacri ai fumetti, passando per tutti i capisaldi della nostra educazione alla lettura (dai "Ventimila leghe sotto i mari" ad "Alice nel paese delle meraviglie", dal "Milione" di Marco Polo a Tolkien), l'umanità ha continuamente inventato terre immaginarie e leggendarie, proiettando lì desideri, sogni, utopie, incubi troppo ingombranti e impegnativi per il nostro limitato mondo reale. Umberto Eco ci conduce in un vero e proprio viaggio illustrato in queste terre lontane e sconosciute, facendoci scoprire da chi sono abitate, quali passioni le attraversano, quali eroi le abitano e, soprattutto, quale importanza rivestono per noi. Un percorso erudito e godibile insieme che accosta testi antichi e medievali a testi contemporanei, film a poemi, fumetti a romanzi che hanno segnato la sensibilità e la formazione di tutti noi.

Categoria: Saggi

Editore: Bompiani

Collana:

Anno: 2013

ISBN: 9788845273926

Recensito da Silvia Borghi

Le Vostre recensioni

Guardando la copertina e poi leggendo il titolo, Storia delle terre e dei luoghi leggendari, sembra di avere fra le mani un libro per ragazzi, un viaggio tra folletti e gnomi, cavalieri e maghi, fate e ipogrifi.

Volendo, si potrebbe affrontarlo anche con animo “etereo”, questo libro, ma sappiamo cheUmberto Eco è ben altro, ci mancherebbe. E infatti dentro troviamo cultura in tutte le salse.

Tecnicamente il volume è diviso in capitoli, in ognuno dei quali si affronta la storia di un luogo leggendario, attraverso lo studio dei racconti di storici, filosofi, pensatori, viaggiatori di ogni epoca: da Plinio il Vecchio e Aristotele, attraverso Marco Polo, Dante Alighieri, Edgar Allan Poe, Voltaire e fino a Collodi, Nietzsche, Borges, per fare solo pochissimi esempi degli autori utilizzati. Quindi ogni capitolo è composto di una prima parte di ricostruzione storica, frutto dei vari scritti, e una seconda parte di estratti dai documenti originali. Il tutto accompagnato da immagini di quadri, arazzi e opere d’arte varie riferite ai contenuti.

Perciò, a porvi un po’ di attenzione, nella lettura di questo testo, che è un po’ un viaggio, si viene colpiti dall’evoluzione del sapere dell’uomo. Subito si percepisce una certa stonatura nel costatare che fino a due secoli fa ancora c’era chi dubitava del fatto che la terra fosse tonda. E pensare che ne parlavano già Aristotele, Agostino e Cosma Indicopleuste! E poi si scopre che, negli ultimi duecento anni, si è finalmente smesso di credere a creature strane, quali gli sciapodi che avevano un piede solo molto grande, che abitavano terre assurde come il regno del Prete Gianni, eppure nel frattempo qualche pazzo ha approfondito la (non) esistenza di Iperborea per giustificare la razza ariana e il nazismo!

Insomma, provando a riflettere sugli spunti che Umberto Eco ci propone, ci si accorge che l’intelligenza dell’uomo forse fa parte di uno di questi luoghi leggendari, ahimè!

In ogni caso la lettura è facile e piacevole, dispensatrice di chicche storiche molto apprezzabili. Ovviamente l’uso della lingua è molto curato nella sua accessibile semplicità.

Belle le pagine patinate, che danno valore al libro, sia economico sia emotivo (immaginatevi una biblioteca casalinga, un divano o una comoda poltrona, il camino acceso, un buon whisky e fuori la pioggia). Peccato l’eccessivo peso che lo rende poco “trasportabile”.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Umberto

Eco

Libri dallo stesso autore

Intervista a Eco Umberto


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Quando Darcy McCall perde l'adorata zia Molly, l'ultima cosa che si aspetta è ricevere in eredità... un'isoletta in mezzo al mare! Sperduta al largo delle coste occidentali dell'Irlanda, l'isola di Tara è rimasta disabitata per anni ma, secondo le ultime volontà della zia, Darcy dovrà restarci a vivere per almeno dodici mesi se vuole ereditare la proprietà. Un bel colpo, non c'è che dire, per la povera ragazza, che improvvisamente dovrà dire addio alla frenetica vita metropolitana e abbandonare per sempre le sue belle décolleté con il tacco, in cambio di un paio di comodissime galosce antipioggia! Una volta sull'isola, Darcy non dovrà affrontare soltanto i mille problemi pratici di una landa di terra in mezzo al mare, ma si troverà alle prese anche con una difficile scelta: chi, tra l'affascinante Conor e il testardo Dermot - due abitanti dei quali l'isola si è popolata dopo il suo arrivo - saprà farla sentire davvero a casa?

COLAZIONE DA DARCY

McNamara Ali

Il professor David Lurie è allontanato dalla sua professione per aver sedotto una studentessa. Rifugiatosi in campagna dalla figlia, deve affrontare la violenza carnale che tre uomini esercitano sulla ragazza e il pericoloso prezzo che i bianchi devono pagare in cambio del diritto alla terra. Vincitore del Booker Prize 1999, Vergogna mette in scena la trasformazione del Sud Africa post-apartheid: un mondo ancora irrisolto e indeterminato come i personaggi di Coetzee, come il loro destino.

Vergogna

Coetzee John Maxwell

Una raccolta che prende il via dai ricordi, dal vissuto recente e passato, dal mondo di oggi e da quello scomparso. Un Sepulveda al suo meglio, con 1a sua consueta e straordinaria capacità di convertire ogni riflessione, ogni denuncia in un racconto affascinante. Come nel brano che dà il titolo alla raccolta. Nel 1990 torna per la prima volta in Cile, dopo quattordici anni di esilio,con una fotografa, che otto anni prima ha catturato un'immagine in cui si vedono cinque bambini. Lo scopo del viaggio è ritrovare quei cinque bambini e fotografarli. Uno di loro, però, non c'è più... La sua storia è il pretesto per raccontare che cos'è successo al Cile, e com'è il paese dopo diciassette anni di dittatura...

RITRATTO DI GRUPPO CON ASSENZA

Sepùlveda Luis

RINASCIMENTO PRIVATO

Bellonci Maria