Narrativa

Tamara De Lempicka

Vinci Vanna

Descrizione: Tamara nasce in una ricca famiglia di Varsavia – nel 1898, dicono i suoi biografi, ma le date non sono fatte per le signore: Tamara è sempre giovane e sempre moderna, sempre bella e spregiudicata. A nove anni, crea dei fiori finti che vende fuori dalla porta di casa perchè è decisa a mantenersi da sola. Il giorno dopo le nozze con un nobile playboy, si lascia corteggiare da un diplomatico siamese. Incontra Marinetti e decide di andare a bruciare il Louvre. Questi e altri brillanti episodi hanno fatto di Tamara un’icona straordinaria dei ruggenti anni Venti, armata di fascino, pennelli e sigarette: la matita e gli acquarelli di Vanna Vinci ne restituiscono perfettamente l’eleganza sfrontata, la sensualità irrequieta, il talento precoce e inesausto. Una graphic novel interamente dedicata alla romanzesca vicenda di Tamara de Lempicka, protagonista del bel mondo di San Pietroburgo, Parigi, Hollywood, New York, e pittrice talentuosa di inconfondibili figure di donne, ricche, emancipate e malinconiche come lei.

Categoria: Narrativa

Editore: 24 Ore Cultura

Collana:

Anno: 2015

ISBN: 9788866482451

Recensito da Monique Pistolato

Le Vostre recensioni

Una biografia a fumetti che racconta la vita della pittrice polacca Tamara De Lempicka.

“Sono Tamara Lempicka e non ho bisogno di presentazioni. Tutti conoscono i miei quadri. Sono sempre stata moderna e non sono mai passata di moda. Sono nata a Varsavia, alcuni dei miei biografi dicono nel 1898. Ma con le donne come me non si parla di date. Quindi, non parliamone più…”

Donna trasgressiva, sensuale, protagonista di tutte le declinazioni dell’amore. Viaggiatrice e amante curiosa, trasferisce tutta la sua passione per la vita nell’arte. Icona dell’art déco, moderna e libera, trae forza dai piaceri che incontra.

La sua eleganza e spregiudicatezza, l’ironia e le incredibili vicissitudini sono narrate con un tratto fresco, capace di evocare, di mettere in moto l’immaginazione.

Vanna Vinci, infatti, compone un oggetto prezioso in cui parole, segni e colore si sposano amabilmente. Trasmettere il fascino di un mito così complesso non è facile, ma l’illustratrice ci riesce con uno sguardo e mano sensibili.

Un’opera che può essere anche strumento interessante per avvicinare gli adolescenti alla lettura, all’arte e alle storie illustrate.

 

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Vanna

Vinci

Libri dallo stesso autore

Intervista a Vinci Vanna

"Giuseppe Bonura è stato un grande autore di racconti. Per vocazione e per necessità, com'è giusto che sia, perché il Novecento - il secolo al quale Bonura ha voluto conservarsi fedele con furiosa ostinazione - ha metodicamente costretto gli scrittori a misurarsi con i rigori della ferialità e addirittura con le spietatezze del mercato. Altra definizione discutibile, quest'ultima, che tuttavia trova una giustificazione almeno parziale nell'insistenza con cui, negli ultimi anni della sua vita, Bonura ha denunciato lo strapotere del "capitalismo energumeno", in un crescendo di invettive che costituiva in effetti una continua variazione del tema che, fin dall'esordio, gli era parso decisivo: il feroce dissidio che, nell'era industriale e post-industriale, oppone l'individuo alla massa. Era la sua cifra nel tappeto, la sua successione di Fibonacci". Dalla prefazione di Alessandro Zaccuri.

RACCONTI DEL GIORNO E DELLA NOTTE

Bonura Giuseppe

Le emozioni, in questo romanzo, ci sono tutte. Poi ci sono coraggio, dolore e piacere. La protagonista è l'ombra. L'ombra da cui ognuno di noi cerca di fuggire, ma che poi ci prende. Ma cosa fare quando la tua parte nascosta finisce dentro il corpo della persona che ami? Forse, non resta che mollare le cime dal pontile e salpare verso la follia. E qual è la follia? Quella di ritrovarsi all'Inferno senza aver peccato? Oppure affidarsi a un sistema non strutturato per la presa in cura, che si affida alla tecnica, che non approfondisce e non si pone troppe domande? In questo romanzo il tempo sembra scandire la vita, ma il tempo qui non c'è. La vita ha un sapore magico e nella vita c'è qualcosa di più forte di tutte le emozioni e di tutti i sistemi, un amore, qualcosa che va contro la morte. Qualcosa che non muore. Il volume è corredato da esclusivi contenuti extra, spunti e approfondimenti nella cultura contemporanea: film e serie TV, musica, arte, libri, fumetti e graphic novel.

Il Signore delle Mosche

Golding William

Crimini su donne e bambine originarie delle società patriarcali e tribali

Novelli Noemi

Anime assassine. I casi dell’Ispettore Quetti

Diego Collaveri