Giallo - thriller - noir

Terra alla terra

Lusetti Lorena

Descrizione: Una nuova avventura per Stella Spada. Diventata responsabile dell’agenzia investigativa SS, in questo romanzo dovrà indagare, con il suo metodo molto personale, sul caso di una ragazza scomparsa da quindici anni.

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Damster

Collana:

Anno: 2013

ISBN: 978-88-6810-016-2

Recensito da Elpis Bruno

Le Vostre recensioni

Terra alla terra di Lorena Lusetti

Pubblicato nel 2013, vincitore del premio speciale della giuria al concorso internazionale città di Cattolica, Terra alla terra di Lorena Lusetti è la seconda indagine di Stella Spada.

Divenuta unica titolare dell’agenzia privata d’investigazioni, Stella deve fare i conti con gli scarsi introiti che non consentono di pagare fatture e bollette. Tra i fornitori ce n’è uno particolarmente odioso: il violento Esposito, che intima a Stella il pagamento delle spese per le pulizie, gestite come attività di copertura di un altro losco traffico ben più redditizio.

Intanto Stella accetta l’incarico affidatole dal signor Parisi, un padre disperato: “Diciassette anni fa mia figlia è uscita di casa per andare a lezione di nuoto, nella piscina dello stadio. Ė andata a piedi, perché vicino a casa. A lezione c’è andata, tutti lo hanno confermato, poi si è vestita, è uscita, ma non è mai arrivata a casa. Ci sono meno di duecento metri dallo stadio a casa nostra, e in questo tragitto Lara è sparita. Come se fosse evaporata. Non ne abbiamo saputo più nulla.”

Il caso – archiviato dalla polizia ormai da diversi anni – ricorda quello reale di Yara, tanto più che tra i possibili sospettati ci sono personaggi con tendenze pedofile: l’istruttore di nuoto e un vicino della famiglia Parisi.

Stella segue sia la pista della prostituzione giovanile – e per questo subisce la ritorsione di Esposito (“Mi pare che il tuo ufficio vada a fuoco un po’ troppo spesso, non è la prima volta, se non sbaglio”) – sia il circuito delle amicizie adolescenziali di Lara, rivolgendo l’attenzione a Marco e Rita. Intanto una frana sulle vicine colline disseppellisce un cadavere…

In questa seconda puntata (“I tuoi metodi sono poco ortodossi, senza dubbio però danno i loro frutti. Sei arrivata in pochi giorni dove molti altri non si sono avvicinati in molti anni d’indagine”) il lettore comincia ad affezionarsi al mondo di Stella, che nel frattempo si è separata dal marito Piero, tanto perfetto quanto inadatto al nuovo corso avventuroso e destrutturato della vita della più spiccia tra i detective dei romanzi (“A proposito di farla fuori, lei non sa quanto posso andarci vicino, in senso letterale intendo”).
Il figlio Simone, la vicina Alda e il suo sanbernardo Filippo, l’immancabile commissario Marconi completano l’universo bolognese nel quale Stella ormai si aggira da protagonista primaria. Salvo sorprese dell’ultimo momento: come sparatorie da autentico far west…

Bruno Elpis

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Lorena

Lusetti

Libri dallo stesso autore

Intervista a Lusetti Lorena

Sono passati cinquant'anni da quando è stato scritto, ma continuiamo a vederlo, Holden Caufield, con quell'aria scocciata, insofferente alle ipocrisie e al conformismo, lui e la sua "infanzia schifa" e le "cose da matti che gli sono capitate sotto Natale", dal giorno in cui lasciò l'Istituto Pencey con una bocciatura in tasca e nessuna voglia di farlo sapere ai suoi. La trama è tutta qui, narrata da quella voce spiccia e senza fronzoli. Ma sono i suoi pensieri, il suo umore rabbioso, ad andare in scena. Perché è arrabbiato Holden? Poiché non lo si sa con precisione, ognuno ha potuto leggervi la propria rabbia e assumere il protagonista ad "exemplum vitae".

Il giovane Holden

Salinger J. D.

Seymour Levov è alto, biondo, atletico: al liceo lo chiamano «lo Svedese». Ebreo benestante e integrato, ciò che pare attenderlo negli anni Cinquanta è una vita di successi professionali e di gioie familiari. Finché le contraddizioni del conflitto in Vietnam, esplose negli Stati Uniti, non coinvolgono anche lui, e nel modo piú devastante: attraverso l'adorata figlia Merry, decisa a «portare la guerra in casa». Letteralmente. Ma Pastorale americana non si esaurisce nell'allegoria politica; è un libro sulla vecchiaia, sulla memoria, sull'intollerabilità di certi ricordi. Lo scrittore Nathan Zuckerman, fin dall'adolescenza affascinato dalla vincente solarità dello Svedese, sente la necessità di narrarne la caduta. E ciò che racconta è il rovesciamento della pastorale americana: un grottesco Giudizio Universale in cui i Levov, e i lettori, assistono al crollo dell'utopia dei giusti, al trionfo della rabbia cieca e innata dell'America.

Pastorale americana

Roth Philip

Diario intimo della città felsinea a cura di Cristina Orlandi e Francesca Panzacchi, Edizioni della Sera, 2021. Prefazione di Scilla Bonfiglioli.

La prima volta a… Bologna

AA. VV.

Alice Allevi, finalmente specialista in Medicina legale, ha dovuto affrontare scelte difficili sia sul piano professionale che su quello sentimentale. Dopo un lungo e burrascoso corteggiamento, sembrava che tra lei e Claudio Conforti, l'affascinante e imprevedibile medico legale con il quale ha condiviso ogni disavventura dai tempi della specializzazione, fosse nato qualcosa. Per un attimo, Alice ha creduto finalmente di aver raggiunto un periodo di serenità, almeno al di fuori dell'Istituto di Medicina legale. Ma in un momento di smarrimento sentimentale chiede un trasferimento. E lo ottiene: a Domodossola. Per sua fortuna, o suo malgrado, Alice non avrà molto tempo per indugiare sul proprio destino, perché subito un nuovo caso la travolge. Durante quella che credeva essere un'autopsia di routine, Alice ritrova un diamante nello stomaco del cadavere. Una pietra di notevole caratura e valore, ma anche una prova materiale importante per il caso. Per questo, Alice si premura di convocare un ufficiale giudiziario a cui consegnarlo in custodia. L'ufficiale che si presenta da lei è un uomo distinto ed elegante, dai modi cortesi ed impeccabili, e Alice non esita ad affidargli il diamante. Ed è a quel punto che il fantomatico ufficiale sparisce nel nulla e i guai per Alice iniziano a farsi enormi...

Il ladro gentiluomo

Gazzola Alessia