Narrativa

TOM, PICCOLO TOM

Constantine Barbara

Descrizione: Un bambino di undici anni e sua madre di venticinque vivono nella campagna francese in roulotte. Joss è una madre troppo giovane e non ha tempo per occuparsi del piccolo Tom: la sera esce, va a ballare e si innamora sempre di ragazzi sbagliati. Tom, figlio, amico, compagno di vita, è invece un ragazzino che ha imparato per necessità a essere autonomo, a trascorrere le serate in solitudine, a correggere il francese della madre che studia per prendere la maturità. “Tom piccolo Tom” racconta un universo di fatiche, indigenza e mancanza di sicurezze, ma allo stesso tempo di piccole fortune (e virtù), di quelle gioie che possono restituire il gusto di un'esistenza leggera.

Categoria: Narrativa

Editore: Fazi

Collana:

Anno: 2011

ISBN: 9788864112701

Recensito da Marika Piscitelli

Le Vostre recensioni

Di una dolcezza infinita… Lo consiglio vivamente, soprattutto a chi si sente un pò giù, perché io ho sorriso dall’inizio alla fine. La storia è semplice ma ricca di spunti, e sa far riflettere senza appesantire. La cosa più importante, però, è che ti infonde un grande ottimismo, una grande voglia di vivere. Non avevo letto nulla di Barbara Constantine e credo proprio che lo farò presto. Ci sono “Non dire gatto…” e “La bella estate di Mèlie”, che mi incuriosisce particolarmente. Ma adesso sono qui a parlarvi di Tom (in uscita a giugno per Fazi), del piccolo Tom che non ha mai conosciuto il suo papà e vive con Joss in una roulotte.

Joss è buona, si prende cura di lui e sa coccolarlo quando è il momento giusto, anche se spesso deve lasciarlo da solo per andare a lavorare e a volte le sfugge pure uno scappellotto.

Il fatto è che badare a un bimbo di undici anni non è per niente facile, sebbene Tom faccia del suo meglio per darle una mano, andando persino a rubare nell’orto dei vicini, Odette e Archibald, quelli che sembrano tanto gentili e si danno del lei. Joss sostiene che non si tratti di veri e propri furti ma piuttosto di prestiti. E comunque tocca arrangiarsi perché i soldi purtroppo scarseggiano e lei deve anche metterne un bel po’da parte per potersi finalmente liberare del fardello che si porta dietro da quando era piccola e che le ha condizionato l’esistenza.

Per colpa di quel fardello nessun uomo l’ha mai guardata veramente negli occhi, compreso Samy, che adesso è ricomparso all’improvviso dopo anni di silenzio. Sarà anche un gran bel ragazzo però di certo porterà solo guai, Joss ne è convinta. Ma forse si sbaglia…

Un libro breve, leggero, genuino, che va dritto al punto senza troppi fronzoli. Per apprezzarlo davvero basta sgomberare la mente dalle aspettative che a volte inquinano il nostro giudizio, rilassarsi e considerare Tom, piccolo Tom per quello che è: un buon esempio di freschezza e semplicità, una storia ben raccontata, una lettura originale e piacevole che può anche insegnarci qualcosa.

Prima di fermarsi, ha aspettato di avere molta fame. Poi ha scelto un albero, ha appoggiato la bici contro il tronco e si è seduto ai suoi piedi. Ha tirato fuori la tavoletta dalla tasca. L’ha aperta, delicatamente, senza lacerare l’immagine dei lamponi né la carta dorata. Assaporando il momento. Ha staccato un quadratino. L’ha osservato attentamente, l’ha annusato a lungo e, infine, se l’è messo in bocca. C’è una bella luce. Si sarebbe ricordato per sempre di quell’istante. Ha chiuso gli occhi, ha lasciato che il quadratino gli si sciogliesse sulla lingua e, quando ha sentito l’aroma e la consistenza del lampone, ha fatto un profondo sospiro”.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Barbara

Constantine

Libri dallo stesso autore

Intervista a Constantine Barbara

Il passato, ai suoi occhi, è fascino e sconfitta. Cercare lì la verità per riuscire a rinascere. Angelita è rimasta da sola nella grande casa di famiglia. Fabrizio, suo compagno di vita da trent’anni, se ne è andato via divorato da un cancro. Scrittrice, ex giornalista, in età matura è travolta da un’opprimente solitudine. L’impatto con la realtà è violento, privo di certezze. Il mondo, questo nuovo mondo, in cui arranca, non le appartiene. Disperata, si aggrappa a brandelli di lucidità che si trasformano in incubi. È l’anno zero. La sua storia con Fabrizio si trasforma in un ricordo crudele che si va sfumando come un ritratto in seppia. Ma accade qualcosa nel presente, una scoperta oltre la quale cova un mistero. Angelita cerca la verità indagando e ripercorrendo gli eventi degli anni Settanta.

La combattente

Nardini Stefania

Jacob Hunt è un teenager bravo in matematica, con uno spiccato senso dell’umorismo, estremamente preciso e organizzato e con una vita sociale senza speranze. È affetto dalla sindrome di Aperger, è autistico insomma, imprigionato in un mondo tutto suo. Il fratello Theo, un ragazzo normale, soffre delle attenzioni che i genitori riservano naturalmente a Jacob e per sentirsi veramente parte di una famiglia spia le case altrui… Tutto bene finché l’insegnante di Jacob non viene trovata morta dentro casa e i sospetti ricadono sul ragazzo, così diverso dagli altri, così imprevedibile…

LE CASE DEGLI ALTRI

Picoult Jodi

Yuko è in grado di vedere cose che gli altri non vedono, e di indovinare i desideri e i pensieri di chi le sta intorno grazie a una sensibilità fuori dal comune. Nell’autunno dei suoi quattordici anni, tutto sembra assumere sfumature misteriose, e il mondo si popola di bizzarre creature. Yuko sta imparando ad assegnare un colore a ogni stato d’animo e a ogni emozione; a insegnarglielo è Kyu, il suo maestro di disegno, che ha il doppio dei suoi anni. Quando dal fusto di una pianta fuoriescono degli strani omini verdi, loro sono gli unici a vederli. Nello stesso istante, Yuko assapora l’incanto sottile del primo amore. Sospesa tra realtà e immaginazione, un’adolescente va incontro alla vita accompagnata dagli affetti più cari, e scopre, giorno dopo giorno, i turbamenti del cuore, la tenerezza dei sentimenti e la difficoltà di diventare grande.

HIGH & DRY. PRIMO AMORE

Yoshimoto Banana

Un campus prestigioso cristallizzato sotto la neve. Tre amici legati da un tragico segreto. Una ragazza portata via nella notte. Costa Azzurra, inverno del 1992. In una notte glaciale, mentre il campus del suo liceo è paralizzato da una tempesta di neve, Vinca Rockwell, diciannove anni, una delle studentesse più brillanti dell'ultimo anno, fugge insieme al suo professore di filosofia, con il quale aveva una relazione segreta. Per la ragazza "l'amore è tutto o niente". Nessuno la rivedrà mai più. Costa Azzurra, primavera del 2017. Fino alla fine del liceo erano inseparabili, ma da allora Fanny, Thomas e Maxime - i migliori amici di Vinca non si sono più rivolti la parola. Si ritrovano ora a una riunione di ex alunni. Venticinque anni prima, in terribili circostanze, hanno tutti e tre commesso un omicidio, murando il cadavere nella palestra della scuola. Proprio la palestra che oggi deve essere demolita per fare spazio a un altro edificio. D'ora in poi, niente potrà più impedire che la verità sul caso di Vinca venga a galla. Sconvolgente, dolorosa, demoniaca.

La ragazza e la notte

Musso Guillaume