Libri per ragazzi

TONY TORMENTA

Rubino Rosanna

Descrizione: Tony Tormenta ha 16 anni, una madre che lo ha tirato su da sola e una grande passione per i libri di medicina. Due soli veri amici, il cane Boa e la sua bicicletta. Giù in città, a Mammoth Rock, si dice che accadano cose strane quando Tony è nei paraggi. Secondo alcuni è un menagramo attaccabrighe. A detta di altri è una specie di genio. La verità è che Tony nasconde un segreto. Dietro il suo apparente distacco si cela un potere magnifico quanto terrificante. Un giorno Tony fa l'incontro della vita. Quello capace di segnare per sempre un'esistenza. Marla è una ragazzina albina. Una teenager sui generis. Si è trasferita in città da poco e vive a casa della nonna. I due s'innamorano. Sarà la vita a separarli e farli incontrare di nuovo. Le cose, però, non stanno come sembra, in un crescendo di eventi sino al colpo di scena finale.

Categoria: Libri per ragazzi

Editore: Fanucci

Collana: Chrono

Anno: 2013

ISBN: 9788834721896

Recensito da Donatella Perullo

Le Vostre recensioni

Tony è un adolescente sui generis. Orfano di padre, vive in uno sperduto paesino degli Stati Uniti con la madre e il suo unico amico, il cane Boa. Tony è solitario, taciturno ed è arrendevole alle angherie dei compagni più arroganti. In paese lo considerano strano e forse un po’ lo è. Lo ritengono ritardato, anche se il suo profitto scolastico è eccellente, ma Tony è tutt’altro che ritardato, cerca solo di tenere a bada se stesso e la potenza della sua mente.

La vita di Tony si arricchisce di sentimento quando Marla incrocia il suo cammino. Lei è sua coetanea e vive con la zia per sfuggire alla violenza di un padre alcolista. Tra loro nasce subito un’intesa destinata a sfociare in amore. Un sentimento che darà nuovo senso alla vita di Tony e che lo farà sentire finalmente meno solo fino a quando…

La trama della prima parte di Tony Tormenta mi ha ricordato l’esordio di Stephen King, Carrie, con il quale ha diversi punti d’unione. Quella della seconda fase del romanzo ha invece riportato alla luce reminiscenze cinematografiche (che non riporto).

La narrazione è caratterizzata dalla scissione del racconto in micro paragrafi che sono a loro volta un rincorrersi di periodi brevi e incisivi che a volte sottraggono effetto alla storia.  

Nonostante quest’osservazione, che deriva forse dal mio gusto personale, Tony Tormenta è un buon lavoro. Un romanzo particolare non ben ascrivibile a un solo genere di appartenenza, in ogni caso una prova di scrittura considerevole per un esordiente.

Rosanna Rubino nasce a Napoli nel 1973, vive e lavora a Milano. Laureata in Architettura e specializzata in  marketing e strategia d’impresa, attualmente opera nel settore della consulenza finanziaria in ambito immobiliare.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Rosanna

Rubino

Libri dallo stesso autore

Intervista a Rubino Rosanna

La pietà della luce, una poesia di Franco Di Carlo

Storia del nuovo cognome è il seguito dell’amica geniale, pubblicato nel 2011. L’amica geniale racconta l’infanzia e l’adolescenza di due ragazze napoletane, Lila e Lenù, seguite nelle intense peripezie della loro amicizia, in un quartiere povero e feroce negli anni del passaggio a un benessere conquistato con ogni mezzo. Al cuore del romanzo c’è il rapporto tra le due amiche, un rapporto di affetto, di gelosia, di competizione, di emulazione, di rifiuto e di attrazione vertiginosa. Ritroviamo le due protagoniste e la loro straordinaria amicizia nelle nuove prove che la vita mette loro davanti. Lila si sposa a soli diciassette anni con un giovane del quartiere arricchitosi con commerci e traffici non sempre limpidi, e diventa la signora Carracci in una nuova esistenza dove agio e violenza, frustrazione e potere si mischiano. Lenù continua invece a studiare, suscitando l’ammirazione e l’invidia dell’amica. È una gara a chi delle due riuscirà a uscire dal quartiere che le imprigiona, a liberarsi da un ambiente che entrambe odiano. Ameranno anche lo stesso uomo.

Storia del nuovo cognome

Ferrante Elena

Sono le cinque meno dieci esatte. Il lago s'intravede all'orizzonte: è una lunga linea di grafite, nera e argento. L'uomo che pulisce sta per iniziare una giornata scandita dalla raccolta della spazzatura. Non prova ribrezzo per il suo lavoro, anzi: sa che è necessario. E sa che è proprio in ciò che le persone gettano via che si celano i più profondi segreti. E lui sa interpretarli. E sa come usarli. Perché anche lui nasconde un segreto. L'uomo che pulisce vive seguendo abitudini e ritmi ormai consolidati, con l'eccezione di rare ma memorabili serate speciali. Quello che non sa è che entro poche ore la sua vita ordinata sarà stravolta dall'incontro con la ragazzina col ciuffo viola. Lui, che ha scelto di essere invisibile, un'ombra appena percepita ai margini del mondo, si troverà coinvolto nella realtà inconfessabile della ragazzina. Il rischio non è solo quello che qualcuno scopra chi è o cosa fa realmente. Il vero rischio è, ed è sempre stato, sin da quando era bambino, quello di contrariare l'uomo che si nasconde dietro la porta verde. Ma c'è un'altra cosa che l'uomo che pulisce non può sapere: là fuori c'è già qualcuno che lo cerca. La cacciatrice di mosche si è data una missione: fermare la violenza, salvare il maggior numero possibile di donne. Niente può impedirglielo: né la sua pessima forma fisica, né l'oscura fama che la accompagna. E quando il fondo del lago restituisce una traccia, la cacciatrice sa che è un messaggio che solo lei può capire. C'è soltanto una cosa che può, anzi, deve fare: stanare l'ombra invisibile che si trova al centro dell'abisso.

Io sono l’abisso

Carrisi Donato

A che ora muori?

Carabba Simone