Narrativa

Toscani innamorati

Senesi Vauro

Descrizione: C'è Remo, poeta bevitore, antifascista e protagonista di una surreale Resistenza alcolica, che ogni giorno si reca davanti alla statua di Garibaldi spronandolo a scendere dal piedistallo per porre rimedio a torti e soprusi. C'è Ciccillo, basso, grosso, peloso come un orso, un passato da stellina del beat nel gruppo I Planetari, che dilapida tutto per farsi star dell'ospizio comunale. C'è la Bombolina, esile donzelletta dalla mano pesante. C'è Bighe Boghe, fulminato sulla via dell'America come il Nando Moriconi di Alberto Sordi, innamorato di ogni moda e tendenza esterofila, che si ritiene il più grande ballerino al mondo di "boogie woogie" (che però, come ogni altra parola straniera, non sa assolutamente pronunciare).

Categoria: Narrativa

Editore: Piemme

Collana: Piemme voci

Anno: 2014

ISBN: 9788856640557

Recensito da Elpis Bruno

Le Vostre recensioni

I “Toscani innamorati” del giornalista e disegnatore satirico Vauro Senesi si cimentano in una sequenza di siparietti e scenette che ricordano “Amici miei”. Il filo conduttore della narrazione, in senso lato, è rappresentato dall’evoluzione storica del partito comunista: l’esperienza partigiana di molti dei protagonisti, l’adesione al partito della base operaia, il testa a testa con la DC nelle elezioni del dopoguerra, la controversa figura di Stalin, l’amore degli elettori per Enrico Berlinguer, la trasformazione del partito ne “La cosa” di Occhetto. Queste vicende sono variamente vissute dai personaggi che – tutti insieme appassionatamente – costituiscono il tessuto connettivo di una toscanità (un cliché? Sicuramente sì!) sempre in bilico tra creatività spontanea, blasfemia, trivialità, altruismo.

I protagonisti hanno soprannomi che derivano da aneddoti biografici (“Tubo, Bighe Boghe e Pucino, così chiamato per la sua ostinazione nello scommettere alle corse sempre sullo stesso cavallo”) e incarnano alcuni stereotipi rappresentati come macchiette: l’antifascismo, l’anticlericalismo, l’istinto goliardico, la genuinità compagnona e ridanciana.

Composta da un ex partigiano (Tubo), un maestro (Saetta), un illetterato ex ballerino di boogie woogie (Bighe Boghe), il conte Costa Arrigoni, il Pucino e un truffatore (il Minini), e – in seconda generazione – rincalzata dal maratoneta Bobo, dall’infermiere psichiatrico Vasco e dallo svitato chitarrista Cicillo, la piccola armata Brancaleone compie gesta caricaturali o paradossali: la crocifissione di uno di loro sul cancello delle poste, una spedizione punitiva condotta ai danni del protettore di Assunta, la prostituta che è nel cuore di tutti, uno scherzo (un gatto morto nel cofano dell’auto) ai danni del conte per spezzare la sua relazione con la bionda avventuriera Mariagrazia …

I dialoghi abbondano di espressioni colorite e locali (“Le gambe gli fanno Giacomo”), la narrazione strappa qualche  risata, attutita dai cliché situazionali non propriamente nuovi, non esattamente originali.

In qualche scena, si profila l’inquietante figura di un personaggio che recitò il ruolo di burattinaio nella Prima Repubblica: “Il gerarca Gelli aveva annusato l’aria, e non era un’aria buona per i fascisti come lui, perché il vento portava il rumore delle cannonate degli Alleati che stavano avvicinandosi sempre di più”.

Il finale si svolge tra esorcismi e clinica psichiatrica, tra patologie e ritmo di boogie woogie, con tanta nostalgia per le Dune Buggy…

Bruno Elpis

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Vauro

Senesi

Libri dallo stesso autore

Intervista a Senesi Vauro


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

A vent'anni, Elisa ha tutto: benessere, una famiglia che la ama e la coccola (anche troppo!), un amore, interessi che le riempiono la giornata e appagano la sua sensibilità. Solo una cosa le manca, ma lei non lo sa... fino a un freddo pomeriggio invernale in cui, non sapendo come trascorrere il tempo, apre un baule pieno di vecchie fotografie. Comincia così per lei un viaggio che la porta lontano, alla ricerca del tassello capace di ricomporre il disegno della sua vita.

Alla ricerca di un cuore

Melissano Manuela

Rose è delusa dalla sua vita pur non avendone motivo: ha una bella famiglia e una deliziosa casa in un bel quartiere. Ma per Rose questa vita ordinaria è messa in ombra dalla sua altra vita, quella che vive ogni notte nei suoi sogni. Da bambina, in seguito a un incidente, ha iniziato a sognare una meravigliosa isola ricca di avventure. Su quest’isola non è mai stata sola: c’è sempre Hugo, un ragazzo coraggioso che cresce assieme a lei negli anni fino a diventare il suo eroe. Ma quando Rose incontra casualmente Hugo nella vita vera, sia i suoi sogni che la vita reale cambieranno per sempre. Si trova infatti davanti l’uomo che ha condiviso le sue incredibili avventure in luoghi impossibili, che è cresciuto assieme a lei, ma ambedue sono molto diversi da come si erano immaginati. Il loro incontro dà il via a una cascata di domande e bugie, e a una pericolosa ossessione, che minaccia di rovesciare il mondo di Rose. Lei vorrà veramente perdere tutto ciò che le è caro per capire lo straordinario rapporto che li unisce?

Hugo e Rose

Bridget Foley

È una primavera torrida a Milano, e succedono cose strane. Una suora viene trovata sgozzata in convento, truccata e vestita in abito da sera. Il commissario Boe finisce per bussare alla porta di Johnny Santini, professore di lettere in un liceo. Un professore particolare: si stordisce con l’hashish, allaccia relazioni con le allieve dell’ultimo anno, ed è segretamente a capo del Free Beagle, fantomatica organizzazione animalista che assalta i laboratori della vivisezione. Ma Santini non ne sa nulla. Anzi. Anche a lui stanno accadendo cose strane: qualcuno lo ha ricattato per recuperare una valigetta in un laboratorio e, invece, ci ha trovato un cadavere. E, mentre gli omicidi si susseguono e portano tutti a lui, scopre l’esistenza di una vecchia leggenda della malavita. Una leggenda dimenticata da decenni e che striscia e si sussurra ancora solo nei corridoi dei manicomi criminali, in cui orde di derelitti continuano invano a gridarsi innocenti. È lì la chiave dell’enigma. Johnny Santini corre incontro a una verità atroce e soffocante, a cui tutti, prima di lui, hanno resistito solo impazzendo. O suicidandosi.

L’ILLUSIONISTA

Montolli Edoardo

I segreti di Roma racchiude un'insospettabile antologia di storie, una galleria di personaggi e di vicende. Sono le pietre e gli oggetti stessi a parlare, in uno snodarsi ininterrotto di ricordi: dal mito di Romolo e Remo alle origini della città, alla gloria intrisa di sangue del Rinascimento; dalla spregiudicatezza di Cesare alla tenebrosa genialità di Caravaggio; dal fascino di Lucrezia Borgia, alla procace sensualità di Anna Fallarino, marchesa Casati Stampa di Soncino, che fu al centro di uno dei più scabrosi delitti del dopoguerra. Rifacendosi alla storia di Roma, ma anche ad alcune esperienze personali vissute in momenti cruciali della nostra epoca (dall'occupazione nazista al boom degli anni Sessanta), Augias ricava da questa congerie di persone e di fatti il racconto complessivo di una città contraddittoria, insieme metropoli e villaggio, dove ogni sentimento umano - l'ardimento e la codardia, la generosità e l'ignavia, l'intraprendenza e la mollezza - ha trovato gli interpreti e la scena per la sua rappresentazione.

I SEGRETI DI ROMA

Augias Corrado