Narrativa

Tundurundù

Di Giandomenico Marco Eugenio

Descrizione: “Tundurundù è il nomignolo affettuoso con cui mi chiamava mia madre sin dai primi mesi dell’infanzia”. Un viaggio affascinante tra pensieri e ricordi a un anno dalla morte della madre. L’occasione per una nuova consapevolezza del Trascendente che passa attraverso un rapporto materno denso di amore e di bellezza.

Categoria: Narrativa

Editore: Marcianum Press

Collana:

Anno: 2014

ISBN: 9788865122310

Recensito da Lucilla Parisi

Le Vostre recensioni

“E il suo amore si esprimeva in tutto quello che faceva: dalle torte pomeridiane estive che preparava per noi e per i nostri amici alle occasioni di incontro che creava con parenti e amici, dalla generosità in ambito lavorativo all’attenzione verso le sofferenze del prossimo, dalla sua partecipazione ai nostri giochi d’infanzia alle raccomandazioni piene di affetto che indirizzava a me e a mia sorella”.

Una dichiarazione d’amore, una raccolta di pensieri, un viaggio nel tempo attraverso i ricordi di una vita, la propria e quella della donna che gli ha insegnato ad amare. Sua madre.

Leggere Tundurundù. Pensieri di amore e bellezza. Un anno di facebook è entrare nella dimensione più intima di un uomo, quella in cui il figlio parla alla persona che, più di altre, ha saputo trasmettergli messaggi di amore autentico e incondizionato.

Difficile o quasi impossibile immedesimarsi senza perdere qualcosa della forza dei sentimenti descritti con una devozione quasi religiosa.

La donna tratteggiata in queste pagine, con gli occhi di chi l’ha amata senza riserve, non è solo madre e moglie, ma anche amica, confidente ed esempio di fedeltà alla vita e a Dio, nella malattia e oltre la sofferenza.

Di questo ci parla Marco Eugenio Di Giandomenico, in questo breve testo che si presenta come un diario postumo in cui dà voce ai pensieri di una donna straordinaria, nella sua disarmante umanità. Riflessioni sulla vita e sulla bellezza che resiste – nonostante tutto – al dolore.

Morta nel 2012 all’età di settantanove anni, Olga Maria Vitocco visse i suoi ultimi anni lottando nella malattia, tra atroci sofferenze, ma mostrando il coraggio e la forza che solo animi profondamente ispirati possiedono.

Non è un romanzo ma una semplice confessione, quella di Marco Eugenio Giandomenico, scrittore e opinionista televisivo. Un omaggio alla vita, all’amore e alla bellezza.

La mia anima scorre lenta su percorsi insidiosi…ti sento vicina, come non fossi mai dipartita”.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Marco

Giandomenico

Di

Libri dallo stesso autore

Intervista a Di Giandomenico Marco Eugenio


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

"Correte. Mio padre sta uccidendo mia madre". La telefonata arriva alla stazione di polizia alle due del mattino. A farla è un bambino biondo con due grandi occhi blu che fissano il vuoto. Ma la mamma gli toglie la cornetta dalle mani: non è vero, non è accaduto niente, suo figlio urla nel sonno, si aggira per la città nel cuore della notte, suo figlio è sonnambulo. È un bambino che, notte dopo notte, sogna la fine del mondo. Trenta anni più tardi, un terribile sospetto scuote una città del Nord Italia: i bambini di una scuola materna accusano gli adulti di azioni orribili. Ben presto, propagato da giornali e televisioni come una pestilenza del nuovo millennio, il contagio della paura si allarga all'intero Paese. Tutta l'Italia si sente minacciata dal Male. In molti cominciano a sussurrare il nome del Diavolo. È in atto una cospirazione diabolica o si sta scatenando una caccia alle streghe?

Il bambino che sognava la fine del mondo

Scurati Antonio

I racconti e le confidenze di due donne sui loro 'attacchi amorosi', quasi una sorta di malattia. Oltre a ciò, seguono i racconti degli assalti maschili, un piccolo esercito di vogliosi e innamorati.

Attacchi d’amore

Idolina Landolfi - Ester Pes

In una periferia londinese dai confini incerti, ruota la misteriosa scomparsa di una giovane ragazza dai capelli ramati. Un uomo dalla corporatura esile e lo sguardo vuoto compare dal nulla per le strade del quartiere con in mano una cartellina rosa e una borsa sportiva. Un ragazzo scampato alla morte dopo un pestaggio si diletta a torturare piccoli animali. Le invisibili tensioni che accomunano queste tre storie sono ... feroci pulsioni. Un thriller psicologico incalzante e scritto magistralmente dalla stessa autrice dei due successi internazionali "Le sfumature della luna" e "Naoi".

Feroci pulsioni

Saba Bilkis

Pierluigi Cappello