Giallo - thriller - noir

Tutti i sapori del noir

Autori Vari

Descrizione: Dopo aver letto il libro Tutti i sapori del noir di ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online. Recensioni

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Edizioni Frilli

Collana: SuperNoir Bross

Anno: 2019

ISBN: 9788869433849

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

È edita presso la casa editrice Frilli la nuova antologia, pensata e scritta in memoria del fondatore: Marco Frilli, e si intitola: Tutti i sapori del noir. Ha una importante quanto gradevole prefazione di Maurizio De Giovanni.

I racconti sono stati scritti e pensati da ben quarantanove autori, tutti che pubblicano presso la stessa casa editrice e ovviamente hanno ben conosciuto l’editore scomparso. Ne emerge spesso un ritratto affettuoso, lungimirante, di un uomo sicuramente burbero, elegante, sempre a spasso in compagnia del suo cane e della sigaretta, competente e preparato. Quasi un padre putativo che guardava sempre alle sue creature cartacee con indubbia sapienza, ma anche con un occhio di riguardo e di affetto, di una rara sensibilità. L’editore è sicuramente una figura determinante nella costituzione e nella vita di un romanzo, un “fantasma che si aggira dovunque sia un libro. Uno spirito speciale, sorridente o avido, visionario o pianificatore, un poltergeist dispettoso che assiste a tutto il processo di lettura con attenzione partecipe: eppure non ha scritto nemmeno una parola, e non leggerà mai il volume perché lo ha letto prima, quando era un informe ammasso di idee e sentimenti.”

Ma, come afferma lo stesso Maurizio De Giovanni, è anche “un sognatore. Cerca di far capire a un esercito di freddi calcolatori, (…) che i soldi non sono la prima cosa; i libri sono frutto di passioni ed emozioni, che sono fatti della stessa materia del sogno”.

In questo caso è un uomo a cui tutti guardano e pensano con sincero rammarico per chi non c’è più; ma è anche un atto doveroso di ringraziamento, una sorta di “album di fotografie dello spirito, istantanee di sorrisi che non saranno dimenticati.”

Chi meglio, dunque, dello stesso figlio può scrivere un degno tributo? Infatti Carlo Frilli nei Delitti alla cena narra, con simpatia e fascino indubbio, la storia di un editore che – invitato a un concorso letterario – conosce proprio Maurizio De Giovanni, Valerio Varesi, Margherita Oggero e la sua stessa autrice Maria Masella. All’interno dello scenario fiabesco di un lago sotto una fitta nevicata, avvengono due omicidi terribili: lo stesso De Giovanni e Valerio Varesi. Un incubo. Ma c’è un quadro sibillino che strizza l’occhio ammiccante e fornisce un suggerimento…

Per non parlare del racconto del curatore dell’antologia: Armando D’Amaro, intitolato L’ultima cena. Ricco di sentimento e di pathos, narra la storia di un clochard e del suo ultimo desiderio soddisfatto da un bell’uomo a spasso con la sua cagnolina…

Impossibile descrivere tutti i racconti di questo testo. Ne consegue una antologia scritta sul filo comune della cucina, dei suoi sapori, della sua intrinseca bellezza. Un connubio perfetto tra giallo e cucina perché “l’arte del cucinare condivide qualcosa di importante con la soluzione del mistero, devi raccogliere gli ingredienti nelle stesse modalità. Se i gialli contengono ricette per omicidi, ben volentieri contengono anche ricette per del buon cibo.”

Un ottimo tributo a uno splendido imprenditore, capace e preparato, di altri tempi, che univa la buona lettura con il buon gusto del vivere e del mangiare, non comune e di rara malia e fascinazione.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Vari

Autori

Libri dallo stesso autore

Intervista a Autori Vari


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Esiste un luogo magico dove tutto inizia e nulla può nire, dove ogni cosa è possibile e dove i desideri più autentici si realizzano. È un luogo dove chiunque può andare, dove qualcuno torna spesso e dove tutti sono stati almeno una volta, anche chi se lo è dimenticato. È un luogo fatto di sogni, di immaginazione e di eternità...

DREAMLAND

Pezzolla Indro

Milano, 2014. Valerio ha ventisette anni e una vita vuota e vive in un monolocale su cui aleggia la presenza del precedente proprietario: lo zio Willy, morto in odore di satanismo, che si dice avesse accumulato un tesoro mai ritrovato. Per guadagnare qualcosa, Valerio affitta l’appartamento per brevi periodi. Ha però un vizio: entrare in casa di nascosto dai suoi ospiti, per curiosare fra i loro oggetti e immergersi con la fantasia in esistenze diverse dalla sua. Una di loro, la bella ed enigmatica Viola, lo colpisce al cuore. I due si confidano, sembra nascere qualcosa; poi Viola scompare lasciandogli la speranza di tornare da lui, un giorno. Ma Viola è una donna sposata e in fuga dal marito, e forse il suo passaggio dalla casa di Valerio non è stato casuale. Che c’entri in qualche modo la leggenda del tesoro dello zio Willy? Ma com’è possibile? Per Valerio comincia un viaggio alla ricerca della donna, che dalle strade di Milano lo porta al Rio delle Amazzoni, un viaggio in cui fra scoperte dolorose e squarci di inattesa felicità, la sua vita precaria cambierà per sempre. Un libro dove i fondamenti della narrazione romanzesca (il denaro, l’amore, l’avventura, il mistero, la comicità) catturano il lettore e si fondono nel ritratto di un personaggio vero e tenerissimo. E di una generazione derubata del proprio futuro e costretta a inventarsi il presente ogni giorno, con rabbia ma anche con ironia.

Sempre più vicino

Montanari Raul

Questo libro conduce il lettore attraverso i mille modi che utilizziamo per distorcere e tradire le nostre emozioni. Attraverso strategie provenienti dalla Psicoterapia Sensomotoria e dalle pratiche di mindfulness, si suggeriscono chiavi di lettura ed esercizi pratici per diventare più padroni delle sensazioni fisiche, del corpo e del nostro mondo emotivo, imparando ad affrontare quello che ci spaventa in modo graduale ed efficace.

Paura di sentire

Giannantonio Michele

Luglio 1969. Durante i giorni dello sbarco sulla luna, a Telévras, piccolo paese dell'entroterra sardo, due ragazzini vengono coinvolti in una serie di eventi misteriosi. Il primo è Matteo Trudìnu, talentuoso figlio di un sequestratore latitante; l'altro è Gesuino Némus, un bambino silenzioso e problematico, da tutti considerato poco più che un minus habens. Amici per la pelle, i due godono della protezione di don Cossu, il prete gesuita del paese, che si prende cura di loro come fossero figli suoi. Un giorno il padre di Matteo, scomparso da settimane, viene trovato morto a pochi chilometri di distanza da casa. Il maresciallo dei carabinieri De Stefani, un piemontese che fatica a comprendere le logiche del luogo, inizia a indagare con l'aiuto dell'appuntato Piras e dello stesso don Cossu ma, con l'avanzare dei giorni, le cose si complicano e spunta fuori un altro cadavere... Misteri, colpe antiche, segreti e rivelazioni vengono scanditi a ritmo battente in un romanzo dalle tinte gialle...

La teologia del cinghiale

Némus Gesuino