Esordienti

Un sorriso in una lacrima

Otto Eros

Descrizione:

Categoria: Esordienti

Editore: Kimerik

Collana:

Anno: 2010

ISBN: 9788860964731

Trama

Le Vostre recensioni

Chi almeno una volta non ha pensato di mettere ” nero su bianco ” la propria vita?

Eros Otto è il giovane autore di: – Un sorriso in una lacrima, (da Kimerik Editrice). L’autore ha il merito di raccontare, attraverso la scrittura, emozioni e traumi che per molti è difficile persino immaginare. Senza inibizioni e senza vergogna, il Volume mette in evidenza sofferenze, ansie e sentimenti che un adolescente (Eros) prova a causa di un trauma psichico di origine sessuale subito durante la sua infanzia.

Non solo dall’epilogo del libro, ma soprattutto dalla sua stessa pubblicazione, si evince il coraggio che questo giovane scrittore siciliano ha dimostrato nei confronti della vita; a mio avviso dunque gli va riconosciuto il merito di essere riuscito non solo a guarire da ferite così profonde, ma anche quello di essersi proposto come esempio a persone che hanno vissuto esperienze analoghe.

Al di là del contenuto del suo libro e indipendentemente dal fatto che il volume possa essere apprezzato o meno, ritengo che Eros Otto attraverso questa pubblicazione, abbia dimostrato praticamente che talvolta è possibile riappropriarsi della propria vita, anche quando questa viene messa duramente alla prova.

 

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Eros

Otto

Libri dallo stesso autore

Intervista a Otto Eros


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Henry Chinasky, abituale alter ego di Bukowsky e protagonista in prima persona di questo romanzo, ha deciso di lavorare come postino. Superati non senza affanno i test d'ammissione, si ritrova con la borsa di cuoio sulle spalle a girare in lungo e in largo per la periferia di Los Angeles. Perennemente in ritardo, vessato dal capufficio e insofferente ai regolamenti, si scontra ben presto con la rigida e burocratica macchina organizzativa. Tra sbronze e scommese all'ippodromo, Chinasky trova il tempo per vivere una degradante storia d'amore con Betty, per sposare una texana ricca e ninfomane da cui verrà abbandonato e infine per licenziarsi.

Post office

Bukowski Charles

"I giorni scanditi da pensieri ordinati, la messa a fuoco di un'esistenza che sembra crollare da un giorno all'altro, le ansie, gli istanti, le paure e le insicurezze. La pioggia, le cicale, i toraci in fiamme e Gian Maria Volontè che prega in 'Todo Modo'. Una lunga ed attenta riflessione sul significato dell'esistenza, sul dolore, sull'odio e sull'oblio. Un unico racconto, una granitica e tortuosa discesa nella quotidianità che, per emersione, illumina i dettagli della nostra esistenza facendoli danzare tra loro."

Appunti per un discorso sull’odio

Di Carlo Andrea Alessandro

Opera d'esordio, pubblicata in Giappone nel 1944. Nucleo centrale dei racconti è il desiderio che sottile e struggente si insinua nel cuore dei personaggi, i quali creano in se stessi un mondo onirico e psicologico, alternativo a quello reale.

La foresta in fiore

Mishima Yukio

Il destino dell'uomo è segnato. Anche la terra sembra saperlo. Si apre, poi mastica e inghiotte, affamata. Tempi di guerra, di carestie e vendetta. Non c'è scampo agli attentati che si susseguono in città né rimedio ai fondamentalismi verso i diversi, non c'è salvezza dalle nubi tossiche né speranza nella misericordia umana. C'è solo una possibilità. È scritta nel vento. E porta un nome: Maria. La riscossa degli ultimi parte da una Sardegna infetta, un'isola/mondo in cui i cani governano e un pescatore affetto dal morbo guida un'orda stracciata verso la terra promessa. Un romanzo corale, esploso, torrenziale, i cui protagonisti mostrano il cuore feroce di un'umanità alla deriva. Il libro più oscuro, spietato e conturbante di Gianni Tetti.

Grande nudo di Gianni Tetti

Gianni Tetti