Narrativa

VA’ DOVE TI PORTA IL CUORE

Tamaro Susanna

Descrizione:

Categoria: Narrativa

Editore: Dalai

Collana:

Anno: 1994

ISBN: 9788885989405

Recensito da Marika Piscitelli

Le Vostre recensioni

I morti non pesano tanto per l’assenza, quanto per ciò che –  tra loro e noi –  non è stato detto”.

È per questo che Olga, ormai ottantenne, decide di scrivere una lunga lettera-diario alla nipote lontana. Non vuole muoverla a compassione, né liberarsi del peso dei suoi errori attraverso una confessione tardiva. Il suo scopo è quello di chiarire le incomprensioni sorte nell’ultimo periodo, e lo fa raccontandosi con una sincerità al tempo stesso tenera e spietata.

Nata da una famiglia dell’alta borghesia, condizionata dal mito dell’apparenza da salvaguardare ad ogni costo, Olga non è stata abituata a parlare dei propri sentimenti, ad esprimere i propri desideri. Ma ora che sente di non avere più molto da vivere ed ha capito finalmente cosa conta davvero, è disposta a rivelare quelle scomode verità che le hanno avvelenato l’esistenza.

Il racconto di Olga passa dalla descrizione delle sue giornate di anziana, noiose, interminabili, scandite dalle abitudini e colorate solo dai ricordi, alla sofferta rivisitazione di un passato costellato di dolori e delusioni: un matrimonio sbagliato, la scoperta dell’amore e della passione che le vengono poi tragicamente strappati, il buio della depressione. Ma, soprattutto, Olga prova a spiegare la complessità del rapporto con sua figlia Ilaria, morta in un terribile incidente automobilistico di cui continua a sentirsi responsabile… Perché?

Da quando sono nata ho detto una sola bugia. Con essa ho distrutto tre vite”.

E tre generazioni si intrecciano, infatti, nel best seller che ha commosso il mondo: l’adolescenza, in cui si forma l’invisibile corazza destinata a proteggerci dai dispiaceri della vita; la vecchiaia, in cui ci si sente come foglie alla fine di settembre e la maturità immatura della cosiddetta età adulta, in cui non necessariamente si è forti abbastanza da scegliere la propria strada senza lasciarsi condizionare da ciò che ci sta intorno.

Olga sa che non riuscirà a rivedere sua nipote, sa che non ne avrà il tempo… Spera però che le sue pagine possano ricordarle i bei momenti trascorsi insieme e, soprattutto, si augura che possano servire a farle capire che “… la prima rivoluzione da fare è quella dentro se stessi, la prima e la più importante”.

Sai qual è un errore che si fa sempre? Quello di credere che la vita sia immutabile, che una volta preso un binario lo si debba percorrere fino in fondo. Il destino invece ha molta più fantasia di noi. Proprio quando credi di trovarti in una situazione senza via di scampo, quando raggiungi il picco di disperazione massima, con la velocità di una raffica di vento tutto cambia, si stravolge, e da un momento all’altro ti trovi a vivere una nuova vita

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Susanna

Tamaro

Libri dallo stesso autore

Intervista a Tamaro Susanna

«Gli inquilini», pubblicato originariamente nel 1971, è la storia di Henry Lesser, l'ultimo occupante di una palazzina di Brooklyn che deve essere abbattuta per far posto a un condominio di lusso. Nonostante i goffi tentativi di sfratto da parte del proprietario Levenspiel, Lesser non vuole abbandonare l'appartamento, perché lì ha iniziato a scrivere il suo romanzo ed è lì che intende terminarlo. Quando nella palazzina si trasferisce, per abitarci abusivamente, Willie Spearmint, anche lui scrittore, fra i due si instaura una rivalità che è al tempo stesso letteraria (Willie sembra decisamente più sicuro di sé rispetto alla propria scrittura) e razziale (Lesser è ebreo, Spearmint afroamericano) e che assume uno sfondo anche sessuale quando entra in scena Irene, la fidanzata, di Willie.

Gli inquilini

Malamud Bernard

"[...] Una narrazione decentrata che ricerca la profondità e si proietta in realtà diverse e spesso inconciliabili facendoci godere dei gusti e delle diversità, del confronto, soprattutto con le nostre paure che ci palesano fragili. Letta l'ultima pagina, non ci resta che posare lievemente una nostra mano sul cuore e poi su questo libro, sulle esistenze che riporta, per difenderle dall'oblio." (dalla postfazione di Roberta Lagoteta)

Il cappotto blu (prima parte)

Balzano Anna Maria

Con una ambientazione contemporanea, il primo volume di una saga di stampo mitologico - ''The Awakening series'' - che dosa sapientemente amore, avventura, elementi storici. Un vero CASO EDITORIALE che incanterà le giovani lettrici di tutto il mondo. Helen, timida adolescente di Nantucket, sta quasi per uccidere il ragazzo più attraente dell'isola, Lucas Delos, davanti a tutta la sua classe. L'episodio si rivela essere qualcosa di più di un mero incidente. Helen teme per la sua salute mentale: ha iniziato ad avere incubi di notte e allucinazioni di giorno. Ogni volta che vede Lucas le appaiono tre donne che piangono lacrime di sangue. Il tentato omicidio porta Helen a scoprire che lei e Lucas non stanno facendo altro che interpretare i ruoli di un'antica tragedia d'amore. Le apparizioni femminili rappresentano infatti le Erinni. Helen, come l'omonima Elena di Troia, è destinata a dare inizio alla guerra a causa della sua relazione con Lucas. I due scoprono sulla loro pelle che i miti non sono leggende. Ma è giusto o sbagliato stare con il ragazzo che si ama se questo significa mettere in pericolo il resto del mondo? Come si sconfigge il destino?

STARCROSSED

Angelini Josephine

La storia del poeta Harry Peake, di come ha perso sua moglie Grace in un tragico incendio che lo ha lasciato orribilmente deformato, di come si guadagnava da vivere nelle birrerie londinesi del XVIII secolo, del suo unico conforto, la devota figlia Martha, che temendo per la sua vita decide di fuggire nelle colonie americane.

Martha Peake

McGrath Patrick