Narrativa

Venetia nigra

Vizzino Alessandro

Descrizione: Venezia, 1725. Un uomo in Baùta si aggira, di notte, tra le calli della città. Il Nobilhomo Nicolò Testier Gritti è un giovane brillante, dedito al vizio e alle donne...

Categoria: Narrativa

Editore: Edizioni DrawUp

Collana:

Anno: 2016

ISBN: 9788893690003

Recensito da Redazione i-LIBRI

Le Vostre recensioni

Venetia nigra

Venezia, 1725. Un uomo in Baùta si aggira, di notte, tra le calli della città. Il Nobilhomo Nicolò Testier Gritti è un giovane brillante, dedito al vizio e alle donne. Durante una sua visita al Ridotto s’invaghisce di Elisabetta Pitacchi, che ottiene in pegno dopo una sfida allo Sbaraglino. L’amore fra Nicolò ed Elisabetta si consolida. A Venezia la ragazza conoscerà anche Zanetta Farussi, moglie di Gaetano Casanova. Alcune settimane dopo, Nicolò incontra Samuele Grozzi, Inquisitore di Stato e personaggio tra i più influenti della città, che aveva già incrociato a Palazzo Sandi. Il magistrato gli chiede di recarsi a Cremona, per ritirare un violino destinato ad Antonio Vivaldi. Il giorno successivo, il mercante d’arte Alfonso Bottin propone a Nicolò un dipinto del suo amico Antonio Canal, che l’aristocratico decide d’acquistare pagando il mercante con una moneta scalfita. Nella vita agiata di Nicolò Testier Gritti, però, qualcosa comincia a incrinarsi: sparizioni improvvise, segreti inestricabili, nuove presenze e accuse dalle quali non può scagionarsi inizieranno a spostare la rotta della sua esistenza. Un pericolo ancora più grande, intanto, incombe sull’intera Serenissima…

E così parla l’autore della sua opera: “Innanzitutto, è un romanzo che ho imparato ad amare alla follia, e spero che il divertimento che io ho provato durante la sua stesura si trasferisca interamente a chi lo legge. Come tutti i miei lavori è un romanzo corale, ricco di personaggi, sorprese e sfumature assai diverse tra loro. Si potrebbe definire un thriller storico (ambientato nella Venezia del 1725), ma in realtà possiede molteplici chiavi di lettura: è, al contempo, romanzo d’amore, d’intrigo, di mistero e d’avventura. Per dirlo con un solo aggettivo, è certamente un libro “romantico”, nella più classica delle accezioni. Qualcuno ha scritto che la vera protagonista di questo libro è in realtà Venezia, e probabilmente è proprio così. Ho cercato di raccontare per mezzo di una storia coinvolgente e avvolgente un momento storico preciso, che ha anticipato di pochi decenni la fine di una delle più affascinanti nazioni che il mondo abbia mai conosciuto. Perché credo che anche attraverso la narrativa d’intrattenimento (o soprattutto attraverso essa) si possano comunicare davvero un milione di cose” (dall’intervista realizzata da Simone Pozzati per www.i-libri.com).

Edizione Speciale

Isbn:  978-88-9369-000-3
Anno di pubblicazione: 2016
Pagine: 368
Dimensioni: 21 × 13,5 × 2.5 cm
Cover plastificata in soft touch

Libro 2° classificato (1° romanzo) al VII Premio Letterario Internazionale Montefiore 2017

La pagina web della casa editrice dedicata al romanzo

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Alessandro

Vizzino

Libri dallo stesso autore

Intervista a Vizzino Alessandro


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Contro ogni previsione dei notabili di corte, un uomo ottiene dal re l'autorizzazione di utilizzare una sua caravella per andare alla ricerca di un'isola sconosciuta, non ancora mappata in nessuna carta. Alla sua ricerca si unisce un'umile donna, la donna delle pulizie del palazzo del re, che a poco a poco si rende indispensabile nel governare la barca alla rada nel porto. Schiacciato dalla burocrazia, dall'arbitrarietà, dal potere e dal disprezzo, il protagonista diventa consapevole del fatto che per trovare la propria identità deve vivere tra la realtà e il sogno. Ma alla fine forse è proprio la dimensione onirica a rappresentare la vera via per raggiungere la felicità. E, inopinatamente, sarà una felicità a due. Questo brevissimo racconto, può essere letto come una perfetta introduzione a tutta l'opera di Saramago.

Il racconto dell’isola sconosciuta

Saramago José

OLTRE L’ORIZZONTE

De Sanctis Antonello

Nel tepore ingannevole di un maggio malato, il raccogliticcio gruppo di investigatori comandato da Gigi Palma si trova a fronteggiare un crimine terribile: un bambino di dieci anni, nipote di un ricco imprenditore, è stato rapito. Le indagini procedono a tentoni, mentre il buio si impadronisce lentamente dei cuori e delle anime e la morsa di una crisi di cui nessuno intravede l'uscita stravolge le vite di tanti, spegnendo i sentimenti piú profondi. Anche un banale furto in un appartamento può nascondere le peggiori sorprese. I Bastardi dovranno essere piú uniti che mai, per trovare insieme la forza di sporgersi su un abisso di menzogne e rancori dove non balena alcuna luce. Intanto, nel commissariato piú chiacchierato della città, i rapporti di lavoro e quelli personali si complicano, e il vecchio Pisanelli prosegue la sua battaglia solitaria contro un serial killer alla cui esistenza nessuno vuole credere.

Buio per i bastardi di Pizzofalcone

De Giovanni Maurizio

L'Italia che cambia degli anni settanta non sembra aver voglia di cambiare in via Icaro 15, Milano. Sì, certo, l'eco arriva anche lì ma Elvira, la portinaia, è, come un secolo prima, alla mercé di inquilini gretti, litigiosi, pettegoli. Un universo di maligne ottusità e luoghi comuni che tuttavia diventa teatro del mondo nell'immaginazione duttile e porosa di Chino, il figlio adolescente di Elvira. Quando, al quinto piano, prende casa Amelia Lynd, un'anziana signora dall'incedere altero, maniere impeccabili, madrelingua inglese, Chino ne avverte subito il carisma e ne diventa adorante discepolo. Da dove viene? Cos'ha da nascondere? Qual è il suo segreto? Gli inquilini la mettono al bando, la ostracizzano. Chino si muove, con una sorta di strana ebbrezza, fra i sogni combattivi della madre - diventare proprietaria di uno degli appartamenti abitati dai suoi aguzzini - e le utopie della nuova madre-maestra dalla quale apprende la magia delle parole, le parole che raccontano e le parole che semplicemente dicono. Proprio allora la commedia quotidiana cede al dramma e le vicende di via Icaro e della sua portineria subiscono una fortissima accelerazione. E Chino deve imparare più in fretta, di che passioni, di che ambizioni, di che febbri è intessuta la vita.

LE PAROLE PERDUTE DI AMELIA LYND

Gardini Nicola