Romanzo storico

Verde oscurità

Seton Anya

Descrizione: Nel 1960 Celia Taylor è una giovane ereditiera americana che, dopo aver sposato l’aristocratico inglese Richard Marsdon, decide di andare a vivere nell’antico maniero dei Marsdon nel Sussex, in Inghilterra. Il tempo di sistemarsi in un’ala del castello che bizzarri fenomeni cominciano ad accadere. Richard si comporta in una maniera decisamente fuori dell’ordinario e Celia comincia a soffrire di strani accessi di follia e visioni. Lily Taylor, la madre di Celia, chiede allora aiuto al dottor Akananda, un guru indiano suo amico, che scopre quello che non va nella giovane coppia. Le angustie del presente possono essere superate solo ponendo fine a una tragedia accaduta in un lontanissimo passato. Precisamente quattro secoli prima, quando in Inghilterra regnava Edoardo VI, e la giovane affascinante Celia de Bohun si innamorò del cappellano Stephen Marsdon, che spasimava ardentemente per lei, ma non voleva rompere il suo voto di castità.

Categoria: Romanzo storico

Editore: Beat

Collana:

Anno: 2013

ISBN: 9788865591147

Recensito da Angela Del Prete

Le Vostre recensioni

Siamo negli anni Sessanta e l’americana Celia Taylor e l’inglese Richard Marsdon sono una giovane coppia di sposi. Sir Richard è discendente da un’antica famiglia inglese e i due vivono nel castello di Medfield Place, nel Sussex.

Nonostante le stranezze emotive di Richard, che verranno spiegate durante il libro, i primi giorni in Inghilterra come lady per Celia sono stati sereni e felici; la situazione però cambia completamente dopo una gita presso un’altra vecchia residenza nobiliare. Celia diventa infelice, malinconica e costantemente depressa; Richard si allontana sempre di più. Le cose addirittura precipitano quando viene invitato a Medfield Place un gruppo di persone che apparentemente non hanno nulla a che fare l’una con l’altra. La riunione, piena di tensione e accadimenti strani e con personaggi subdoli come Edna Simpson, la moglie costantemente e incoscientemente ubriaca, dell’avvocato di Richard, si conclude con una tragedia. Celia, dopo una violenta discussione con Richard, cade in preda a una crisi, una specie di coma, e Richard sembra impazzire. Mentre Celia è in ospedale a lottare fra la vita e la morte, Richard si rinchiude in una stanza del castello e non vuole più avere a che fare con nessuno.

All’ospedale intanto l’unico a credere che ci sia ancora qualche possibilità per Celia è il dottor Akananda, indiano che crede nella reincarnazione. E infatti proprio lui riesce a entrare nel sogno di Celia e, tramite un viaggio mentale nelle precedenti vite dei protagonisti del libro, ci fa scoprire la storia che l’ha ridotta in quelle condizioni.

Veniamo trasportati nell’Inghilterra del 1552. In piena incertezza religiosa, dopo la morte di Enrico VIII, si susseguono al potere il protestante Edoardo, la cattolica Maria e poi Elisabetta I. Incontriamo un’altra Celia, una fanciulla proveniente da una famiglia nobile decaduta, e Stephen Mardson (avo di Richard), un monaco benedettino, cappellano di Cowdray.

Nel pieno degli importanti avvenimenti storici di quegli anni, circondati da personaggi più o meno buoni, Celia e Stephen vivranno una proibita e scandalosa storia d’amore che li porterà a una terribile tragedia.

Le anime che avevano vissuto in quel periodo durante la storia di Celia e Stephan, e che hanno in qualche modo contribuito agli eventi accaduti ai due giovani, si sono ritrovate, grazie alla reincarnazione, tutte insieme per una seconda volta dopo secoli, a Medfield Place e questo fa scattare i ricordi inconsci e il ripetersi della tragedia.

Verde oscurità non è solo un romanzo storico, è un romanzo d’amore e di riscatto. Si parla di argomenti come la reincarnazione e se ne affrontano anche le contraddizioni, le differenze tra un passaggio da una vita all’altra. I dettagli sono numerosi e i personaggi, molti realmente esistiti, sono tanti, ma questo non è un limite, perché sono tutti ben caratterizzati e profondi: l’identica viltà e l’ambizione di Akananda poi e Julian Ridolfi prima, la forza di Lily/lady Ursula, la cattiveria di Edna/Emma e così via.

La Storia è trattata con molta precisione; questo però non annoia né appesantisce il testo. Se le prime pagine sono un po’ lente e siamo infastiditi dall’atteggiamento distaccato di Richard, una volta trascinati nella storia, e compreso il meccanismo, non riusciamo più a staccarcene.

Misticismo, religione, spiritualità, storia, amore, misteri… Ci sono praticamente tutti gli ingredienti di un romanzo di successo che, da quando è uscito nel 1972 in lingua originale, non ha mai perso brillantezza. Finalmente possiamo leggerlo anche in italiano e vi assicuro che per gli amanti del genere, ma anche per chi si avvicina per la prima volta al romanzo storico, Verdeoscurità è sicuramente un libro da non perdere.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Anya

Seton

Libri dallo stesso autore

Intervista a Seton Anya


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Nella Germania della Seconda guerra mondiale, quando ogni cosa è in rovina, una bambina di nove anni, Liesel, inizia la sua carriera di ladra. All'inizio è la fame a spingerla, e il suo bottino consiste in qualche mela, ma poi il vero, prezioso oggetto dei suoi furti sono i libri. Perché rubarli significa salvarli, e soprattutto salvare se stessa. Liesel infatti sta fuggendo dalle rovine della sua casa e della sua famiglia, accompagnata dal fratellino più piccolo e diretta al paese vicino a Monaco dove l'aspetta la famiglia che li ha adottati. Nell'inverno gelido e bianco di neve, il bambino non ce la fa, ed è proprio vicino alla sua tomba che lei trova il primo libro. Il secondo, invece, lo salva dal fuoco di uno dei tanti roghi accesi dai nazisti. Col passare del tempo il numero dei libri cresce e le parole diventano compagne di viaggio, ciascuna testimone di eventi terribili ai quali la bambina sopravvive, protetta da quei suoi immortali, straordinari, amorevoli angeli custodi.

Storia di una ladra di libri

Zusak Markus

Il volume raccoglie due dei più importanti romanzi di Joseph Roth. Nella Leggenda del santo bevitore Andreas, un clochard, vive sotto i ponti di Parigi. Quando un misterioso passante gli dona una piccola somma di denaro, egli la accetta promettendo di restituirla la domenica successiva con un'offerta in chiesa. Ogni volta che ha in tasca il denaro sufficiente per saldare il suo debito, però, Andreas non resiste alla tentazione di usarlo per rincorrere vizi e piaceri e la restituzione di quei duecento franchi diventa la sua tormentata ragione di esistere. Da questo racconto, tradotto in tutto il mondo e considerato il testamento letterario di Roth, è tratto l'omonimo film di Ermanno Olmi. In Fuga senza fine, Franz Tunda, tenente dell'esercito austriaco, viene fatto prigioniero dai russi e riesce a salvarsi grazie all'aiuto di un mercante di pellicce siberiano, che lo nasconde in casa sua. A guerra finita, Franz, dopo molte peripezie e avventure sentimentali, ritorna finalmente in Austria, ma ormai non è più lo stesso. Metafora del disincanto e dello smarrimento che ha colpito la generazione vissuta in Europa tra le due guerre, questo breve e intenso romanzo è considerato il più autobiografico tra quelli di Roth.

La leggenda del santo bevitore

Roth Joseph

Desirée si reca regolarmente alla tomba del marito, che ha avuto il cattivo gusto di morire troppo giovane. Bibliotecaria e cittadina, vive in un appartamento tutto bianco, con mobili di design, pieno di libri. Al cimitero incontra spesso un tipo che si prende cura della tomba accanto, realizzata con cattivo gusto, piena di angeli e decorazioni in marmo e circondata da una vegetazione strabordante. Il tipo si chiama Benny, il quale, dopo la morte della madre, vive solo nella fattoria di famiglia con ventiquattro mucche da latte e cerca di cavarsela come può, aiutato dal buonsenso paesano e da una gran dose di autoironia. Ogni volta che la incontra, è esasperato dalla vicina di cimitero, con quel berretto di feltro in testa e il piccolo taccuino di poesie sempre dietro. Un giorno però, un sorriso appare contemporaneamente sulle loro labbra, lasciandoli piuttosto turbati. È solo l’inizio di una passione bizzarra e sfrenata… Con romanticismo e humour, questo romanzo d’amore affronta una questione molto seria: cosa succede quando due culture completamente diverse si incontrano?

IL TIZIO DELLA TOMBA ACCANTO

Mazetti Katarina

Premio Rapallo Carige Opera Prima per la donna scrittrice 2015. Alento è un borgo abbandonato che sembra rincorrere l'oblio, e che non vede l'ora di scomparire. Il paesaggio d'intorno frana ma, soprattutto, franano le anime dei fantasmi che Estella, la protagonista di questo intenso e struggente romanzo, cerca di tenere in vita con disperato accudimento. Voci, dialoghi, storie di un mondo chiuso dove la ricchezza e la miseria sono impastate con la stessa terra nera. Capricci, ferocie, crudeltà, memorie e colpe di un paese condannato a ritornare alla terra. Come tra le quinte di un teatro ecco aggirarsi un anarchico, un venditore di vasi da notte, una donna che non vuole sposarsi, un banditore cieco, una figlia che immagina favole, un padre abile nel distruggerle. Con Carmen Pellegrino l'abbandonologia diviene scienza poetica. E questo modo particolare di guardare le rovine, di cui molto si è parlato sui giornali e su internet, ha finalmente il suo romanzo.

Cade la terra

Pellegrino Carmen