oppure Registrati
Novità editoriali

L’anima dei fiori

a cura di Redazione i-LIBRI

L’anima dei fiori

L’anima dei fiori. Le violette
di Matilde Serao
a cura di Donatella Trotta

Dal 26 novembre nelle librerie e bookshop online

«Che è, alla fine, un fiore? Nulla, o quasi nulla! Ma se, quando la sera è già scesa con le sue ombre, e il brio e il moto della città vi dànno una pena più penetrante e vi sgomentano, per ignote ragioni; se, quando voi pensate a un giorno passato inutilmente per il bene come per il male, passato nella passività dell’anima e vi sentite la sera umida e triste piombarvi sullo spirito e il chiasso cittadino vi sembra una follia paurosa; se quando voi siete afferrato da quella oscura disperazione che è misteriosa nelle sue cause e nelle sue espressioni, una gentile mano vi dà il piccolo mazzolino, fragrante, semplice, che vi parla di tutte le cose che amate, la pace, il silenzio, la solitudine, la elevazione dell’anima verso Dio, le mute contemplazioni dell’ideale, questo piccolo mazzolino, vedete, è magico, è incantato, e toccando il vostro cuore, per una notte, per un giorno, lo guarisce». Accarezzano il cuore le parole di Matilde Serao. Chiudi gli occhi e lo percepisci nell’aria quel profumo ammaliante di violette, che risveglia i ricordi ma lenisce le pene, calma il cuore, tranquillizza l’animo inquieto, induce a un sorriso tenero e indulgente. Mai come ne «Le violette», terzo volume tratto da «L’anima dei fiori» di Matilde Serao, serpeggia uno spleen che pervade i sensi, per niente triste e tetro, suggestivo piuttosto, quasi commovente, che rende queste tra le pagine più belle di un’opera del 1903 solo oggi ripubblicata in più volumi pregiati da Edizioni Spartaco. Splendido l’acquerello in copertina realizzato ad hoc dall’artista Angelo Maisto, dal titolo «Aspettando le viole». Intenso il saggio introduttivo «La religione del sentimento. Elogio della mitezza. E della penombra» della curatrice Donatella Trotta. I fiori descritti dalla Serao in ogni capitolo de «L’anima dei fiori» sono i protagonisti di ciascun volume il cui contenuto ha senso compiuto. Collezionandoli tutti si otterrà il libro originario completo. Già pubblicati «L’anima dei fiori. Per amarvi, o fiori!» e «L’anima dei fiori. Le rose».

L’anima dei fiori. Le violette di Matilde Serao, a cura della studiosa seraiana Donatella Trotta, esce per Edizioni Spartaco in tutte le librerie e i bookshop online il 26 novembre 2020.

Matilde Serao (Patrasso 1856 – Napoli 1927), scrittrice, giornalista, poligrafa ed epistolografa coraggiosa e intraprendente, è stata protagonista e testimone del suo tempo, pioniera del giornalismo moderno e imprenditrice culturale dai molti primati.

Donatella Trotta, giornalista, autrice, traduttrice e curatrice di libri di narrativa e di saggi. Tra i più recenti riconoscimenti, il Premio di giornalismo Matilde Serao a Carinola, nell’ambito del quale ha ricevuto anche una targa d’argento del Presidente della Repubblica per i suoi studi sulla «madre fondatrice» del “Mattino”.

Per saperne di più

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati