oppure Registrati
Reportage

Costellazioni al Teatro di Documenti

a cura di Redazione i-LIBRI

Costellazioni al Teatro di Documenti

In una Roma mobilitata per la partenza del presidente cinese Xi Jinping e per le manifestazioni ecologiste scatenate dalla giovane Greta, sabato 23 marzo 2019, alle ore 18.30 presso il Teatro di Documenti (clicca per visitare il sito web del Teatro) si è svolta la festa dedicata alla giornata mondiale della Poesia, che viene per tradizione abbinata all’inizio della primavera. E sabato, a Roma,  la primavera è letteralmente esplosa, non soltanto in senso climatico.

Concepito dalla scenografa Carla Ceravolo, Presidente dell’Associazione Amici del Teatro di Documenti, che è subentrata a Luciano Damiani nella direzione del suggestivo Teatro sito in zona Testaccio, l’evento ha avuto ad oggetto la presentazione della silloge poetica Costellazioni di Ilaria Spes.

La presentazione dell’opera poetica è stata condotta da Rosario Tronnolone, il critico che, presso Radio Vaticana, cura programmi settimanali di carattere editoriale, cinematografico, letterario e teatrale. Con la sua esperienza di attore, regista e letterato (in particolare ha curato diverse retrospettive cinematografiche – Ingrid Bergman, Katharine Hepburn, Audrey Hepburn, Grace Kelly – presso il Museo del Cinema e dello Spettacolo di Roma e le regie de “La visita della vecchia signora” di Durrenmatt, de “Il Gabbiano” di Cechov, de “Il re muore” di Ionesco, di “ Così fan tutti” liberamente tratto da “Mariti e mogli” di Woody Allen) Rosario Tronnolone ha introdotto e profondamente commentato le liriche di Ilaria Spes, ripercorrendo le diverse sezioni della  silloge ispirata alle costellazioni-stagioni con interessanti incursioni nei miti della Chioma di Berenice, della Lira e di Andromenda, ai quali la struttura dell’opera poetica allude.

Attrici e attori hanno fornito la loro personale e partecipe interpretazione delle poesie selezionate per l’evento. In un percorso di luci si sono così avvicendati in una sequenza di espressività  recitative – in tonalità che hanno spaziato dall’intimistico al teatrale – Giuseppe Rispoli, Vera Beth, Donatella Mei, Nadia Brustolon, Fabrizio Amicucci, Cristina Maccà, Gaetano Lizzio, Vincenzo Preziosa, Donatella Busini, Paolo Orlandelli, Carla Rodomonte, Piera Fumarola, Anna Ceravolo e Ilaria Benzoni.

Non è mancata un’interpretazione in chiave folk – con canti e danze – della poesia “Equinozio”, messa in scena dal vivace gruppo di Vincenzo Longobardi.

La talentuosa pianista Alessia Capoccia ha valorizzato la successione delle emozionanti recitazioni con interludi musicali e con le note – tra gli altri – di Tchaikovsky e Mendelssohn.

Rosario Tronnolone e Ilaria Spes, che ha dichiarato la propria meraviglia per la creatività suscitata dalle sue poesie e ammirazione per le interpretazioni che sono state attribuite ai suoi versi, hanno infine dialogato sulle fonti d’ispirazione e sui temi della poetica di Costellazioni.

Nel foyer del fascinoso Teatro di Documenti la serata dedicata alla poesia è proseguita con un ricco buffet nel corso del quale il clima magico dell’evento si è trasformato in festoso e animato convivio.

La redazione

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati
Text selection is disabled by content protection wordpress plugin