oppure Registrati
Reportage

Ilaria Tuti alla Hoepli di Milano

a cura di Redazione i-LIBRI

Ilaria Tuti alla Hoepli di Milano

Martedì 4 giugno, la scrittrice gemonese ha incontrato il suo pubblico nella mitica libreria milanese, ove ha firmato le copie del suo ultimo romanzo Ninfa dormiente, edizioni Longanesi, fresco fresco di stampa (il romanzo è in libreria dal 27 maggio) dopo il successo del pluritradotto Fiori sopra l’inferno.

Ciascun lettore ha potuto scambiare qualche parola con Ilaria, che ha personalizzato con dedica le copie del romanzo, come documentato nella nostra rassegna fotografica.

Rimanete sintonizzati sulle pagine di www.i-libri.com per leggere, nei prossimi giorni, il nostro commento a Ninfa dormiente, che si candida a essere uno dei best seller dell’estate 2019.

Intanto vi proponiamo sinossi e link alla scheda dell’opera.

Sinossi di Ninfa dormiente – Li chiamano «cold case», e sono gli unici di cui posso occuparmi ormai. Casi freddi, come il vento che spira tra queste valli, come il ghiaccio che lambisce le cime delle montagne. Violenze sepolte dal tempo e che d’improvviso riaffiorano, con la crudele perentorietà di un enigma. Ma ciò che ho di fronte è qualcosa di più cupo e più complicato di quanto mi aspettavo. Il male ha tracciato un disegno e a me non resta che analizzarlo minuziosamente e seguire le tracce, nelle valli più profonde, nel folto del bosco che rinasce a primavera. Dovrò arrivare fin dove gli indizi mi porteranno. E fin dove le forze della mia mente mi sorreggeranno. Mi chiamo Teresa Battaglia e sono un commissario di polizia specializzato in profiling. Ogni giorno cammino sopra l’inferno, ogni giorno l’inferno mi abita e mi divora. Perchè c’è qualcosa che, poco a poco, mi sta consumando come fuoco. Il mio lavoro, la mia squadra, sono tutto per me. Perderli sarebbe come se mi venisse strappato il cuore dal petto. Eppure, questa potrebbe essere l’ultima indagine che svolgerò. E, per la prima volta nella mia vita, ho paura di non poter salvare nessuno, nemmeno me stessa. Dopo Fiori sopra l’inferno – l’esordio italiano del 2018 più amato dai lettori – torna la straordinaria Teresa Battaglia: un carattere fiero e indomito, a tratti brusco, sempre compassionevole. Torna l’ambientazione piena di suggestioni, una natura fatta di boschi e cime montuose, di valli isolate e di bellezze insospettabili. Tornano soprattutto il talento, l’immaginazione e la scrittura piena di grazia di una grande autrice.

Leggi il nostro commento a Fiori sopra l’inferno cliccando sul titolo.

Leggi la nostra intervista a Ilaria Tuti a questo link.

Visita la pagina social della Hoepli a questo link

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati
Text selection is disabled by content protection wordpress plugin