oppure Registrati
Rubriche

Le città invisibili: le città e la memoria

a cura di Bruno Elpis

Le città invisibili: le città e la memoria – Le città invisibili rimangono sospese nella memoria. E “La memoria conta veramente se tiene insieme l’impronta del passato e il progetto del futuro, se permette di fare senza dimenticare quel che si voleva fare, di diventare senza smettere di essere e di essere senza smettere di diventare.”

Alla stregua de Le città invisibili di Italo Calvino anche i paesi della mia memoria sono immaginari, vivono in contorni tremuli, sono a volte irraggiungibili. Per qualche particolare ricordano luoghi o città reali, soggiacciono ai meccanismi della condensazione e dello spostamento proprio come i sogni: «È delle città come dei sogni: tutto l’immaginabile può essere sognato ma anche il sogno più inatteso è un rebus che nasconde un desiderio oppure il suo rovescio, una paura. Le città come i sogni sono costruite di desideri e di paure». E, come i sogni, anche i luoghi traggono impulsi dal desiderio, sono volatili, invadono la mente e il cuore.

E se Venezia occupa uno spazio tutto suo («Le immagini della memoria, una volta fissate con le parole, si cancellano… Forse Venezia ho paura di perderla tutta in una volta, se ne parlo. O forse parlando d’altre città, l’ho già perduta a poco a poco»), loro – Le città invisibili della memoria – si chiamano:

LE CITTA’ E LA MEMORIA
1. Diomira
2. Isidora
3. Zaira
4. Zora
5. Maurilia

Ed è particolarmente commovente rileggere questi pensieri di Italo Calvino proprio oggi, 27 gennaio, giorno della memoria. Provate anche Voi a rileggerli, mantenendo negli occhi qualche immagine dell’olocausto e rivitalizzando nella mente un ricordo della tragedia umana e storica: queste stesse idee assumono nuovi, reconditi significati e dimostrano l’universalità del linguaggio della vera letteratura…

_______________________________________________

Con questo articolo di Angelo Favaro è iniziato il nostro viaggio nelle città invisibili…

E qui trovate la pagina RAI dedicata al giorno della memoria.

Nella foto: Monet, Venezia, San Giorgio Maggiore dopo il tramonto

 

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati