Senza categoria

Parlami di me

Dotta Graziella

Descrizione: Parlami di me. Tutti hanno un posto a cui tornare - Il romanzo di Graziella Dotta, vincitrice del concorso letterario La Quercia del Myr

Categoria: Senza categoria

Editore: Primalpe

Collana:

Anno: 2019

ISBN:

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

Venerdì 29 novembre presso la Libreria Lettera22 di Mondovì si è svolta la presentazione dell’ultimo libro di Graziella Dotta, intitolato Parlami di me, ed edito dalla casa editrice Primalpe.

Il testo ha vinto il Primo Premio al concorso letterario La Quercia del Myr , come ha sottolineato, in un breve quanto preciso intervento, Bruno Vallepiano, coordinatore e ideatore del concorso stesso.

Il libro racconta la storia di vita e il percorso di quattro protagonisti un po’ speciali: sono infatti i quattro organizzatori di una rapina colossale avvenuta in un piccolo centro del torinese. Il testo, scritto con una prosa chiara e profonda, alterna dialogo a narrazione, con sapienza e perspicacia narrativa. Caratterizzato da un profondo scavo introspettivo nella vita quotidiana di ognuno dei protagonisti, il romanzo induce alla riflessione su temi fondamentali quali la perdita possibile della propria identità e il caso degli animali maltrattati in Spagna, in particolare i cani levrieri, di cui l’autrice, commossa, ha raccontato traversie e sofferenze.

Distinta da una scarsa presenza femminile a favore di una netta predominanza maschile, la lettura e la presentazione conseguente sono state contrassegnate da simpatia e originalità. Il costrutto narrativo, emotivamente coinvolgente e intrigante, ha provocato nel lettore attento emozioni e sentimenti avvincenti.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Graziella

Dotta

Libri dallo stesso autore

Intervista a Dotta Graziella

Mezzanotte. Nell'ascensore di un albergo una donna si alza la gonna per controllare le autoreggenti. Sta salendo al quinto piano. Ad attenderla, nella stanza 58, c'è un uomo che ha conosciuto un anno e mezzo prima. I due non si sono più visti da allora; per sei mesi non si sono nemmeno cercati, poi hanno cominciato a scriversi, per e-mail. La stanza è immersa nella penombra, così come hanno concordato. La donna entra. Si guardano, si spogliano. Lui le chiede di sdraiarsi sul letto. Lei cerca di trascinarlo con sé, lo desidera da troppo tempo. È questo l'inizio di un travolgente gioco al rialzo lungo sette notti di passione e disciplina della volontà, esplorazione reciproca del corpo e della mente. Sette notti in cui una donna e il suo amante si seducono e si scoprono, in una vertiginosa ascesa verso il culmine del piacere, verso una pienezza mai paga di se stessa.

LA SETTIMA NOTTE

Reyes Alina

Vent'anni dopo "Woobinda", Aldo Nove ritorna con "Anteprima mondiale". Vent'anni in cui tutto è cambiato senza tradire le profetiche premesse che infiammarono allora pubblico e critica. Nove racconta un mondo mutato per sempre, giunto oggi a un punto di saturazione, e gioca la carta più difficile: descrivere con ironia e compassione una deriva che non risparmia niente e nessuno, se non un residuale senso di umanesimo a cui possiamo ancorare le nostre speranze per il futuro. "Anteprima mondiale" fa ridere e al tempo stesso tocca le nostre inquietudini più profonde, riuscendo nel paradosso di trasformare, grazie alla letteratura, ciò che ci fa spavento in qualcosa di sorprendentemente comico.

Anteprima mondiale

Nove Aldo

Una protagonista femminile forte e tenera al tempo stesso. Una storia divertente e agrodolce, ambientata nel mondo dello spettacolo sullo sfondo dei favolosi anni Sessanta della Swinging London. Un romanzo che si inserisce nella scia dei grandi successi di Nick Hornby, da "Alta fedeltà" a "Tutto per una ragazza". Dai suoi romanzi sono stati tratti numerosi film, di grande successo internazionale. In Italia ha venduto più di due milioni di copie.

Funny Girl

Hornby Nick

Per pagarsi gli studi di recitazione, Lisa lavora in un bar di Manhattan. Una sera conosce Arthur, un giovane medico di pronto soccorso che sembra avere tutte le carte in regola per piacerle, e Lisa in effetti ne rimane subito affascinata. Ma Arthur nasconde una storia che lo rende diverso da chiunque abbia incontrato prima d'ora: possiede un faro, ricevuto in eredità dal padre, una torre battuta dai venti in riva all'oceano nelle cui acque suo nonno è misteriosamente scomparso alcuni decenni prima. Il dono gli è stato fatto a una condizione: Arthur non deve aprire la porta metallica della cantina. Malgrado la promessa fatta al padre, il giovane non trattiene la sua curiosità, spalancando la porta su un terribile segreto da cui sembra impossibile poter tornare indietro. Riuscirà l'amore per Lisa a dargli la forza necessaria per superare le insidie di una folle corsa contro il tempo?

L’istante presente

Musso Guillaume